More

    HomeNotizieCultura"Salviamo il murale Di Vittorio" e "Circolo de il manifesto" insieme per...

    “Salviamo il murale Di Vittorio” e “Circolo de il manifesto” insieme per una giornata

    Pubblicato il

    L’incontro tenutosi a Cerignola lo scorso sabato 21 gennaio e intitolato “DI VITTORIO E’ UN’OPERA D’ARTE” ha in un certo senso chiuso la fase virtuale (quella del gruppo Facebook pugliese “Salviamo il murale G. Di Vittorio!” e della campagna mediatica conseguente), e ne ha aperto un’altra all’insegna della concretezza e della progettualità. Sono trascorsi, del resto, ormai tre anni dall’avvio della battaglia per il recupero dell’opera di Ettore De Conciliis e del suo gruppo di lavoro. Sono stati il Circolo de “il manifesto” di Avellino e il gruppo spontaneo nato su Facebook a volere con forza e determinazione l’appuntamento di Cerignola. Il primo ha ideato l’incontro con l’autore e la visita alla sua opera abbandonata, il secondo ha curato l’organizzazione e la logistica (coadiuvati dalle associazioni che gestiscono ExOpera, sede degli incontri, e dall’agenzia Adventa per la comunicazione). Da Avellino è arrivato in pullman un gruppo folto, vivace e propositivo. Una iniezione di fiducia per i giovani cerignolani impegnati in questa battaglia ideale, magari un po’ demotivati da risposte che tardavano ad arrivare, e dal territorio e dalle istituzioni. L’essere riusciti ad assicurare la presenza del principale autore dell’opera, Ettore De Conciliis, è stato l’elemento che ha focalizzato ovviamente l’attenzione di tutti. L’altro aspetto positivo è l’essere riusciti a coinvolgere, nella partecipazione all’evento, le CGIL di Avellino e Cerignola, sia pure vincendo timidezze e lentezze burocratiche di tali organizzazioni, contando inoltre sulla presenza del sindaco della città Antonio Giannatempo.

    Michele Fumagallo, giornalista e collaboratore de “il manifesto”, che ha dato un contributo determinante con i suoi articoli sul giornale e con l’impegno alla buona riuscita della cosa, ha seguito il gruppo di Avellino e ha moderato i dibattiti e gli incontri. L’impegno dell’amministrazione comunale di Cerignola, si ricordi che l’ente locale è proprietario dell’opera d’arte, è sicuramente “la novità” dell’incontro, la cui consistenza però andrà vagliata nel tempo. Ma la presenza e gli impegni presi dall’amministrazione comunale nella mattinata di sabato segnano un punto importante per misurare l’andamento di un’impresa come quella del recupero del murale. Franco Conte, Presidente della Consulta per la Cultura, si è detto «pronto a costituire nel più breve tempo possibile un gruppo ristretto di lavoro che, oltre a provvedere alla messa in sicurezza dell’opera, si faccia carico anche di organizzare una raccolta fondi tra privati e si preoccupi della ricerca di finanziamenti, magari anche istituzionali». Nel convegno, peraltro, è intervenuta anche la rappresentante della Cgil di Avellino, Adele Giro, che ha caldamente sponsorizzato una raccolta fondi da parte della sua organizzazione e di tanti volenterosi. Il sindaco ha confermato la «immediata costituzione di un comitato di lavoro».

    Giovanni Rinaldi, ricercatore storico che ha ritrovato i resti dell’opera e ha animato la battaglia per il suo recupero, ha sollecitato l’istituzione di questo tavolo permanente che ogni 30 giorni faccia il punto della situazione. «Ognuno metta a disposizione quello che può – ha detto Rinaldi – , gli sponsor si trovano. Qualcuno già si è fatto avanti. Adesso serve un capofila per questo movimento. Il Comune di Cerignola sicuramente può e deve farlo». Comune capofila e formalizzazione immediata del Comitato operativo, sono i passi ineludibili per la raccolta fondi e la messa in sicurezza dell’opera. Salvaguardia, messa in sicurezza e catalogazione: questi sono gli step da affrontare nel più breve tempo possibile. Natalia Gurgone, restauratrice romana che ha studiato a fondo il Murale e le possibilità del suo recupero, ha detto: «Una prima stima è stata fatta. La bonifica può essere intrapresa anche in loco, cioè direttamente nel deposito. Dopo, i pezzi del murale vanno sicuramente spostati, quel luogo semplicemente non è sicuro. A febbraio, comunque, partiranno le prime analisi per accertarci, in via definitiva, della presenza e della relativa consistenza di fibre d’amianto». Partecipando all’incontro-dibattito, altri, tra cui sindacalisti e operatori culturali, hanno espresso il loro personale impegno per il recupero del murale “Di Vittorio”. Il docente dell’Accademia di Belle Arti di Foggia Salvatore Lovaglio si farà promotore, presso la direzione dell’Accademia, perché diventi soggetto attivo nel tavolo di lavoro in costituzione. Anche il parlamentare europeo Salvatore Tatarella ha espresso la sua personale adesione al progetto auspicando un veloce recupero e una conseguente fruizione pubblica dell’opera. Un messaggio di adesione è giunto anche dall’Associazione “Casa Di Vittorio”. Ora, dopo questo primo incontro, si aspetta che altri soggetti, finora timidi e un po’ colpevolmente assenti, riprendano la parola per questa battaglia che, comunque usata da ciascuno per i propri legittimi impegni politici, è innanzitutto una battaglia di civiltà.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...