Sportweb
Zampetti 728
pub_728_90
Pubblicità

Farina scrive a Giannatempo su Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione

Logo Fratelli d'ItaliaIl coordinatore provinciale del movimento politico ‘Fratelli d’Italia’, Domenico Farina, scrive al sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo: “Urgente l’adozione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione. Colmare l’attuale ritardo per restituire al tema della legalità carattere di assoluta priorità nelle dinamiche di governo”
Il coordinatore provinciale del movimento politico ‘Fratelli d’Italia’, Domenico Farina, ha depositato presso il Comune di Cerignola una lettera di sollecitazione relativa all’adozione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione.
Nella missiva, indirizzata al sindaco Antonio Giannatempo, agli assessori, ai consiglieri comunali ed al Segretario generale dell’Ente, Farina ricorda come il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione sia un atto disciplinato dall’articolo 1 della legge numero 190 del 6 dicembre 2012, la quale dispone che l’organo di indirizzo politico, su proposta del responsabile della prevenzione della corruzione, adotti entro il 31 gennaio di ogni anno questo documento, curandone la trasmissione al Dipartimento della Funzione Pubblica.
“Secondo lo spirito della legge – afferma il coordinatore provinciale di ‘Fratelli d’Italia’- il piano dovrebbe fornire una valutazione del diverso livello di esposizione degli uffici a rischio di corruzione e di illegalità, che include adeguate misure ed interventi organizzativi di prevenzione del rischio stesso, tramite forme di controllo, monitoraggio e formazione continua”. “Si tratta di un’azione – prosegue Farina – che prevede una puntuale verifica dei termini per la conclusione dei procedimenti amministrativi e dei rapporti tra l’Ente e i soggetti che ne ricevono benefici”.
Secondo Domenico Farina, però, “nonostante la valenza e l’importanza del provvedimento di legge, risulta che il Comune di Cerignola non abbia ancora individuato il responsabile della prevenzione della corruzione, né ha approvato il Piano Triennale, nonostante il termine sia scaduto ormai da oltre 4 mesi”. “Mai come in questa fase storica e politica l’impegno nella lotta ad ogni forma di illegalità e per dare massima trasparenza ai procedimenti amministrativi appare prioritario, tanto sul piano propriamente operativo sia al livello simbolico – evidenzia il coordinatore provinciale di ‘Fratelli d’Italia’ –. È lo stesso spirito che ha animato l’iniziativa relativa alla nascita e all’istituzione della cosiddetta ‘Stazione Unica Appaltante’, che ho fortemente voluto qualche mese fa nella mia veste di assessore provinciale ai Lavori Pubblici”.
“Facendomi portavoce del comune sentire della comunità di Cerignola – sottolinea Farina – avverto l’obbligo di sollecitare l’Amministrazione comunale, sia con riferimento all’organo esecutivo sia rivolgendomi all’Assemblea consiliare, affinché dia seguito ed applicazione al disposto normativo. Nella fattispecie mi permetto di avanzare un’ulteriore proposta: istituire una commissione straordinaria, accessibile anche ad esterni, che si occupi della materia e fornisca pareri e proposte sul tema. È di tutta evidenza che occorre accelerare questo iter – evidenzia il coordinatore provinciale di ‘Fratelli d’Italia’ – recuperando il tempo perso e scongiurando un danno di immagine per il Comune di Cerignola, che questo ritardo sembra descrivere come insensibile a temi così delicati ed a precisi obblighi di legge”.
Nelle prossime settimane il movimento politico ‘Fratelli d’Italia’ provvederà ad estendere la sollecitazione relativa all’adozione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione a tutte le Amministrazioni comunali della provincia di Foggia, “in modo da restituire al tema della legalità carattere di assoluta priorità nelle dinamiche di governo degli Enti locali di Capitanata – conclude Farina – e compiendo così un primo significativo passo nel riavvicinamento delle Istituzioni ai cittadini”.
il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta
Joe Zampetti 300

Ultim'ora

Giuseppe Conte a Cerignola: «Dobbiamo creare il deserto intorno alle mafie»

Storica visita del premier Giuseppe Conte a Cerignola, città frequentata da bambino nella quale per la prima volta ritorna...

Oggi in Puglia nove casi di Covid-19, in Capitanata un positivo e un decesso

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì...

Presentato il nuovo piano ospedaliero della regione Puglia: +1255 posti letto, raddoppiate terapie intensive

“Abbiamo varato il nuovo piano ospedaliero della Puglia con 1255 posti letto in più raddoppiando le terapie intensive. Siamo riusciti a convincere il ministero...

Audace Cerignola, sul mercato occhi puntati su centrocampo e attacco

Con gli ingaggi ufficiali di Esposito, Amabile, Leonetti, Silletti e Allegrini che si vanno ad aggiungere alle conferme di Syku, De Cristofaro, Russo, Tricarico...

La Pallavolo Cerignola iscritta ufficialmente alla serie C

La SSD a.r.l Pallavolo Cerignola comunica di essere ufficialmente iscritta alla Serie C 2020-2021. Il sodalizio fucsia, capeggiato dal presidente Matteo Russo, ha depositato...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Coronavirus, Cerignola con più di 21 positivi. Oggi altri 6 casi in Capitanata

Cerignola è contrassegnata come zona amaranto nel bollettino regionale diramato alle 14,30 di oggi. Degli otto casi odierni positivi...

Omicidio a Cerignola nel quartiere Torricelli | Foto

Omicidio questa mattina a Cerignola. A finire sotto i colpi di arma da fuoco è stato il 49enne Cataldo Cirulli,...

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in visita sul bene confiscato alla mafia di “Terra Aut”

«Sono motivato dalla voglia di scoprire la bellezza e le potenzialità di questo territorio, troppo spesso raccontato dalle cronache...