More

    HomeNotizieCulturaAnniversario, 70anni fa venivano ammazzati i 7 fratelli Cervi

    Anniversario, 70anni fa venivano ammazzati i 7 fratelli Cervi

    Pubblicato il

    GelindoAntenoreAldoOvidioFernandoAgostinoEttore, questi i nomi dei 7 fratelli Cervi, ammazzati dai fascisti, insieme al loro compagno Quarto Camurri, nel poligono di tiro di Reggio Emilia, esattamente 70 anni fa: il 28 dicembre 1943. La “Banda Cervi”, compreso il padre Alcide, era odiata dalle camice nere della zona, perché non si erano mai piegati, non avevano preso le tessere, non avevano mai plaudito al Duce e ai suoi federali, non avevano mai nascosto le loro simpatie per gli ideali del socialismo, per la rivoluzione russa. Questo anniversario, come sempre, sarà ricordato dalle istituzioni di Reggio Emilia, dall’Anpi, dall’istituto Cervi, dai tanti che non accettano che la memoria sia cancellata, che fascisti e anti fascisti siano considerati uguali, che si possa scherzare a colpi di antisemitismo, di razzismo, di “Marce su Roma”. (tratto da Il Fatto Quotidiano)

    A chi non ha perso il “Vizio della memoria” dedichiamo una poesia di Gianni Rodari dedicata ai fratelli Cervi.

    Compagni fratelli Cervi
    (Gianni Rodari, 1955)

    Sette fratelli come sette olmi,
    alti robusti come una piantata.
    I poeti non sanno i loro nomi,
    si sono chiusi a doppia mandata:
    sul loro cuore si ammucchia la polvere
    e ci vanno i pulcini a razzolare.
    I libri di scuola si tappano le orecchie.
    Quei sette nomi scritti con il fuoco
    brucerebbero le paginette
    dove dormono imbalsamate
    le vecchie favolette
    approvate dal ministero.
    Ma tu mio popolo, tu che la polvere
    ti scuoti di dosso
    per camminare leggero,
    tu che nel cuore lasci entrare il vento
    e non temi che sbattano le imposte,
    piantali nel tuo cuore
    i loro nomi come sette olmi:
    Gelindo,
    Antenore,
    Aldo,
    Ovidio,
    Ferdinando,
    Agostino,
    Ettore?
    Nessuno avrà un più bel libro di storia,
    il tuo sangue sarà il loro poeta
    dalle vive parole,
    con te crescerà
    la loro leggenda
    come cresce una vigna d’Emilia
    aggrappata ai suoi olmi
    con i grappoli colmi
    di sole.

    2 COMMENTS

    1. Guardando i volti delle sette vittime, la prima cosa che mi è
      venuta in mente, è immaginare quanto grande sia stato il dolore
      subito dai genitori. Perdere in quella
      maniera in pochi secondi sette
      figli è stata per chi li massi al mondo,
      sicuramente un sofferenza lancinante e mai indelebile nel tempo . L’atto
      infame e crudele di chi ha deciso la loro soppressione e di chi materialmente
      ha eseguito la condanna , entrambi sono
      oggetto di giudizio ignobile e spregevole.
      Quale che sia stato l’odio, il
      disprezzo, il contrasto ideologico e politico, non potrà mai giustificare un eccidio di sette uomini, sette lavoratori operai, nelle cui vene scorreva
      l’identico sangue. Averlo commesso, ha significato una crudeltà
      d’animo indescrivibile.

      Ora, a distanza di settant’anni il mondo è cambiato in
      maniera abissale. Le ideologie politiche
      non esistono più. Si guarda alla persona come soggetto politico a cui demandare
      il compito di amministrare la cosa pubblica ad ogni livello. E, questa situazione, per fortuna, può scongiurare simili o analoghi episodi cui
      innanzi facevo riferimento.

      Tuttavia, ciò non può,
      io credo, essere ritenuto un traguardo
      immutabile nel tempo. Le nuove leve
      dovrebbero fare molta attenzione, per
      evitare un ritorno a quei tempi di crudeltà umana che comunque sono sempre
      dietro l’angolo. E questo si può ottenere
      solo costruendo una politica attenta ai problemi, seria ed onesta.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Presunte violenze al carcere di Foggia: tornano in libertà sei agenti della penitenziaria indagati

    Il Tribunale del Riesame di Bari ha rimesso in libertà sei dei dieci agenti...

    Audace Cerignola, con la Virtus Francavilla una delle ultime chiamate per i playoff

    Battute conclusive nel girone C di serie C: in programma la 36^ e terzultima...

    La Polizia Postale di Foggia sequestra oltre 40mila euro a due soggetti per truffa

    La Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Foggia, al termine di una attività...

    Dal 15 aprile al via il calendario di disinfestazione e derattizzazione a Cerignola

    Con l'arrivo della primavera e delle alte temperature, l'amministrazione Comunale di Cerignola, come di...

    “Al cuore della democrazia”, verso la cinquantesima Settimana Sociale dei Cattolici in Italia

    Si svolgerà giovedì, 18 aprile 2024, a partire dalle ore 19,30, nel salone “Giovanni...

    Precisazioni del MISAAC sullo sciopero degli assistenti all’autonomia e comunicazione

    Pubblichiamo di seguito e integralmente una rettifica richiesta dal MISAAC, da parte del Portavoce...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Presunte violenze al carcere di Foggia: tornano in libertà sei agenti della penitenziaria indagati

    Il Tribunale del Riesame di Bari ha rimesso in libertà sei dei dieci agenti...

    Audace Cerignola, con la Virtus Francavilla una delle ultime chiamate per i playoff

    Battute conclusive nel girone C di serie C: in programma la 36^ e terzultima...

    La Polizia Postale di Foggia sequestra oltre 40mila euro a due soggetti per truffa

    La Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica di Foggia, al termine di una attività...