More

    HomeNotizieCronacaBotti di fine anno, tredici feriti in tutta la provincia di Foggia:...

    Botti di fine anno, tredici feriti in tutta la provincia di Foggia: un uomo ha perso una mano

    Pubblicato il

    Si è conclusa poco fa la conta dei feriti per i cosiddetti botti di fine anno. In tutta la Capitanata sono 13 le persone costrette a far ricorso alle cure mediche per aver maneggiato incautamente petardi e giochi pirici. A Torremaggiore un uomo di 56 anno, posto agli arresti domiciliari per un cumulo pene per reati contro il patrimonio risalenti a qualche anno fa, ha subito l’amputazione della mano sinistra. L’uomo è sceso in strada per i festeggiamenti di capodanno ed ha raccolto un petardi che gli é esploso tra le mani. È stato trasportato d’urgenza all’ospedale Masselli Mascia di San Severo, ma vista la gravità delle sue condizioni i sanitari hanno disposto il trasferimento alla Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Oltre all’amputazione dell’arto sinistro la vittima ha riportato escoriazioni evidenti su tutto il corpo ed il viso. Attualmente è ricoverato in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita. Stessa sorte per un ragazzo di 25 anni che maneggiando incautamente un petardo, ha perso tre dita della mano destra. A Foggia, invece, sono tre i feriti: due uomini di 64 e 65 anni che hanno riportato lievi escoriazioni giudicate guaribili in 15 giorni. Più grave un bimbo di appena 10 anni che ha ustioni evidenti su due dita della mano destra. Il piccolo è stato medicato dai sanitari foggiani, guarirà in 20 giorni. Intanto sempre nel Capoluogo dauno è giallo sull’esplosione di un colpo d’arma da fuoco che si è conficcato nel tettuccio di una Fiat Multipla parcheggiata in via Monsignor Lenotti, zona Macchia Gialla. Gli inquirenti escludono possa trattarsi di un atto intimidatorio, al contrario propendono per la pista riconducibile ai festeggiamenti di fine anno. La polizia ha già recuperato sul posto un’ogiva. Alle 21 inoltre una Guardia Provinciale libera dal servizio ha sorpreso un uomo di circa 40 anno intento a far fuoco a numerosi cassonetti per la raccolta dei rifiuti in via Monsignor Farina. Il piromane è stato denunciato a piede libero. Infine le forze dell’ordine sono intervenute per alcuni  furti in abitazione in diversi punti della città. I topi d’appartamento, approfittando del l’assenza dei proprietari, hanno fatto razzia portando via soprattutto elettrodomestici ed oggetti in oro. (tratto da il Mattino di Foggia)