More

    HomeNotizieAttualitàBuono il bilancio della Festa di MM SS di Ripalta 2013

    Buono il bilancio della Festa di MM SS di Ripalta 2013

    Pubblicato il

    Una Festa che ha diviso. Come al solito c’è chi si è divertito e chi invece è rimasto deluso. Tuttavia, nonostante la pioggia, nell’ultima serata l’affluenza di pubblico è stata buona. Si arresta la pioggia e inizia lo spettacolo con Pio&Amedeo e la cantante Alexia. Oltre due ore di divertimento per una delle edizioni più criticate della Festa di MM SS di Ripalta.

    LE POLEMICHE – Nei giorni che hanno preceduto la Festa, soprattutto sul web, si è parlato di Alexia e di un possibile compenso troppo alto. Abbiamo chiesto chiarimenti a chi organizza il tutto. «Le decisioni in merito al cantante – commenta il Presidente della Deputazione Feste Patronali – si fanno sulla base di un bilancio di previsione. E mi piace ricordare che ancora oggi la Festa si fa grazie alle libere offerte di cittadini e pochi imprenditori che, nonostante tutto, non ci chiedono conto delle scelte, a differenza di chi non mette un euro e ha delle pretese. L’Amministrazione comunale ha promesso un contributo, che però non ancora eroga. Inoltre mi piace ricordare che l’AD Management già da qualche anno ci offre un doppio spettacolo. Quest’anno ad esempio ci da la possibilità di portare a Cerignola Pio e Amedeo. Alexia non è una cantante di secona scelta come qualcuno ha detto. Ha un suo repertorio e riesce a tenere bene la piazza». «E’ stata una bella Festa – conferma Antonio De Toma di AD Management, agenzia artistica organizzatrice dell’evento in piazza – e sono onorato di aver potuto, anche quest’anno, dare il mio contributo, oltre che professionale, omaggiando a mie spese la città con Pio&Amedeo. Purtroppo le polemiche e le critiche ci sono e ci saranno sempre. La città ha risposto in maniera positiva e la piazza era affollatissima, contro ogni cattivo auspicio di profeti del web ed improvvisati esperti». Bene anche le due serate precedenti – il 7 e l’8 – nelle quali un gran numero di cittadini è sceso per strada sia per gli appuntamenti liturgici che per passeggiare affollando i gazebo posti sul perimetro della villa comunale. Anche per i gazebo è partita sul web una polemica riguardante la presunta vendita di materiale contraffatto. Così come per i fuochi d’artificio, secondo alcuni non all’altezza rispetto agli anni precedenti. Tutto questo però non è unanimemente percepito. Anche per i fuochi musicali è sold out.

    LA CRISI – Il vero neo della Festa probabilmente è la crisi. I commercianti hanno lamentato nei tre giorni un calo delle vendite, così come giostrai e ristoratori di strada. Per correre al riparo c’è chi abbassa i prezzi per puntare sulla quantità e chi li alza per recuperare il guadagno anche su poche vendite. Così la stessa birra costa a distanza di 20 metri 1 euro o 3,5 euro. Moltissime famiglie sono in crisi e preferiscono concerto e fuochi a giostre e acquisti. I primi sono sicuramente anti-crisi.

    33 COMMENTS

    1. se la piazza era affollatissima…qualcuno ha bisogno di un paio di occhiali!!!!E’ più affollata Piazza Mercadante il sabato sera

      • Ci vuole una bella faccia tosta a rilasciare certe dichiarazioni, considerato che gli stessi organizzatori, durante le festività in oggetto hanno disertato le iniziative in programma per assistere ad altri concerti, di cantanti famosi tenutisi nel foggiano. VERGOGNA.

    2. la presunta vendita….scusate ma alle bancarelle qualcuno dell’organizzazione, i vigili eccc…si sn fatti un giro?wow abbiamo dato ancor una volta una bella immagine favorendo il mercato nero come se nulla fosse….mah!!!

    3. Non per essere pesante o polemico a tutti i costi ,però sti cacchi di Pio e Amedeo ,che pur mi hanno fatto ridere,hanno insistito troppo sulla questione dei furti d’auto e sulla nostra relativa nomea.
      Non che non sia vero ,però ci sono luoghi e circostanze in cui è perlomeno inopportuno ribadire certe cose.
      Poi detto dai Foggiani è tutto dire….

        • Gent. signora,posso accettare critiche ironiche e non da molti,ma chi risiede a Foggia dovrebbe astenersi nel giudicare altre realta’,visto che il suo paese e’annoverato tra le provincie piu’disastrate D’Europa.
          Tutto qui non ho nulla di particolare contro i Foggiani.
          Saluti

          • le assicuro che conosco la realtà del suo paese pur essendo foggiana per cui mi permetto di giudicare la sua realtà, tra l’altro potrei dirle lo stesso. inoltre la informo che quando Il sole 24 ore stila la classifica delle città italiane Foggia risulta all’ultimo posto, questo è vero, ma lei non tiene conto che viene presa in considerazione tutta la provincia di Foggia, non solo Foggia, e quindi anche il suo beneamato paese, il subappennino, ecc.. Il vero problema di Foggia non è Foggia in quanto tale ma è tutta la provincia che la circonda.

            • Gent.signora,noto con piacere che tiene al suo paese come io tengo al mio,comunque sia abbiamo poco da rallegrarci per come siamo messi.
              Gradirei solo un pizzico in più di sano campanilismo da parte di tutti,autodenigrarci continuamente non migliora sicuramente la situazione.
              saluti

    4. M’intrufolo in questa discussione solo per stimolare una riflessione inerente le giostre.Forse ne avete gia’ parlato ed io distratto non lo so, ma sento la necessita’ di chiedere l’opinione dei lettori : pensate anche voi che se i giostrai non fossero costretti a pagare il balzello dei BIGLIETTI OMAGGIO i prezzo delle attrazioni per noi poveri fessi o meglio Signori che non mendicano dal politichetto di turno o dall’adetti alla sicurezza , sarebbero ridimensionati a livelli accettabili?

    5. La piazza era tutt’altro che affollata, Alexia ha una gran voce ma non ha entusiasmato manco per niente. Le bancarelle traboccavano di merce contraffatta… Insomma! L’obiettività non è da tutti…

      • La piazza era affollata fino a mezzanotte (non come l’anno scorso, quando si è registrata una presenza OLTRE la media), di lunedì non si può pretendere chissà cosa da chi poi deve andare a lavorare (e tra l’altro aveva piovuto fino alle 9 di sera). Alexia ha fatto una performance eccellente (è passata dagli anni ’60 al 2000 e ha raccolto tante critiche e troppo pochi apprezzamenti….mah, cosa vuole la cittadinanza non si sa) le bancarelle vendono merce (molto probabilmente) contraffatta da sempre. Non mi sembra obiettività questa, solo voglia di criticare a vanvera.

      • i fuochi pirotecnici erano un vero schifo…condivido con Una cittadina delusa la pesante delusione!

    6. Non capisco tutta questa delusione da parte di tutti.
      Tra offerte e sponsor si arriva ad ospitare Alexia, che non sarà Madonna, ma che è comunque una cantante di successo.
      I biglietti delle giostre hanno prezzi lievitati, e il perchè lo sanno anche i bambini Finlandesi.
      Le bancarelle erano popolate da Africani con le loro solite merci taroccate, ok ma potevano mai venire nelle bancarelle Armani, Dolce e Gabbana o Prada con merci autentiche?
      gli spettacoli sono gratuiti, se siamo disposti a mettere 10 euro a cittadino facciamo venire i Rolling Stones, ma mi sa che qui tutti protestano, ma nessuno vuol tirar fuori un becco.

      • Ciro, si vocifera che il concerto di Alexia sia stato pagato 17.000 €, poco importa se con i proventi dei biglietti o con i proventi degli sponsor o soldi pubblici. Il fatto che per i cittadini il concerto sia gratis è vero fino a un certo punto perchè i costi per finanziarlo ricadono sempre, anche se indirettamente, sui cittadini stessi. Il fatto che € 17.000 siano destinati a pagare una cantante che ha poco di qualità, posso dimostrarti in mille modi come a parità di somma o anche molto inferiore di poteva portare musica più di qualità in Piazza Duomo, anche con artisti che hanno venduto meno di Alexia e quindi meno noti, ma molto più noti a una nicchia di gente che sarebbe venuta anche da fuori. Il fatto che si sia speso € 17.000 per la sola Alexia (Pio e Amedeo è stato dichiarato ufficialmente sono venuti gratis), nonostante in un precedente intervento Franco Conte aveva fatto intendere che con quella somma si pagava non solo Alexia ma anche i cabarettisti e i corollari dello spettacolo stesso, non è stata ancora nè smentito nè confermato da quest’ultimo o da nessun altro.

        • son d’accordo con te che con quella cifra poteva venire qualche altro artista, ma appunto come dici, noto a solo una certa nicchia di gente, questo è il problema. La nostra festa patronale è di stampo popolare. Cmq ribadisco, con un euro a cittadino (e non 10) si fanno 60mila euro, potrebbe venire Giani Morandi.

    7. Piccolo riepilogo gente: fuochi d’artificio: Brutti ma che più brutti non si può! Per di più i fuochi sonori di sonoro avevano solo il gran botto che facevano perchè poi la musica non serviva a un bel niente! Le bancarelle le solite e le giostre pure…io piuttosto salverei la povera Alexia premiandola soprattutto per la bravura di artista e per la voce straordinaria accompagnata da una band di tutto rispetto. Il problema, che tra l’altro dimostra come il nostro paese non crescerà mai, è che la gente preferisce “sballarsi” alle giostre e girovagare per le solite cianfrusaglie piuttosto che ascoltare una serata di buona musica! Risultato finale: io salverei solo ed esclusivamente l’esibizione di Alexia, vero ed unico momento di svago per me!

    8. Anche per i gazebo è partita sul web una polemica riguardante la presunta vendita di materiale contraffatto.

      Scusate ma l’articolo lo avete scritto per sentito dire o avete verificato?

      • “per i gazebo è partita sul web una polemica riguardante la presunta vendita di materiale contraffatto” è un’affermazione. L’aggettivo “presunta” è d’obbligo poiché non siamo noi a stabilire se è o non è contraffatta, e comunque non si può emettere un giudizio senza le verifiche del caso in capo alle Forze dell’Ordine.
        Grazie

    9. Scusate se evidenzio una cosetta..ma lì erano tutti abusivi, ho visto assegnare posti a gente senza p.iva e senza permesso di soggiorno magari..non ho visto fare un solo scontrino..ho visto merce contraffatta..ho visto pagare un gazebo 500 euro e due in offerta a 700..ho visto indiani e africani pranzare, cenare (cipolleee) dormire in quei 10 m2..Ho visto una fiera così come qualcuno aveva scritto sul cartellino? Non credo proprio.. poi la passeggiata se la fanno tutti essendo gg di festa ma Cerignola meriterebbe di più!

    10. Bellissimo lo spettacolo del 07 sett., brava l’Orchestra e bravissimi i cantanti;
      bravissima Alexia e tutta la sua band; i fuochi sonori sono stati di tutto rispetto, forse le musiche non erano azzeccate eccetto l’ultima di Bocelli, per il resto è la solita minestra…giostre costose, ambulanti senza permessi, caos etc. etc. Invece di critiche, fate proposte costruttive per il prossimo anno. Saluti a tutti.

    11. Non é questione di crisi, pochi soldi o molti soldi, innanzitutto vorrei capire quale Presidente della Deputazione parla, quello ufficiale o quello che si nasconde dietro gli altri, ai questuanti della deputazione, va il mio plauso, tutti galantuomini, gente perbene da me conosciuti uno per uno, riguardo a 10 euro o un euro, é da anni che ho detto che va cambiato il sistema della questua, ci sono troppi anziani, a Cerignola ormai non sono più solo case a piano terra e questi amici non c’é la fanno più a salire le scale fino all’8 piano in alcuni casi, la questua si fa a Luglio e Agosto quando la gente va al mare e quindi nei condomini vi rimane il 50×100 della gente, un altro 50×100 non apre oppure dice che non gliene frega nulla della festa ma poi qui critica, se si va a fare la questua dall’inizio dell’anno la gente dice da ora venite?, aggiungo che le parrocchie con le varie processioni prima e dopo la Patronale, seppure vi sono disposizioni ecclesiastiche di non uscire dai confini parrocchiali se ne fottono e vanno in tutta la città a discapito della Patronale, si potrebbe aggiungere una vendita di biglietti con dei premi, ma alla Deputazione non sono convinti per quanto riguarda l’amico Antonio De Toma, fa oltre il dovuto e più volte gli ho detto chi te lo fa fare, infine anche a me non puo’ piacere la festa, ma se non ci sono soldi non dobbiamo nemmeno lamentarci

    12. PARE CHE QUEST’ANNO LA NOSTRA AMATA PROTETTRICE,ABBIA CHIESTO DI ESSERE ACCOMPAGNATA PRIMA DEL SOLITO IN CAMPAGNA……
      NON è STATA ENTUSIASTA DELLA FESTA,PARE ABBIA ESPRESSO IL DESIDERIO DI ANDARE A CANOSA L’ANNO PROSSIMO.
      HA CHIESTO LA MOBILITà….
      SIAMO CAPACI DI FAR SPAZIENTIRE PURE I SANTI….

    13. Le feste patronali hanno una prerogativa di carattere popolare, quella di Cerignola in modo particolare visto che deve accontentare una città di 60.000 abitanti, quella di diversificare le attività ludiche complementari il corollario delle celebrazioni eucaristiche. Dalla notte dei tempi la Deputazione di Cerignola, si è sempre adoperata nel programmare diversificatamente la manifestazione dello spettacolo, pensando ad accontentare quasi tutte le fasce di cittadini, dai cultori delle luminarie, a quelli amanti della musica sinfonica, delle rappresentazioni teatrali, alla musica leggera etc., ritenendo di proporre per tutti i settori il meglio in rapporto alle possibilità finanziarie disponibili.
      Dopo questo breve preambolo, e rivolgendomi a chi “scrive” prima di rivolgermi a chi “legge” in web, vi chiedo di essere meno critici su ciò che vi limitate a denigrare e più artefici, in termini propositivi, di ciò che criticate.

    14. affollatissima la piazza?inizialmente si,ma appena e’ arrivata alexia,dopo i primi brani,la gente iniziava ad andarsene e la piazza si e’ dimezzata e li capisco,un repertorio che solo lei conosceva,visto che sono anni che non vende un cd ,anzi quando mai li ha venduti?!!Una cantante senza storia di spessore nella nostra musica,tutto qui.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Pallavolo Cerignola ed Flv domani entrambe impegnate in trasferta

    Un altro sabato in campo e in trasferta per entrambe le formazioni cerignolane impegnate...

    Foggia-Audace, vietata la vendita dei biglietti ai residenti di Cerignola

    Dopo la riunione del Gos, in seguito alla segnalazione dell'Osservatorio delle Manifestazioni sportive e...

    Gerardo Biancofiore assolto dall’accusa di corruzione nel processo “biscotti”

    Tramite una nota stampa del suo legale, avv. Raul Pellegrini, si rende nota l'assoluzione...

    “Caravaggio, il portale per arrivare a Dio”: domani alla Chiesa Santa Maria delle Grazie di Cerignola

    Domani 20 aprile, alle ore 19, la chiesa Santa Maria delle Grazie di Cerignola...

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Pallavolo Cerignola ed Flv domani entrambe impegnate in trasferta

    Un altro sabato in campo e in trasferta per entrambe le formazioni cerignolane impegnate...

    Foggia-Audace, vietata la vendita dei biglietti ai residenti di Cerignola

    Dopo la riunione del Gos, in seguito alla segnalazione dell'Osservatorio delle Manifestazioni sportive e...

    Gerardo Biancofiore assolto dall’accusa di corruzione nel processo “biscotti”

    Tramite una nota stampa del suo legale, avv. Raul Pellegrini, si rende nota l'assoluzione...