More

    HomeNotizieCronacaCerignola, 3 arresti per spaccio, violenza e guida in stato di ebbrezza

    Cerignola, 3 arresti per spaccio, violenza e guida in stato di ebbrezza

    Pubblicato il

    Svolto dai Carabinieri del Comando Provinciale capillare servizio di controllo del territorio nel Capoluogo ed in tutta la provincia. Coadiuvati da personale della Compagnia di Intervento Operativo, un velivolo del NEC di Bari ed unità cinofile i Carabinieri hanno svolto una permeante attività preventiva volta a contrastare forme di criminalità predatoria e diffusa, illeciti amministrativi inerenti violazioni del codice della strada e repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti. Oltre 90 i Carabinieri impegnati che hanno eseguito: 13 arresti (di cui 10 in flagranza di reato) 15 i deferiti in stato di libertà. Selezionati oltre 800 veicoli, controllati 200 mezzi, identificate 300 identificate; controllati 40 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a misure i prevenzione.

     

    I Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, BANCHEV Lyubcho, classe 1977, bulgaro domiciliato a Stornara ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia. Sul 112 è pervenuta la chiamata di una donna in lacrime che chiedeva aiuto dicendo di essere stata malmenata dal marito. Subito accorsi in località Case Sparse del comune di Stornara i Carabinieri trovavano una trentenne bulgara con il volto tumefatto la quale riferiva di essere stata malmenata per l’ennesima volta dal coniuge. Soccorsa e ripresasi, la vittima raccontava degli abituali maltrattamenti e percosse del marito, rappresentando di temere per la propria incolumità considerate le minacce di morte a lei rivolte dal coniuge che le aveva puntato un coltello all’altezza del volto dopo averla percossa con pugni, schiaffi e un bastone. L’abitazione era in completo disordine e con diversi suppellettili rotti, segni oggettivi di un recente un violento dissidio. I sanitari del pronto soccorso diagnosticavano alla vittima “trauma orbitario destro e contusioni multiple con tumefazione in regione frontale destra” rilasciandole una prognosi di 15 giorni. Terminati gli accertamenti il cittadino bulgaro veniva dichiarato in arresto per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce.

    SOTTO I PORTICI DI CERIGNOLA SPACCIA DROGA: UN ARRESTO

    DI LERNIA Gianni Antonio, classe 1983, è stato tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti. Nel quartiere San Samuele del centro abitato di Cerignola i Carabinieri hanno visto DI LERNIA Gianni Antonio, già a loro noto per via delle pregresse vicissitudini giudiziarie, che in modo circospetto, sotto il porticato della propria abitazione, effettuava lo scambio di qualcosa ricevendo del denaro da un giovane a bordo di autovettura. Intervenuti i Carabinieri hanno bloccato DI LERNIA e l’acquirente. In una tasca di quest’ultimo è stata trovata una dose di hashish, nelle disponibilità di DI LERNIA 6 dosi di cocaina dal peso complessivo di 3 grammi e 8 dosi di hashish dal peso complessivo di 16 grammi già confezionate e pronte per la vendita. DI LERNIA è stato dichiarato in arresto in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti; l’acquirente segnalato al Prefetto quale assuntore di sostanze stupefacenti. La sostanza stupefacente rinvenuta e la somma di € 53,00 nelle disponibilità di DI LERNIA sono state sequestrate.

    MARGHERITA DI SAVOIA: SPINTONANO ANZIANO CHE CADE A TERRA E LO RAPINANO: ARRESTATO L’AUTORE

    SOLIMENE Giovanni, classe 1975, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria poiché gravemente indiziato del reato di rapina aggravata in concorso. Nella tarda serata nel comune salinaro un sessantacinquenne del luogo è stato rapinato. Due malfattori a volto scoperto lo hanno spintonato facendolo cadere a terra e si sono impossessati del portafogli contenente € 2.500,00 in contanti. I due sono fuggiti subito dopo mentre la vittima ha riportato lievi contusioni ed escoriazioni al volto. I Carabinieri giunti sul posto hanno acquisito dalla vittima e da altri testimoni tutte le informazioni utili per individuare i malfattori, acquisendo ed osservando altresì le immagini degli impianti di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali vicini al luogo del delitto. Sono riusciti così a risalire a SOLIMENE, già noto ai Carabinieri per i suoi trascorsi penali. Rintracciato il 37enne ha cercato di sottrarsi al controllo ma è stato prontamente bloccato e sottoposto a fermo di p.g. Sono in corso le indagini per individuare il secondo rapinatore.

    TRINITAPOLI: TENTANO FURTO IN APPARTAMENTO. I CARABINIERI PASSANO IN PATTUGLIA E LE ARRESTANO

    MARINKOVIC Sanela classe 1991 e MIHALJOVIC Mirjana classe 1993, entrambe serbe ma domiciliate presso il campo nomadi di Torre a Mare (BA), sono state arrestate per tentato furto in abitazione. A chiamare i Carabinieri la padrona di un appartamento di Via Carducci che ha sentito armeggiare nei pressi della sua porta sita al settimo piano. Sul psoto i Carabinieri hanno trovato le donne che tentavano di allontanarsi ancora nelle scale. In loro possesso sono stati rinvenuti dei listelli di plastica trasparente con i quali stavano tentando di accedere nell’appartamento.

    SAN SEVERO: COCAINA NEL CONDIZIONATORE. ARRESTATO 44ENNE

    I Carabinieri della Compagnia di San Severo, coadiuvati da un’unità dei cinofili di Modugno, hanno tratto in arresto BONAVENTURA Michele, classe 1969 che, sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione, è stato trovato in possesso di 15 grammi circa di cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il taglio e confezionamento della sostanza. Di fondamentale importanza l’olfatto del cane antidroga che giunto al si sotto del condizionatore ha iniziato a saltare indicando al conduttore di aver trovato “qualcosa”. Presa una scala e smontato il climatizzatore è stato l’involucro contenete lo stupefacente. Le analisi quali-quantitative esperite presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti hanno accertato che lo stupefacente aveva un grado di purezza del 93% e che si sarebbero potute ricavare 86 dosi.

    D’ELIA Giuseppe, classe 1978, originario di Orta Nova, è stato tratto in arresto per guida in stato di ebbrezza, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Durante un controllo nel centro abitato di Cerignola i Carabinieri notavano due persone a bordo di un’autovettura che, con fare frettoloso e sospetto, s’appartavano come se volessero eludere il controllo. Avvicinatisi per identificare gli occupanti del veicolo l’autista, D’ELIA Giuseppe, era in evidente stato di ebbrezza ed affermava di essere sprovvisto di patente poiché revocata. Alla richiesta dei Carabinieri di sottoporsi all’alcool test D’ELIA si rifiutava, invitato a salire a bordo dell’autoradio per approfondire gli accertamenti in caserma; il 34enne iniziava ad inveire e scagliarsi contro i Carabinieri motivo per il quale veniva dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida in stato di ebbrezza.

    TRINITAPOLI: UBRIACO PROVOCA UN SINISTRO E SPINTONA I CARABINIERI INTERVENUTI PER I RILIEVI. RUMENO ARRESTATO PER RESTITENZA A P.U.

    ZAGREAN Grigore Adrian, classe 1990, di origine rumena ma domiciliato a Trinitapoli, è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. I Carabinieri sono intervenuti in via della Transumanza per eseguire i rilievi di un sinistro stradale. Sul posto hanno trovato il rumeno coinvolto nell’incidente che, in evidente stato di ebbrezza, alla vista dei militari, ha iniziato a spintonarli e minacciarli. A nulla sono valsi gli sforzi dei Carabinieri di ricondurlo alla calma pertanto il 22enne è stato dichiarato in arresto.

    CARPINO: HASHISH E ATTREZZI RUBATI 36ENNE ARRESTATO DAI CARABINEIRI

    Al termine di un prolungato servizio di osservazione i Carabinieri hanno tratto in arresto D’ERRICO NICOLA, classe 1977, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nei pressi del campo sportivo uno strano via vai di ragazzi ha insospettito i Carabinieri facendo loro ritenere che lo stesso fosse collegato allo svolgimento di attività illecite. Fermato il D’ERRICO e perquisito nulla è stato trovato nelle sue disponibilità ma l’immediata perquisizione domiciliare presso la sua abitazione ha consentito di rinvenire un involucro contenente 55 grammi di hashish, all’interno di un contenitore nascosto in un pensile della cucina, nonché un bilancino elettronico di precisione. Presenti nell’abitazione anche vari attrezzi da lavoro per la manutenzione dell’arredo urbano, risultati asportati pochi giorni addietro da un deposito del Comune di Carpino di via San Cirillo. Lo stupefacente ed il bilancino sono stati sottoposti a sequestro, le attrezzature restituite al citato ente, l’arrestato, l’indagato sottoposto agli arresti domiciliari.

    APRICENA: FURTO AL SUPERMARKET. MAROCCHINO ARRESTATO DAI CARABINEIRI

    HANIF RACHID marocchino classe 1978, è stato arrestato perché responsabile di furto aggravato. I Carabinieri in Apricena sono intervenuti presso un dove era stata segnalata la presenza di un extracomunitario che si aggirava con fare sospetto tra gli scaffali. Giunti i Carabinieri il marocchino era riuscito a superare le casse e notata la loro presenza ha tentato di allontanarsi ma è stato bloccato. La merce asportata è stata restituita al legittimo proprietario l’HANIF tratto in arresto

    SAN FERDINANDO DI PUGLIA: CONDANNATO A 3 MESI PER URTO AGGRAVATO 

    VELIJA Qerim, classe 1978, macedone ma domiciliato a Margherita di Savoia, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma dovendo il macedone scontare la pena della reclusione di 3 mesi perché responsabile, in concorso con altri suoi connazionali, di due furti perpetrati nel novembre 2011 ai danni di due bar della capitale.

    STORNARA: CONDANNATO A TRE ANNI PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI ARRESTATO DAI CARABINIERI

    GIANNETTA Michele, classe 1983, è arrestato in esecuzione di un ordine per la carcerazione dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia poiché giudicato responsabile del reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti in concorso. Il reato per il quale il 30enne è stato condannato è stato commesso lo scorso 28 marzo in Stornara; per lo stesso deve scontare la pena di 3 anni e due mesi di reclusione e pagare € 4.000,00 di multa.

    VIESTE: SCONTERA’ UN ANNO E DUE MESI DI RECLUSIONE PER SPACCIO DI STUPEFACENTI

    CAMPANIELLO Rocco classe 1976, è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bari. Il CAMPANIELLO è ritenuto responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti continuato e condannato alla pena di un anno e 2 mesi di reclusione.

    Ultimora

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    La Fighters Dibisceglia-Colucci trionfa ai Campionati Europei WMAC di San Marino | Video

    Oltre 1600 atleti provenienti da ogni angolo d'Europa, diversi team e squadre nazionali, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...