More

    HomeNotizieCronacaCerignola, 4 arresti per droga, ricettazione e furto aggravato

    Cerignola, 4 arresti per droga, ricettazione e furto aggravato

    Pubblicato il

    Ha interessato l’intera provincia di Foggia il servizio di prevenzione svolto dai Carabinieri del Comando Provinciale del capoluogo che, con il supporto di personale della Compagnia di Intervento Operativo di Bari, unità cinofile, ed un velivolo del Nucleo Elicotteri hanno esperito un controllo del territorio volto ad prevenire la manifestazione di forme di criminalità predatoria e diffusa nonché illeciti amministrativi correlati al rispetto del codice della strada e reprimere reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti. 9 arresti gli arresti eseguiti, deferite in stato di libertà 5 persone per guida senza patente; identificate 850 persone e controllati oltre 380 i veicoli; 52 le perquisizioni domiciliari, personali e veicolari eseguite. Controllati 32 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a misure i prevenzione. Diverse le contestazioni amministrative elevate per violazioni al codice della strada inerenti principalmente la mancata copertura assicurativa, la guida senza l’uso protettivo del casco o delle cinture di sicurezza.

    STORNARA: ESTRORSORE ARRESTATO DAI CARABINIERI IN FLAGRANZA

    In Stornara DI BARTOLOMEO Angelo, classe 1987, già noto alle Forze di Polizia, è stato arrestato in flagranza del reato di estorsione. L’arresto è l’epilogo di un’attività di polizia giudiziaria che ha avuto inizio con la denuncia presentata da un operaio di Stornara il quale, stanco delle continue richieste di denaro illegittimamente avanzate dal DI BARTOLOMEO ed accompagnate da minacce, ha deciso di raccontare tutto ai Carabinieri. Ricevute le circostanziate indicazioni sulle modalità delle richieste estorsive i Carabinieri hanno posto in essere alcuni servizi di osservazione fino a quando hanno sorpreso DI BARTOLOMEO si è recato dalla vittima e, allontanatosi dopo aver ricevuto il denaro, è stato bloccato. Perquisito dai Carabinieri nelle sue disponibilità vi erano i soldi versatigli dal malcapitato. Il denaro è stato restituito alla vittima mentre l’estorsore associato presso la Casa Circondariale di Foggia.

    CERIGNOLA: TENTA DI DISFARSI  DELL’HASHISH ARRESTATO DAI CARABINEIRI

    PATRUNO Gaetano, classe 1969, già noto alle Forze di Polizia è stato tratto in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I Carabinieri in servizio di controllo del territorio transitando in una via del centro abitato di Cerignola, hanno notato l’uomo mentre cedeva qualcosa ad un giovane ricevendo in cambio del denaro che riponeva nel marsupio. Avvicinato il PATRUNO per effettuare un controllo questi, accortosi della presenza dei Carabinieri, è scappato. Durante la fuga ha tentato di disfarsi di un plico lanciandolo all’interno di un’abitazione in corso di ristrutturazione. I Carabinieri, bloccato il pusher, hanno recuperato l’involucro all’interno del quale vi era l’hashish. PATRUNO è stato dichiarato in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia, i 6 grammi di hashish e la somma contante di € 1.400,00 nella sue disponibilità sottoposti a sequestro.

    CERIGNOLA: DETIENE UN AUTOARTICOLATO RUBATO, UN ARRESTO PER RICETTAZIONE

    LIUNI Giuseppe, classe 1946, già noto alle Forze di Polizia è stato arrestato per ricettazione. I Carabinieri nel corso di un controllo presso un autoparco sito lungo la S.S. 98 nel comune di Cerignola, hanno rinvenuto all’interno di un box un autoarticolato con motrice Renault Magnum che, da accertamenti in Banca Dati, è risultata rubata a Modena ad agosto dello scorso anno. Il Box all’interno del quale è stato trovato il camion è in uso a LIUNI che, rintracciato, è stato condotto in caserma dove, al termine di tutti gli accertamenti, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per ricettazione e tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

    CERIGNOLA: ARRESTATO DAI CARABINEIRI RUMENO PER FURTO AGGRAVATO

    Un bracciante agricolo di origini rumene, PUREA Paun, classe 1975, domiciliato a Cerignola, è stato arrestato dai Carabinieri per furto aggravato di energia elettrica. A seguito di un controllo presso la sua abitazione è stata accertata la presenza di un allaccio abusivo alla rete elettrica che consentiva l’alimentazione degli elettrodomestici, senza passare dal contatore che era stato staccato. Sulla base di quanto verificato il rumeno è stato tratto in arresto e tradotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

    TRINITAPOLI: UN ARRESTO PER FURTO IN FLAGRANZA DI GAS

    CAMPANELLA Mario, classe 1964, è stato arrestato per furto di gas. Eseguita una perquisizione presso l’abitazione del CAMPANELLA i Carabinieri hanno accertato che era stato realizzato un by-pass artigianale sulle le tubature in modo da evitare che il gas consumato passasse per il contatore e venisse contabilizzato. Il CAMPANELLA è stato dichiarato in arresto e tradotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

    CERIGNOLA: GUIDA UN AUTO SENZA PATENTE. SORVEGLIATO SPECIALE ARRESTATO IN FLAGRANZA DI REATO

    ROMAGNUOLO Vincenzo, classe 1974, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno è stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri. L’uomo è stato sorpreso alla guida di un autoveicolo nel centro abitato cerignolano. Il ROMAGNUOLO, sottoposto alla citata misura di sicurezza e privo di patente di guida poiché revocatagli in virtù della stessa, è stato tratto in arresto e tradotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari.

    SAN GIOVANNI ROTONDO: ARRESTATO TRENTENNE PER SPACCIO DI STUPEFACENTI

    In San Giovanni Rotondo BUCCI Giovanni, classe 1982, già noto alle FF.PP. è stato tratto in arresto perché ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti. Il trentenne è stato sorpreso mentre cedeva 6 grammi di “hashish” ad un coetaneo ricevendo in cambio del danaro. L’immediata perquisizione ha consentito ai Carabinieri di rinvenire la sostanza stupefacente e recuperare 35,00 euro quale corrispettivo dell’acquisto. L’acquirente è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Foggia quale assuntore e denunciato in stato di libertà all’A.G. per le mendaci e fuorvianti dichiarazioni rese ai Carabinieri.

    SAN SEVERO: RUBANO MATERIALE FERROSO ARRESTATI IN FLAGRANZA DAI CARABINIERI

    PISTILLO Marco, classe 1985, e GIULIANI Pietro, classe 1990, entrambi già noti alle FF.PP. sono stati tratti in arresto perché ritenuti responsabili di furto aggravato. I due sono stati sorpresi all’interno di un’azienda agricola sita sulla SS 16 mentre smontavano e caricavano su di un furgone materiale ferroso dopo aver smontato una macchina agricola per la raccolta di pomodori nonché tubature. La refurtiva recuperata è stata restituita la legittimo proprietario i due associati presso la Casa Circondariale di Foggia. Nell’ambito del medesimo servizio N. M. classe 1994; D. B. P., classe 1987; R. E. classe 1969, M. N., classe 1975, e D.L.N., classe 1986, sono stati denunciati in stato di libertà perché sorpresi alla guida di veicoli o motoveicoli senza patente di guida.

    MARGHERITA DI SAVOIA: ESEGUITO UN ORDINE CARCERAZIONE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Corte di Appello di Bari, un uomo perché ritenuto responsabile di inosservanza di ordini dell’Autorità, reato commesso nel 2006 a Barletta. L’arrestato è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di detenzione domiciliare dove dovrà scontare la pena di 4 mesi e 15 giorni.