More

    HomeNotizieCronacaCerignola, 9 arresti per droga e furto di energia elettrica

    Cerignola, 9 arresti per droga e furto di energia elettrica

    Pubblicato il

    I Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, supportati da personale della Compagnia di Intervento Operativo di Bari ed unità cinofile, hanno eseguito un capillare controllo del territorio. L’attività ha interessato principalmente il territorio della Compagnia Carabinieri di Cerignola ed ha avuto quali finalità la prevenzione ed il contrasto a forme di criminalità predatoria e diffusa, illeciti amministrativi inerenti violazioni del codice della strada e repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti nonché il controllo delle aree rurali. 14 gli arresti in flagranza eseguiti.

    CERIGNOLA: UN ARRESTO PER DETENZIONE ILLECITA DI SOSTANZE STUPEFACENTI. SEQUESTRATI 3,5 GR DI COCAINA

    PALANO Giacomo, classe 1993, incensurato è stato tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente. I Carabinieri, a riscontro di attività info-investigativa nei pressi del quartiere Torricelli, hanno verificato che presso l’abitazione di PALANO vi era un anomalo via vai di persone. Hanno deciso di effettuare una perquisizione domiciliare presso quel domicilio ed effettivamente hanno trovato 8 dosi cocaina già confezionate e pronte per la vendita, al cui interno vi erano complessivamente 3,5 grammi di sostanza stupefacente. PALANO, al momento in cui i Carabinieri hanno bussato alla porta di casa e si sono qualificati, ha tardato ad aprire perdendo tempo in bagno. L’insolito gesto non è sfuggito ai militari che sono riusciti ad aprire le condutture dello scarico delle acque ed hanno trovato lo stupefacente. Le singole dosi erano confezionate con del cellophane e nella stanza di PALANO sono state trovate delle buste di plastica da cui mancavano porzioni coincidenti con i ritagli utilizzati verosimilmente per confezionate le singole dosi. PALANO è stato dichiarato in arresto è stato tradotto presso la casa circondariale di Foggi; lo stupefacente sottoposto a sequestro.

    CERIGNOLA: PARCHEGGIA UN AUTO E SCAPPA ALLA VISTA DEI CARABINIERI. ARRESTATO PER RICETTAZIONE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato LONGO Vincenzo, classe 1980, già noto alle Forze di Polizia ritenuto responsabile di ricettazione. Il 32enne è stato notato dopo aver parcheggiato una LANCIA Musa all’interno di un casolare situato nei pressi della SP 143, nella periferia di Cerignola per poi allontanarsi da quel luogo in tutta fretta. LONGO notati i Carabinieri avvicinarsi ha provato a fuggire a piedi ma è stato subito bloccato. Del comportamento sospetto LONGO non ha fornito alcuna giustificazione, così i Carabinieri hanno ispezionato il casolare dal quale era uscito e lì accertavano che il quadro elettrico della LANCIA Musa era stato manomesso. A seguito di accertamenti in Banca Dati è emerso che il veicolo era stato rubato alcune ore prima nel comune di Cerignola. LONGO è stato sopposto a fermo di polizia giudiziaria e tradotto presso la Casa circondariale di Foggia.

    TRINITAPOLI: RUBA GRATTA E VINCI E CERCA DI INTASCARE LE VINCITE. ARRESTATO DAI CARABINIERI PER FURTO.

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato DELCURATOLO Vincenzo, classe 1965, originario di Barletta, già noto alle Forze di Polizia, ritenuto responsabile di furto aggravato. DELCURATOLO è stato identificato, rintracciato e bloccato dai Carabinieri dopo aver perpetrato il furto di un blocchetto di “gratta e vinci” in danno di una tabaccheria di Trinitapoli mentre stava cercando di incassare in un altro esercizio commerciale le relative vincite, ammontanti a diverse centinaia di euro. Sequestrato quanto oggetto di furto DELCURATOLO è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

    TRINITAPOLI: RUMENO ARRESTATO DAI CARABINIERI PER FURTO DI CICLOMOTORE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato LUNGU Ghoerghe, classe 1976, di origine rumena ma domiciliato a Trinitapoli, incensurato, ritenuto responsabile di furto. LUNGU è stato sorpreso mentre circolava a bordo di un ciclomotore Garelli lungo le strade del centro abitato di Trinitapoli. Notata la presenza dei Carabinieri ha cercato di fuggire ma è stato inseguito e bloccato. Espletati alcuni accertamenti i Carabinieri hanno appurato che il ciclomotore era stato appena rubato nel centro abitato di Trinitapoli. Il rumeno è stato dichiarato in arresto per furto mentre il ciclomotore è stato restituito al legittimo proprietario.

    TRINITAPOLI: UN ARRESTO PER RAPINA IMPROPRIA

    BRATOI Nicolae Mirel, classe 1987, incensurato di origine rumena ma domiciliato a Trinitapoli è stato arrestato dai Carabinieri per rapina impropria. BRATOI, in un fondo agricolo in agro di Trinitapoli aveva cercato di asportare una tanica di gasolio collocata nei pressi di un motore a scoppio per l’alimentazione di un impianto di irrigazione. Il proprietario del fondo, accortosi del furto in atto, ha richiesto l’intervento dei Carabinieri ed ha tentato di fermare il cittadino rumeno che, sentendosi scoperto, si è avventato contro il proprietario del fondo scaraventandolo a terra. I Carabinieri sul posto accertato l’accaduto hanno bloccato il BRATOI e lo hanno arrestato traducendolo di seguito presso la Casa circondariale di Foggia.

    CERIGNOLA: AGLI ARRESTI DOMICILIARI EVADE PER ANDARE ALLA POSTA. ARRESTATO DAI CARABINIERI PER EVASIONE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, GAVRIL Mihai Cristian, classe 1973, di origine rumena ma residente a Cerignola già noto alle Forze di Polizia per evasione. I Carabinieri hanno sorpreso GAVRIL – che si trovava agli arresti domiciliari per furto di energia elettrica accertato qualche giorno prima – fuori dalla sua abitazione. Il rumeno era in compagnia della moglie e dichiarava ai Carabinieri di essersi recato all’ufficio postale. Accertato che non aveva alcuna autorizzazione per allontanarsi dalla sua abitazione è stato dichiarato in arresto per evasione.

    TRINITAPOLI: VIOLA GLI OBBLIGHI DELLA SORVEGLIANZA SPECIALE DI P.S.. ARRESTATO DAI CARABINIERI

    CARBONE Raimondo, classe 1979, pregiudicato, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Trinitapoli è stato tratto in arresto per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. I Carabinieri si sono recati presso il suo domicilio per un controllo e non lo hanno trovato; successivamente CARBONE è stato individuato in Margherita di Savoia ma, alla vista dei Carabinieri, è scappato facendo perdere le proprie tracce. Successivamente i Carabinieri lo hanno rintracciato nei pressi della sua abitazione nel comune casalino. Per quanto accertato CARBONE è stato dichiarato in arresto per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

    TRINITAPOLI: UN ARRESTO PER EVASIONE

    I Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato RUSSO Felice, classe 1949, bracciante agricolo, censurato, responsabile di evasione. I Carabinieri hanno sorpreso il RUSSO –agli arresti domiciliari perché responsabile di furto – fuori dalla sua abitazione. L’uomo non ha fornito alcuna giustificazione e, non essendo autorizzato ad allontanarsi dal domicilio è stato arrestato.

    CERIGNOLA E TRINITAPOLI: SEI ARRESTI PER FURTO AGGRAVATO DI ENERGIA ELETTRICA

    I Carabinieri, in quattro distinte operazioni, hanno tratto in arresto in flagranza di reato L. A., classe 1966, casalinga, incensurata, D. J., classe 1958, disoccupato, già noto alle Forze di Polizia di origine marocchina, B. B. G., classe 1980, disoccupato, incensurato di origine rumena e R. V., classe 1974, disoccupato, già noto alle Forze di Polizia, D. P., classe 1965, commerciante, incensurato, G. G., classe 1959, commerciante, incensurato, tutti residenti a Cerignola, per il reato di furto aggravato. I Carabinieri li hanno sorpresi mentre procuravano indebitamente energia elettrica presso le proprie abitazioni o attività commerciali accertando un danno complessivo di circa € 130.000,00. Dopo le formalità di rito sono stati tutti associati presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari.

    Ultimora

    Pallavolo Cerignola ed Flv domani entrambe impegnate in trasferta

    Un altro sabato in campo e in trasferta per entrambe le formazioni cerignolane impegnate...

    Foggia-Audace, vietata la vendita dei biglietti ai residenti di Cerignola

    Dopo la riunione del Gos, in seguito alla segnalazione dell'Osservatorio delle Manifestazioni sportive e...

    Gerardo Biancofiore assolto dall’accusa di corruzione nel processo “biscotti”

    Tramite una nota stampa del suo legale, avv. Raul Pellegrini, si rende nota l'assoluzione...

    “Caravaggio, il portale per arrivare a Dio”: domani alla Chiesa Santa Maria delle Grazie di Cerignola

    Domani 20 aprile, alle ore 19, la chiesa Santa Maria delle Grazie di Cerignola...

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Pallavolo Cerignola ed Flv domani entrambe impegnate in trasferta

    Un altro sabato in campo e in trasferta per entrambe le formazioni cerignolane impegnate...

    Foggia-Audace, vietata la vendita dei biglietti ai residenti di Cerignola

    Dopo la riunione del Gos, in seguito alla segnalazione dell'Osservatorio delle Manifestazioni sportive e...

    Gerardo Biancofiore assolto dall’accusa di corruzione nel processo “biscotti”

    Tramite una nota stampa del suo legale, avv. Raul Pellegrini, si rende nota l'assoluzione...