More

    HomeNotizieCronacaCerignola, ancora rapine: di mira un Caseificio

    Cerignola, ancora rapine: di mira un Caseificio

    Pubblicato il

    La vigilia delle Palme, momento di gioia e riflessione per tutti i credenti, è stato condito ancora una volta da un evento di cronaca in Città. Sono le 12 circa, di sabato 23 marzo, quando due individui a volto coperto fanno irruzione in un piccolo Caseificio sito in via Teano, a Cerignola, e in pochi secondi creano il panico tra i presenti. Raccolgono il bottino in un sacchetto e fuggono via in pochi secondi, tra l’incredulità di clienti e proprietari dell’attività. La somma al momento non è stata ancora quantificata ma se si considera il giorno scelto dai rapinatori, sicuramente non si tratta di poche decine di euro. Ancora una volta i rapinatori, così come accaduto per le numerose rapine ai danni delle farmacie nelle scorse settimana, sono fuggiti a piedi dileguandosi nelle stradine dei dintorni. Pochi minuti dopo sono giunte sul posto una volante della polizia e una dei carabinieri; gli agenti hanno cominciato a raccogliere le testimonianze dei clienti presenti nel tentativo di individuare i malviventi attraverso le ricostruzioni. Tanta paura per i presenti che sotto shock hanno provato a fornire elementi utili alle forze dell’ordine.

    E il pensiero va subito ai titolari di attività commerciali a Cerignola, i quali ogni giorno sopravvivono in questo clima di terrore ma, soprattutto, di indifferenza della città. Ricordiamo il calvario delle farmacie, che ancora non sembra essersi placato, nonostante le enormi misure di sicurezza messe in atto dai titolari, con vigilanza privata e telecamere a circuito chiuso, e con lo sfogo di Gianni Ruocco, che a più riprese ha annunciato la volontà di abbandonare questo paese e andare via. Si sa, a ridosso delle festività, la microcriminalità si fa strada alla ricerca di denaro, e aumentano i furti e le rapine lampo. Dal Commissariato di Cerignola, così come annunciato anche in precedenza dalla locale Caserma dei Carabinieri, a ridosso delle festività s’intensificano anche i controlli sul territorio, ma la vasta estensione dello stesso, e l’evidente e ormai conclamata carenza di personale, non permettono una capillare copertura così come si vorrebbe. E’ altrettanto importante sottolineare la difficoltà di eseguire controlli a tappetto su un agro tanto vasto.

    3 COMMENTS

    1. Avete mai fatto una partita al Booling?

      Se con la palla non fai cadere i birilli non vinci.
      Basta prendere la mano , e diventi subito campione.