More

    HomeNotizieCronacaCerignola, danneggia tendoni d’uva e chiede 80mila euro: arrestato per estorsione

    Cerignola, danneggia tendoni d’uva e chiede 80mila euro: arrestato per estorsione

    Pubblicato il

    I carabinieri della compagnia di Barletta, unitamente a quelli della stazione di Canosa di Puglia, hanno arrestato un giovane di 21 anni con le accuse di tentata estorsione e danneggiamento nei confronti di un agricoltore 64enne. Quest’ultimo, dopo aver subito il taglio di numerosi tiranti perimetrali di due tendoni di uva da tavola di sua proprietà, situati nel territorio del comune di Cerignola, ha denunciato l’accaduto ai militari riferendo di aver ricevuto una richiesta estorsiva di 80mila euro.

    Di lì sono partite le indagini che, in poco tempo, hanno consentito agli inquirenti di identificare il 21enne e di bloccarlo mentre tentava di impossessarsi di una busta contenente 20mila euro che la vittima aveva lasciato nel luogo da lui stabilito. La somma è stata interamente recuperata mentre il giovane, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato condotto nel carcere di Trani. (fonte FoggiaToday.it)

    5 COMMENTS

    1. Che strani esseri esistono sulla terra, chiedono l’estorsione al Contadino, invece di lottare contro chi ci governa che sono i reali estortori questi se la prendono con chi lavora la terra.
      Impiccatevi, questa sì che è un opera di bene.
      Vergogna.

    2. purtroppo questa e la verità ne hanno preso uno però fra poco ne usciranno altri come funghi ed e impossibile eliminali tutti ne sentiremo ancora