More

    HomeNotizieCronacaCerignola, donna tenta il suicidio. Provvidenziale l'intervento dei vigili urbani

    Cerignola, donna tenta il suicidio. Provvidenziale l’intervento dei vigili urbani

    Pubblicato il

    Il provvidenziale intervento della Polizia Municipale di Cerignola ha scongiurato nel pomeriggio di ieri, venerdì 18, un tentativo di suicidio di una giovane donna residente nella città ofantina. Quest’ultima aveva manifestato l’intenzione di farla finita ad una amica milanese, la quale aveva immediatamente allertato i carabinieri del capoluogo lombardo. I militari hanno contattato i colleghi di Cerignola, che a loro volta hanno interessato del caso i vigili urbani, i quali sono arrivati subito dopo a casa della donna. Gli agenti di Pm Giuseppe Mancino, Maria Rosaria Salvatori e Barbara Dileo si sono fatti aprire la porta dopo aver detto alla signora, visibilmente depressa, di essersi recati nella sua abitazione per un accertamento di residenza. Hanno dunque stabilito un contatto, riuscendo a tranquillizzarla. All’arrivo delle figlie, per evitare di destare preoccupazione in queste ultime, i vigili urbani hanno salutato la donna, tornando al Comando e dicendole di contattarli qualora ve ne fosse stata necessità. Cosa che è avvenuta, perché poco dopo la donna ha fatto sapere tramite sms a una delle due vigilesse di aver ingerito, qualche ora prima, dieci compresse e di sentirsi male.

    I tre agenti di Pm sono subito tornati sul posto e, ancora per non spaventare le due figlie della signora, hanno detto loro di volerla accompagnare in farmacia così da poterle misurare la pressione. Una bugia a fin di bene: la loro reale destinazione è stata il Pronto Soccorso dell’Ospedale Tatarella, dove la signora ha ricevuto le cure del caso mentre gli agenti contattavano il marito per comunicargli quanto avvenuto. Dopo circa mezz’ora la donna ha smesso di avvertire capogiri, ma i sanitari hanno disposto una consulenza psichiatrica in una struttura ad hoc. I vigili hanno dunque accompagnato, scortandola, la  signora in un altro ospedale che garantisce questo tipo di prestazione, dove ne è stato deciso il ricovero per alcuni giorni.

    “Voglio ringraziare gli agenti Giuseppe Mancino, Maria Rosaria Salvatori e Barbara Dileo per la straordinaria professionalità, l’accortezza dei modi usati e la sensibilità umana dimostrate – dice il Sindaco Antonio Giannatempo – Hanno salvato una vita, meritando un encomio, che riceveranno a breve, dall’Amministrazione Comunale, la quale è fiera dei suoi vigili urbani, tanto più meritevoli per quanto fanno ogni giorno perché lavorano in condizioni decisamente difficili, in un contesto problematico come quello di Cerignola”. “La bella pagina di cronaca scritta ieri dai vigili urbani non è la prima di questo tipo – afferma invece l’assessore alla Sicurezza Franco Reddavide -. Così operano i nostri agenti di Pm. Sono pochi rispetto allo sconfinato territorio che noi abitiamo, ma non accampano mai alibi nella loro azione quotidiana. La loro presenza di supporto alla popolazione è costante, sempre incisiva, per questo meritano il rispetto e la stima troppe volte malevolmente negati”.

    24 COMMENTS

    1. ma ke hanno salvato xxxxxxxxxxxx,li licenziassero ke nn fanno niente,nella villa e uno skifo,ragazzi ke si drogano,parolacce e devastono ttt,semafori spenti ecc ecc

    2. salvare una vita è un’altra cosa, dare conforto è ciò che hanno fatto!
      poi la depressione è una brutta bestia!
      alla signora l’augurio di superare il momento difficile, ai vigili di essere solerti e presenti sempre!

    3. filippo, forse è anche a causa d persone come te che la villa è uno schifo, ke qualcuno si possa permettere di devastare tutto…perchè da buon cittadino dovresti intanto cominciare a rispettare ch ti da una sicurezza sicuramente superiore ad altre città, e sicuramente in situazioni più disagiate rispetto ad altri paesi…
      Non ti dimenticare che stiamo parlando di uomini e donne che ogni giorno sono per strada al freddo , al caldo, con la pioggia o con il vento a rischiare minacce di aggressione per semplici multe in divieto di sosta, di ragazzi e ragazze, padri e madri che( data la location) rischiano di trovarsi pallottole in corpo,mentre io o tu siamo tranquilli a casa!!!Poi…fatti un giro in tutta la provincia e anche fuori e renditi contocome i vigili di Cerignola facciano realmente il loro dovere…ricambiati però dall’ingratitudine di cittadini sicuramente non proprio modello!!!Ricordati che la difesa e il rispetto della legalità e di chi ce la assicura è l’inizio di quel cambiamento che potrebbe portare la villa
      a nn essere un disastro e i tuoi concittadini a non distruggere!e poi…”licenziateli”… se fossi strato in grado di essere migliore quel posto da vigile lo avresti avuto tu…ma evidentemente è giusto che lo abbiano loro…
      CON L’AUGURIO CHE NESSUNO SPERI MAI NEL TUO LICENZIAMENTO O IN QUELLO DI TUO PADRE.Distinti saluti Nunzia 🙂

      P.S.:ah…e i semafori non hanno nessun pulsante che consente ai vigili di azionarli o di spegnerli a loro piacimento…. al massimo in quel caso si dovrebbe parlare di amministrazione…

    4. Congrutalazioni all’umanità dimostrata dai vigili e solidarietà alla famiglia della signora..
      Purtroppo episodi del genere non sempre finiscono a lieto fine..
      Spero che queste persone possano sconfiggere questo male oscuro così diffuso e mal capito.

    5. sig. filippo,capire l’importanza di cio’ che e’ accaduto, non e’ da Tutti…
      non replico alla sue,ormai da copia e incolla,affermazioni,ma se si fermasse un secondo e capisse il VAlORE REALE di una vita umana,forse si vergognerebbe almeno un po’ di quello che ha scritto…come daltronte ha gia fatto non firmandosi…!
      Barbara Dileo, Vigile Urbano… orgogliosa e onorata di esserlo..

    6. molta gente come me si lamenta , incontrando da molto tempo presso l ‘ospedale Tatarella , presso le vie di Cerignola es. via venti settembre , via milano ecc .PRESSO IL MERCATO DEL MERCOLEDI specialmente(se andate per curiosità li trovate occhio però ) ragazzi non sospetti ben organizzati provenienti da fuori Cerignola ,avvolte in borghesi oppure con casacche catarifrangenti , “simili ausiliari del traffico dei grattini “..che fermano gente specialmente anziani , persone sole , ecc dicendo che sono dei volontariati che raccolgono donazioni in denaro destinati a bambini con patologie oppure a persone tossicodipendenti ecc rilasciandoti un ricordino loro . Molta gente a Cerignola a un figlio/a con problemi fisici .. si presentano questi ragazzi che per me sembrano pericolosi con problemi del tipo ( c.r.a.p di trinitapoli ) penso ma non sono sicuro , con false pettorine , o tesserini . VOGLIO RICORDARE AL POPOLO DI CERIGNOLA CHE NESSUN VOLONTARIO RACCOGLIE SOLDI PORTA A PORTA O PER STRADA . DIFFIDATE DI QUESTE PERSONE COLLOCATE VICINO A SUPERMERCATI , ALL’ OSPEDALE ,AL MERCATO ,, ECC . SE NON HANNO UN CERTIFICATO CHE LEGATO A UN BONIFICO BANCARIO CHE COMUNQUE NON HANNO UN ACCREDITAMENTO LEGATO ALL ‘OSPEDALE ECC.. DIFFIDATE – DIFFIDATE .. se tutto questo è vero SPERO DI SBAGLIARMI ABBIAMO : estorsione a delinquere finalizzata alla truffa …. tutto da verificare …come si permettono di nominare bambini con patologie, poi le forze dell ‘ordine specialmente i vigili a due passi da questi ragazzi il mercoledi al mercato non notano nulla ? e l’ ASSESsORE ALLA SICUREZZA FRANCO REDDAVIDE STè a Cerignola .. ? … SMENTITEMI SU QUESTO ” potreI sbagliARMI ” E GIRATE LA NOTIZIA PARLANDO SU LANOTIZIAWEB .. CHI è STATO FERMATO/A DA QUESTI VOLONTARI E COSA VI HANNO DETTO ?

    7. Innanzitutto sono contento che la signora sia stata fermata, aiutata e sono sicuro che si riprenderà fino alla guarigione totale. Se ciò non bastasse, mi metto personalmente a disposizione per eventuali aiuti.
      Spesso mi capita per motivi di lavoro, di collaborare con Vigili Urbani di Cerignola. Li trovo sempre disponibilissimi e pronti in qualsiasi situazione, li trovo umanamente preparatissimi, ed ho avuto anche modo assieme a loro di intervenire in soccorso di animali randagi feriti. Premetto che più di una volta mi sono lamentato dei problemi riguardanti la viabilità e l’ordine urbano, ma mi rendo perfettamente conto, che non farei il loro mestiere nemmeno se mi decuplicassero lo stipendio. E non do a loro la colpa, ma all’inciviltà di noi stessi cittadini, che non facciamo mai nulla per aiutarli.
      Sappiamo solo lamentarci del loro operato, ma nessuno è disposto a pagar multe o a rinunciare al parcheggio selvaggio, o a trasgredire il codice della strada.
      Per quanto riguarda i commenti dei politici di turno che ho letto nell’articolo, potevano fare a meno di entrare nel merito, in quanto non fanno nulla per aiutarli, nè per difenderli. Li sento solo farsi vivi quando possono vantarsene.

    8. Salvare una vita. Bene . Adesso bisogna capire le ragioni del gesto. Mi congratulo per la tempestivita’ che
      Hanno avuto nel intervenire, e per l’approccio che hanno
      avuto con la signora. Bravi. Non e da tutti
      ispirare simpatia in quei momenti. Auguri
      di cuore alla signora.Cerignola cari agenti municipali
      vi vuole pronti e tempestivi sempre.

    9. non conosco personalmente le altre due vigilesse, ma conosco da anni l’amico peppino mancino e non ho nessun timore a dire che se ci fosse lui a capo dei vigili di cerignola la situazione andava benissimo e non ci sarebbe questo malcontento nei confronti dei vigili nel nostro paese.

    10. per una volta qualcosa di buono a cerignola, complimenti veri. Un saluto a barbara da un vecchio compagno di scuola. ciao

    11. leggete il vero potere del cittadino cerignolano ignorante…….far uscire solo aria dalla bocca per dire un sacco di str………..,lavatevi la bocca prima di giudicare e imparate a vivere onestamente rispettando i diritti di tutti i cittadini,perche’ tutti quelli che dicono c…… contribuiscono all’ignoranza di questo paese.IL DISGUSTO E’ LEGGERE TUTTI I CATTIVI COMMENTI INVECE DI CONTRIBUIRE A VIVERE MEGLIO.IMPARATE IL RISPETTO ALTRUI.

    12. Il mio commento a questa notizia è semplicemente questo:
      Mauuuuuuuuuuuuuuuurrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!

    13. Quello che hanno fatto i vigili urbani è quello che fanno tutti i giorni,per esempio, i precari del 118… e non credo che qualcuno gli proponga medaglie al valore o altro..per quanto riguarda (credo una figlia di un vigile urbano)NUNZIA, il fatto che una persona scelga di fare un mestiere”pericoloso”,diciamo tanto per dire pericoloso, è il rischio che bisogna mettere in preventivo.Mi spiego meglio,credi che coloro che lavorano dietro uno sportello bancario,o presso una pompa di benzina,non corrano pericoli anche di vita? Quello che fa il benzinaio,ti posso assicurare, che guadagna di meno,prende più freddo, e non può permettersi di ammalarsi.Prova domani a recarti al Comando e domanda quante persone sono in malattia! Quello che dice la maggior parte dei cittadini,è che bisogna fare il proprio lavoro senza paura,e possibilmente senza imboscarsi(3 persone in macchina a consumare carburante facendo finta di lavorare),è una consuetudine che tutti sanno e che nessuno vuole Risolvere definitivamente…alla prossima campagna elettorale ci sarà chi prometterà di farlo e come sempre ci saranno i polli che ci crederanno…BUONA DOMENICA a tutti

    14. menomale che certa gente si capisce da sola tra versi strani… yookkl, maurrr e via così…poveretti, non riescono ad esprimersi meglio.
      Cerignola può cambiare e può crescere, prendiamo gli esempi positivi ed emarginiamo l’inciviltà.
      Bravi i vigili, sempre presenti con tutte le difficoltà di un lavoro come il loro. io vedo più loro che polizia e carabinieri.

    15. Franco non scrivere fesserie leggi sulla notizie web di oggi le ultime operazioni di polizia e carabinieri. Nella provincia di Foggia e in tutta la Puglia,Carabinieri e Polizia di Cerignola, arrestano pregiudicati più che altrove.Lo dicono le statistiche pubblicate a fine anno dalla stampa.
      Per quanto riguarda i Vigili Urbani ho detto già un’altra volta che ha Cerignola il comune deve xxxxxxx.

    16. essere umani per il bene di tutti non a confini.
      e bello sapere e con grande soddisfazione che la signora in questione sta bene,e anche vero che la tempestivita’ a il suo lato positivo.
      in questo caso non e intervenuto il vigile,e intervenuto,
      la bontà di queste persone che si sono sentite in dovere di intervenire per il bene comune…
      senza demagogia,ho retorica,credo che tutti con molto piacere avremmo aiutato questa persona…..
      con questo ringrazio personalmente queste brave persone.
      concordo con ciro caggiani,per quello che a scritto.
      e vero noi cittadini,facciamo poco per il senzo civico di questo paese,
      ma guardiamo i due lati della medaglia,che anche i nostri vigili non sono da meno.
      quando non fanno un bip,o girano la testa perchè l’amico non si puo multare………
      la legge dovrebbe,essere uguale per tutti,forse!!!!!
      p.s. il sindaco e reddavide si sono giocati una bella occasione per stare zitti,perchè la vita delle persone non vale un premio,un elogio,
      uno spezzone di spot elettorale….
      si aiutano le persone a prescindere, perchè e il cuore che ti spinge a farlo per stare in pace con la coscenza…….
      queste cose non fanno dimenticare quello che di marcio,avete fatto e continuate a fare per il nostro paese….tante cose…….

    17. PER NON DIMENTICARE:
      Torna in libertà per decorrenza dei termini di carcerazione (sei mesi), Lanfranco Tavasci, il manager di Gema, la società di riscossione tributi.
      QUESTO DOVREBBE RICORDARCI IL NOSTRO CARO SINDACO,
      E REDDAVIDE…..
      DOVE SONO I NOSTRI SOLDI?????

    18. Per una volta facciamo una pausa dalle nostre stupide polemiche.
      Il fatto qual é? Una signora in difficoltà (auguro a tutti di non trovarvi mai in una situazione così) era talmente depressa che ha cercato di far capire ad un’amica a telefono che non ce la faceva più. L’amica ha chiamato le Autorità che sono andate ad aiutarla a non fare un gesto estremo. Senza santificare nessuno, provate, un attimo, a mettervi nei panni della signora, poi provate a mettervi nei panni della sua amica e infine in quelli delle Autorità, del singolo Carabiniere o Vigile, ai quali tutti ha palpitato il cuore a mille uscendo dal petto, per cercare di fare immediatamente qualcosa. Ma voi capite davvero quando leggete o ascoltate? Questa é una bella cosa che é successa, punto e basta.
      Ma avete letto che c’erano dei figli? Perché non provate voi a vivere senza genitori per un mese? Perchè l’astio verso chiunque non lo mettete da parte almeno in momenti come questo? Io mi sto immedesimando in tutte le persone coinvolte in questa storia, e mi viene un nervoso che non vi so dire quando leggo che le cazzate nei vostri commenti non si fermano mai, neanche con una buona notizia. Madonn.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...