More

    HomeNotizieAttualitàCerignola, Fondazione Thun: due progetti presso il reparto di Fibrosi Cistica

    Cerignola, Fondazione Thun: due progetti presso il reparto di Fibrosi Cistica

    Pubblicato il

    Due importanti progetti vedono protagonista la città di Cerignola, realizzati dalla Fondazione Contessa Thun onlus di Bolzano, nata per volere di Peter Thun, le Fonti ispiratrici delle attività della Fondazione sono quindi i valori, la filosofia di vita, l’entusiasmo e la grande passione per l’artigianato artistico della Contessa Lene. La Fondazione Contessa Lene Thun Onlus è attiva nel settore della modellazione ceramica e formazione all’artigianato, a beneficio di persone svantaggiate a causa di particolari condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari, insieme all’Associazione di Clown Therapy Soccorso Allegria sempre del centro ofantino. Il primo progetto si chiama “Fondazione Thun a colori per la fibrosi cistica”, viene realizzato presso il reparto dell’ospedale Tatarella diretto da Luigi Ratclif e prevede la realizzazione di Murales per il neo-reparto e asilo all’interno del nostro nosocomio; si persegue l’obiettivo di creare un laboratorio di modellazione ceramica come spazio condiviso di creatività, di supporto allo sviluppo psicomotorio della persona, di ideazione e realizzazione di oggetti in ceramica rispettivamente alle capacità motorie, di stimolo alla fantasia nonché alla formazione all’artigianato ceramico per adulti in situazione di emarginazione. Questo progetto intende, inoltre, promuovere l’iniziativa tra operatori sociali e volontari perché possano riproporre l’esperienza ai propri utenti in un momento successivo. L’obiettivo principale è la creazione, attorno al minore/alla persona che apprende, di un clima favorevole, di accettazione, di benessere e di coinvolgimento in esperienze condivise che possano favorire fiducia nelle proprie capacità, la costruzione della personalità e processi decisionali consapevoli. Importante, per la realizzazione del laboratorio, la partecipazione di alcune associazioni di volontariato e comunità educative locali: aderiscono l’associazione A.V.E, Unitalsi, La Comunità Opera Pia Buon Consiglio, la Croce Rossa Italiana ofantina e l’Afad famiglie Down “il bel anatroccolo” di Foggia. Il calendario degli incontri è partito ieri e si concluderà il prossimo 9 agosto.

    Stesse date anche per il secondo progetto dal titolo “modella il mondo marino” riservato ai ragazzi insieme con i loro genitori. Con la presenza di due ceramiste dell’Associazione Contessa Thun, Laura Bove e Lucia Dallabetta, l’obiettivo è di realizzare oggetti vari che consentano la libera espressione e creatività. Durante la settimana verranno insegnati i diversi trucchi e le tecniche della modellazione e ogni partecipante realizzerà secondo la propria fantasia, creatività e capacità motoria diverse creazione uniche in argilla, perseguendo il tema prescelto: “il mio mondo marino” – stimolo dei 5 sensi attraverso l’argilla, e come opera finale la realizzazione di un coloratissimo dipinto sulla parete del nuovo asilo e in un secondo momento anche diversi decori permanenti del reparto di fibrosi cistica. Questo progetto non vuole essere solo un semplice passatempo per i bambini e adulti, ma anche un modo per aiutarli a esprimere emozioni, dolori, gioia e desideri, nonché dargli un supporto allo sviluppo psicomotorio. L’attività creativa e manuale è una possibilità importante di comunicazione con gli altri e di espressione di se stessi. Giocare con l’argilla, poi, significa plasmare una realtà esterna ma anche interna: nella modellazione si possono trovare un modo di dar voce e comunicare dolori e sensazioni che a volte non riescono ad esprimere a parole. Ci saranno due laboratori la mattina e nel pomeriggio, con il completamento delle opere, ci sarà un’inaugurazione del murale realizzato con le opere ceramiche decorative realizzate dai protagonisti; la presentazione ufficiale dell’intero progetto avverrà in conferenza stampa a Settembre.