More

    HomeEvidenzaCerignola, palazzo Tribunale: la Giunta propone l'assegnazione al Commissariato di P.S.

    Cerignola, palazzo Tribunale: la Giunta propone l’assegnazione al Commissariato di P.S.

    Pubblicato il

    Dopo aver effettuato la scelta primaria in merito alla prevista soppressione degli uffici giudiziari di Cerignola con conseguente accorpamento degli stessi alla sede circoscrizionale di Foggia, l’Amministrazione Comunale individua ora un piano di riserva. Lo scorso 22 aprile, infatti, la Giunta Comunale aveva deciso, con due distinte deliberazioni (nn. 139 e 140), di utilizzare tutte le possibilità concesse dalla normativa nazionale per ottenere il mantenimento a Cerignola del servizio Giustizia, sia per quanto attiene la sezione distaccata del Tribunale che per quanto riguarda l’ufficio del Giudice di Pace, accollandosi le relative spese di funzionamento e gestione. Adesso la Giunta ha predisposto anche un piano alternativo, nella malaugurata ipotesi che venga confermata – la decisione definitiva è attesa per il prossimo settembre – la complessiva redistribuzione della geografia degli uffici giudiziari su tutto il territorio nazionale.

    Su proposta degli assessori Nicola Gallo e Marco Merlicco, titolari, rispettivamente, delle deleghe al patrimonio ed al contenzioso, la Giunta Comunale, nell’ultima seduta giovedì 16, ha adottato una delibera ulteriore con cui si offre in locazione onerosa al Prefetto di Foggia l’attuale sede del Palazzo di Giustizia per la destinazione a nuova sede del locale Commissariato di P.S. “L’opzione principale resta il mantenimento del servizio giustizia a Cerignola – evidenzia l’assessore Merlicco – ed in questa direzione l’Amministrazione Comunale ha profuso ogni sforzo possibile. Non potevamo però restare inerti aspettando la verifica della legittimità costituzionale, prevista per il luglio prossimo, dell’intera normativa nazionale in tema di redistribuzione della geografia giudiziaria nè del provvedimento definitivo del Governo a settembre. Pur nella intima convinzione che l’eventuale accorpamento degli uffici giudiziari a Foggia rappresenti un cambiamento ingiusto ed assolutamente inopportuno, oltre che difficilmente in concreto realizzabile, se non con evidenti e prolungate disfunzioni per tutti i fruitori e gli addetti del servizio giustizia, abbiamo ritenuto necessario comunque predisporre una soluzione alternativa. La posizione logistica della attuale sede del Tribunale di Cerignola, la volumetria offerta, la distribuzione degli spazi interni e la possibilità di realizzare alloggi, e ancora la presenza di due ingressi separati e di ampi parcheggi interni, la totale recinzione, oltre alla recentissima installazione di nuovi impianti di illuminazione e di condizionamento e alla presenza di celle per detenuti, costituiscono tutte circostanze di fatto che renderebbero la sede estremamente funzionale per essere adibita a sede del nostro Commissariato”.

    La Giunta ha individuato in 90.000 euro annui il canone locativo a cui offrire al Prefetto la disponibilità della sede. “Se perdessimo il servizio giustizia, avremmo la possibilità in questo modo di garantire comunque un utilizzo della struttura per un servizio essenziale per la cittadinanza ed al tempo stesso recuperare risorse finanziarie certamente utili”, aggiunge l’assessore Gallo. “Dobbiamo garantire un visibile presidio di legalità alla cittadinanza, che sia il Tribunale o la nuova sede del Commissariato, per evitare che il nostro territorio resti penalizzato e possa prestare il fianco a devianze pericolose – conclude il Sindaco Giannatempo -. Sono davvero molto soddisfatto dell’impegno che l’assessore Merlicco sta profondendo sul tema Tribunale e auspichiamo di ottenere i frutti sperati per il bene di tutta la città. Adesso la parola passa al Prefetto, che ha sempre dimostrato la massima sensibilità alle difficili problematiche che stiamo vivendo, in particolare in questo periodo di crisi economica e sociale”.

    6 COMMENTS

    1. Difficili problematiche che stiamo vivendo, in particolare in questo periodo di crisi economica e sociale”.
      MA PER COLPA DI CHI????????
      GRAZIE ALLA CATTIVA POLITICA E BASTA.

    2. L’alternativa: ottima idea!

      Una struttura simile potrebbe essere di buon auspicio al
      passaggio di livello superiore dell’attuale Commissariato di P.S. col
      conseguente aumento automatico del personale, nonché di porre fine ad essere considerato nomade.

      19-5-2013

    3. Siamo alla seconda fase del progetto “tutti a casa” che il guru vuole mettere in atto. Reclutamento con iniziative strumentalizzanti di un consenso mediatico, localizzate con effetto “elezioni amministrative comunali”.
      Domenica il giullare “Grillo” ha attribuito a Sua Santità “Papa Francesco” in merito alla predicazione dell’Angelus, di essere stato “QUALUNQUISTA” in alcuni passi.
      Ora io mi chiedo, come si può essere irrispettosi ed irriverenti fino a tal punto, e come si può non suscitare un sentimento di indignazione e sdegno contro chi, in spregio non solo delle istituzioni ma della sacralità dei ruoli, si permette offese pubbliche di cotanta sfrontatezza ?
      Qualcuno ha inneggiato al ricorso di TSO (Trattamento Sanitario Obbligatori) ……beh questa terapia si adotta a chi soffre realmente di “disturbi” psichiatrici …… questo saltimbanco da strapazzo non è disturbato ….. sa benissimo ciò che dice e specialmente ciò che “VUOLE”….!!!!!!
      Meditate gente, meditare.

    4. Secondo il mio modico parere, sembra un pò troppo oneroso, il canone di fitto per un ufficio di grossa importanza per la collettività e per la sicurezza della città. Ottima l’idea di farla diventare sede del commisssariato e mi auguro anche che vada a buon fine lìidea, ma ripeto, una cosa di interesse pubblico non può essere visto come mera fonte di guadagno per le casse comunali.

    5. Basterebbe equiparare il canone a quello attualmente pagato per una struttura che ospita il commissariato che vale 1/10 dell’attuale tribunale.
      Ci guadagnerebbe qualcosa il comune, ed anche il corpo di polizia, visto che oggi non hanno neanche un recinto che eviti invasioni di parenti ed amici di delinquenti arrestati, senza parlare del fattore estetico e di imponenza.

    6. Se proprio il tribunale deve scasare in alternativa lo farei diventare un palazzo degli uffici statali. Agenzia delle entrate, ufficio di collocamento, polizia stradale. Lo stato risparmierebbe un bel po’ di soldi! Complimenti agli assessori per questa idea! Speriamo continuino su questa strada!

    Comments are closed.

    Ultimora

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Aria di addio fra l’Audace Cerignola e Giancarlo Malcore

    È giunta al capolinea l’avventura di Giancarlo Malcore con la maglia dell’Audace Cerignola? L’interrogativo...

    Sgarro (Noi): protocollata mozione per l’istituzione di un salario minimo comunale

    Pubblichiamo di seguito e integralmente un comunicato stampa del consigliere comunale di opposizione, Tommaso...

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Altro su lanotiziaweb.it

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...