More

    HomeNotizieCulturaCerignola si congratula con Monsignor Galantino

    Cerignola si congratula con Monsignor Galantino

    Pubblicato il

    Moltissimi gli attestati di stima per il concittadino, Monsignor Galantino, posto da Papa Francesco ai vertici CEI. Per “Don Nunzio” come tutti in città lo conoscono, il ruolo di Segretario Nazionale della CEI. L’intera Redazione de lanotiziaweb.it si congratula con Mons. Galantino per l’importante traguardo raggiunto, frutto dell’impegno al servizio della propria comunità. Uno studioso le cui pubblicazioni – tra queste si ricorda Sulla via della persona. La riflessione sull’uomo: storia, epistemologia, figure e percorsi – testimoniano tangibilmente un percorso di ricerca continuo verso la verità dell’essenza umana, cominciato dopo il sacerdozio (1972) e la laurea in Filosofia nel 1974 con una tesi intitolata L’antropologia di Bonhoeffer come premessa al suo impegno politico. Oggi, dopo esser stato dal 2008 Responsabile del Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di teologia e di Scienze Religiose della Conferenza Episcopale Italiana, auguriamo a Monsignor Galantino di proseguire con l’impegno di sempre la sua opera.

    L’AUGURIO DI GIANNATEMPO

    “Quella ricevuta stamane è una notizia stupenda, che permette a Cerignola di iniziare il 2014 nel migliore dei modi. Un segno di speranza per tutti noi, un motivo di orgoglio per la nostra città, che ben conosce le straordinarie capacità di don Nunzio come guida spirituale e come punto di riferimento per la sua azione caritatevole”. Il Sindaco di Cerignola, Antonio Giannatempo, commenta con grande soddisfazione la nomina di don Nunzio Galantino a Segretario Generale ad interim della Conferenza Episcopale Italiana al posto di Mariano Crociata, ora Vescovo della Diocesi di Latina. La nomina decisa da Papa Francesco, ufficializzata come consuetudine vaticana a mezzogiorno, premia il sacerdote cerignolano che da meno di due anni guida la più piccola tra le Diocesi della Calabria, quella di Cassano allo Jonio, in provincia di Cosenza. Galantino opererà dunque insieme al cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, da cui aveva ricevuto l’ordinazione episcopale il 25 febbraio 2012 nella cattedrale di Cerignola. Don Nunzio avrà tutte le facoltà del segretario generale ma per ora non è stato stabilito quanto durerà il suo mandato: nei prossimi mesi lavorerà anche per studiare ed approntare quelle modifiche statutarie fortemente propugnate dallo stesso pontefice e destinate a riformare profondamente la Cei; una riforma che potrebbe sfociare nell’elezione diretta dei prossimi vertici dell’assemblea dei vescovi. Monsignor Galantino dovrà trasferirsi a Roma per buona parte della settimana ma al momento rimane vescovo di Cassano allo Jonio. Il nuovo segretario generale della Cei ha infatti chiesto ed ottenuto da Papa Francesco una dispensa particolare per poter continuare la sua missione pastorale in Calabria.

    Monsignor Galantino, 65 anni, studioso di Dogmatica e docente alla Pontificia facoltà teologica dell’Italia Meridionale di Napoli, è sacerdote dal 1972 ed è stato per 34 anni parroco della Chiesa di San Francesco d’Assisi, nel centro storico di Cerignola, da sempre considerato una zona molto difficile ma alla quale il prete cerignolano ha dato nuova linfa. “Ha dato vita ad una serie innumerevole di azioni e progetti nel segno della carità, a favore delle  persone più bisognose, come extracomunitari, minori a rischio, anziani – dice il Sindaco Giannatempo – lavorando incessantemente, in una città a forte densità criminale, anche per diffondere ed affermare la cultura della legalità. Un’azione che poi lo ha portato a gestire, insieme ai suoi collaboratori, terreni ed immobili confiscati alle mafie locali e ora diventati opportunità di sviluppo ed occupazione per tante persone. Ciò che don Nunzio ha fatto per Cerignola è impagabile sotto tutti i punti di vista, e l’incarico ricevuto da questo Papa, il cui esempio quotidiano sta riavvicinando tante gente alla fede cattolica, è la testimonianza del valore di don Nunzio come sacerdote e come uomo. Sono certo che svolgerà nel miglior modo possibile i delicati compiti che gli sono stati affidati. Noi tutti lo ringraziamo per quello che ci ha dato e, sono certo, continuerà sempre ad offrirci, così come desidero ringraziare di cuore il nostro Vescovo, Monsignor Felice di Molfetta, sotto il cui mandato pastorale abbiamo ricevuto anche questa grande notizia”.

    GLI AUGURI DEL PARTITO DEMOCRATICO

    Al nostro concittadino, Monsignor Nunzio Galantino (quello che per tutti noi resterà sempre Don Nunzio…), vanno le nostre più sentite congratulazioni e il nostro augurio di buon lavoro come nuovo Segretario generale della Cei. Un incarico che sicuramente saprà svolgere con grande dedizione, la solita tenacia, la solita semplicità e quella grande umanità che noi cerignolani ben conosciamo.