More

    HomeNotizieCronacaCerignola, un arresto per droga e due per furto in appartamento

    Cerignola, un arresto per droga e due per furto in appartamento

    Pubblicato il

    Nella mattinata di ieri, personale del commissariato di polizia di cerignola, nell’ambito di attività info-investigativa finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, effettuava perquisizione domiciliare, nei confronti di un pregiudicato cerignolano, Totaro Michele, trentasettenne, nullafacente, con precedenti specifici in materia di spaccio di sostanze stupefacenti.

    Quando gli agenti sono arrivati presso il domicilio del Totaro, questi era assente già dalle prime ore della mattina. Grazie alla loro caparbietà hanno rintracciato alcuni parenti che abitano nelle vicinanze, riuscendo a farsi aprire l’appartamento, cominciando così la perquisizione che non tardava a dare esito positivo. Infatti, i poliziotti rinvenivano, celati dietro un comò, posto all’interno della camera da letto, ben 8 “cipolline” preconfezionate, pronte per essere cedute ad eventuali avventori; sempre all’interno della camera da letto, nascosta sopra un armadio, si rinveniva una mazzetta di banconote di vario taglio, per una somma complessiva di 11.800,00 euro, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio; altro materiale che veniva rinvenuto, e che confermava quanto gli investigatori consideravano, era composto da una bilancia elettronica di precisione, taglierino e numerose fascette di plastica, materiale normalmente utilizzato per il “taglio” e il confezionamento della sostanza. Tutta la merce rinvenuta veniva sottoposta a sequestro, mentre il totaro veniva dichiarato in stato d’arresto e associato presso la casa circondariale di Foggia a disposizione dell’A.G. che procede. Ulteriori indagini sono in corso per comprendere chi fosse il “fornitore” del Totaro.

    Sempre nella mattinata di ieri, una pattuglia del reparto prevenzione crimine Puglia, di stanza a Cerignola, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio in occasione del mercato settimanale, veniva allertata dalla locale sala operativa del commissariato di Cerignola, in merito alle ricerche di due persone, a bordo di un alfa romeo 156, resesi responsabili di furto in appartamento, avvenuto in via assisi. I malfattori venivano rintracciati dalla pattuglia su corso scuola agraria, mentre si dirigevano verso il vicino imbocco della statale 16 bis; gli agenti intimavano l’alt polizia al conducente dell’autovettura e questi, di riflesso, aumentava l’andatura, imboccando la statale in direzione Bari, ma, poco dopo, l’auto veniva fermata. Gli agenti procedevano ad perquisizione approfondita, sia sulle persone che sull’autovettura, dove rinvenivano, celati sotto un tappetino, monili in oro per un valore di qualche migliaio di euro. Nel corso del controllo, alla sala operativa del commissariato giungeva la telefonata della vittima del furto che forniva una dettagliata descrizione degli oggetti, che corrispondeva a quelli rinvenuti nell’auto. I due furfanti, identificati per Gravina Giovanni, di anni 43 e Lobascio Giuseppe, di anni 32, venivano dichiarati in stato di arresto ed associati presso la casa circondariale di Foggia.

    MONILI IN ORO

    Giova precisare che Gravina Giovanni, dapprima, forniva le generalità di un suo fratello, e soltanto a seguito del suo fotosegnalamento si scopriva la sua vera identità e, pertanto, veniva tratto in arresto anche per false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità e per il reato di inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, in quanto lo stesso, da soli sei giorni, era sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S., con obbligo di soggiorno nel comune di bari e quindi non poteva allontanarsi da quel comune senza autorizzazione della competente autorità giudiziaria.

    7 COMMENTS

    1. molta gente come me si lamenta , incontrando da molto tempo presso l ‘ospedale Tatarella , presso le vie di Cerignola es. via venti settembre , via milano ecc .PRESSO IL MERCATO DEL MERCOLEDI specialmente(se andate per curiosità li trovate occhio però ) ragazzi non sospetti ben organizzati provenienti da fuori Cerignola ,avvolte in borghesi oppure con casacche catarifrangenti , “simili ausiliari del traffico dei grattini “..che fermano gente specialmente anziani , persone sole , ecc dicendo che sono dei volontariati che raccolgono donazioni in denaro destinati a bambini con patologie oppure a persone tossicodipendenti ecc rilasciandoti un ricordino loro . Molta gente a Cerignola a un figlio/a con problemi fisici .. si presentano questi ragazzi che per me sembrano pericolosi con problemi del tipo ( c.r.a.p di trinitapoli ) penso ma non sono sicuro , con false pettorine , o tesserini . VOGLIO RICORDARE AL POPOLO DI CERIGNOLA CHE NESSUN VOLONTARIO RACCOGLIE SOLDI PORTA A PORTA O PER STRADA . DIFFIDATE DI QUESTE PERSONE COLLOCATE VICINO A SUPERMERCATI , ALL’ OSPEDALE ,AL MERCATO ,, ECC . SE NON HANNO UN CERTIFICATO CHE LEGATO A UN BONIFICO BANCARIO CHE COMUNQUE NON HANNO UN ACCREDITAMENTO LEGATO ALL ‘OSPEDALE ECC.. DIFFIDATE – DIFFIDATE .. se tutto questo è vero SPERO DI SBAGLIARMI ABBIAMO : estorsione a delinquere finalizzata alla truffa …. tutto da verificare …come si permettono di nominare bambini con patologie, poi le forze dell ‘ordine specialmente i vigili a due passi da questi ragazzi il mercoledi al mercato non notano nulla ? e l’ ASSESsORE ALLA SICUREZZA FRANCO REDDAVIDE STè a Cerignola .. ? … SMENTITEMI SU QUESTO ” potreI sbagliARMI ” E GIRATE LA NOTIZIA PARLANDO SU LANOTIZIAWEB .. CHI è STATO FERMATO/A DA QUESTI VOLONTARI E COSA VI HANNO DETTO ?

    2. MOLTI PERSONAGGI VENGONO IN TRASFERTA A CERIGNOLA PER RUBARE …. NON MI CREDI …? POI LA COLPA DI CHI è DEI CERIGNOLANI … NON MI CREDI ?

    3. Semplice il gioco , venire sul territorio di Cerignola per assaltare rubare ecc , dove poi le FORZE DELL’ ORDINE danno per scontato indagare su persone di Cerignola dove non hanno fatto nulla , suonando i citofoni quando stanno dormendo ..molti personaggi di FUORI CITTà hanno campo libero da noi per non essere insospettabili e al rientro nelle loro città non trovano posti di blocco ad aspettarli come fanno da noi a Cerignola .. occhio che siete in gamba … se lo noto io …ahaha

    Comments are closed.

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...