More

    HomeEvidenzaCuscini riscaldanti cinesi, "cancerogeni". Sequestrati 40mila pezzi: allerta europea

    Cuscini riscaldanti cinesi, “cancerogeni”. Sequestrati 40mila pezzi: allerta europea

    Pubblicato il

    Una borsa dell’acqua calda elettrica, fabbricata in Cina e commercializzata in tutta Italia da una ditta di Noci, nel Barese, cancerogena. E per la quale è scattato l’allarme in tutta Europa. Imbottita di sostanze tossiche, utili a riscaldare a lungo quel “Caldo cuscino”, che – come primo effetto – sprigiona un odore pungente e sospetto, e come conseguenza è in grado di provocare gravissimi danni alla salute, tumori e patologie respiratorie croniche. Ne sono stati sequestrati 40mila pezzi. Le analisi effettuate dai tecnici del dipartimento di Chimica dell’Università di Bari sul prodotto hanno riscontrato la presenza di “quantità significative di idrocarburi alifatici, idrocarburi aromatici ed idrocarburi clorurati”, tutte sostanze di cui è nota – scrivono i finanzieri coordinati dalla procura di Bari – la “pericolosità per esposizione inalatoria al rischio cancerogeno”. Apparecchi che accesi rappresentano ‘bombe cancerogene’ a tutti gli effetti, ma che anche spenti sono un pericolo grave: i ‘caldi cuscini’ rilasciano infatti emissioni di derivati del petrolio (toluene, benzene, etc) dieci volte superiori al limite consentito. Emissioni che una volta inserita la spina elettrica e scaldato il morbido contenitore “raggiungono valori estremamente alti, tali da far incorrere i consumatori in rischi concreti”. L’imprenditore pugliese ha applicato ai prodotti certificazioni CE falsate, in quanto la merce ha superato presso una società anglossassore i controlli relativi al solo apparato elettrico. Il titolare della società Euronovità S.r.l. di Noci è stato denunciato. (tratto da Repubblica.it)

    6 COMMENTS

    1. Scopriamo l’acqua calda, grazie ai nostri politici che hanno favorito l’ingresso a tutti, siamo circondati e lo saremo ancor di più non solo di prodotti cancerogeni, ma ancor di più di PIDOCCHI, oramai ci hanno impoverito pure questi, oltre ai signori POLITICI ITALIANI.

    2. ma prima di commercializzarli,non era possibile effettuare le dovute analisi?? o prima si subisce il furto e poi si fanno i cancelli di ferro???e quanti altri prodotti che adesso usiamo,domani scopriremo che sono dannosi?? W la CHINA?? e i suoi negozi spuntati come funghi!!

    3. prima si vendono al miglior offerente,i controllori corrotti,prendendo mazzette per un silenzio infame,e poi fingono di scoprire quello che già sapevano.
      rovinando la salute di chissà quanta gente…….una sola parola:
      ANDATEVENE AFFAN***OOOOOOOO………………..

    4. Il problema è la gente che per risparmiare continua ad andare dai cinesi, a discapito della salute (Non dimentichiamoci dei camioncini giocattolo in metallo contenenti piombo)! Fateci caso che come entriamo in un negozio cinese, l’odore che sentiamo delle plastiche tossiche non può passare inosservato!!! E non è un caso se continuano ad accendere incensi! Stiamo ammazzando tutti i pochi negozi italiani rimasti che tra l’altro sono già allo sfascio!

    5. Il problema è la gente che per risparmiare continua ad andare dai cinesi, a discapito della salute (Non dimentichiamoci dei camioncini giocattolo in metallo contenenti piombo)! Fateci caso che come entriamo in un negozio cinese, l’odore che sentiamo delle plastiche tossiche non può passare inosservato!!! E non è un caso se continuano ad accendere incensi! Stiamo ammazzando tutti i pochi negozi italiani rimasti che tra l’altro sono già allo sfascio!

    Comments are closed.

    Ultimora

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Parte l’iniziativa “Game in Capitanata”, un mare di giochi e sport

    La Provincia di Foggia è lieta di annunciare il lancio del progetto "Game In...

    Concorso “Umberto Giordano”, terzo posto nella sezione cori per la “Marconi” di Cerignola

    Un'altra scuola cerignolana ha ottenuto un prestigioso riconoscimento alla XVI edizione del concorso musicale...

    Cerignola, sequestrati fitofarmaci illegali per un valore di 220mila euro

    Una rilevante attività finalizzata alla vendita di fitofarmaci illegali è stata scoperta a Cerignola...

    Domani pomeriggio in Duomo a Cerignola i funerali dell’ing. Ambrogio Giordano

    Lutto per il Polo di Ricerca e Studi Universitari ERSAF di Cerignola, a causa...

    Giornata della Legalità, il programma delle celebrazioni a Cerignola

    La Città di Cerignola, in collaborazione con la Curia Vescovile, Confindustria Foggia e Neverland...

    Altro su lanotiziaweb.it

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Parte l’iniziativa “Game in Capitanata”, un mare di giochi e sport

    La Provincia di Foggia è lieta di annunciare il lancio del progetto "Game In...

    Concorso “Umberto Giordano”, terzo posto nella sezione cori per la “Marconi” di Cerignola

    Un'altra scuola cerignolana ha ottenuto un prestigioso riconoscimento alla XVI edizione del concorso musicale...