More

    HomeNotizieCulturaDa Cerignola a Livorno per i 150 anni dalla nascita di Mascagni

    Da Cerignola a Livorno per i 150 anni dalla nascita di Mascagni

    Pubblicato il

    L’Amministrazione Comunale di Cerignola hanno presenziato, lo scorso fine settimana a Livorno, ad una serie di eventi organizzati dall’Amministrazione della città toscana per celebrare il 150esimo anniversario della nascita di Pietro Mascagni. Il consigliere delegato alla Cultura, Franco Conte, il professor Antonio Galli, presidente della Pro Loco e studioso di Mascagni, ed il presidente dell’Associazione “Cerignola Nostra”, Giuseppe Patruno, hanno partecipato alla deposizione di omaggi floreali sulla tomba del Maestro. Vari interventi musicali da parte della Corale di Livorno e dell’Accademia degli Avvalorati, con brani tratti dalle principali opere del Maestro, hanno creato un clima decisamente suggestivo. Il Sindaco Alessandro Cosimi ha poi presieduto un Consiglio comunale straordinario, durante il quale il professor Cesare Orselli, insigne studioso mascagnano, ha tenuto una lectio magistralis sulla figura del geniale compositore livornese, illustrandone la spiccata e precoce tendenza innovativa e sperimentale che seppe assorbire e trasmettere nelle sue composizioni, specialmente in “Cavalleria Rusticana” e in “Guglielmo Ratcliff”, iniziato in età giovanile e terminato a Cerignola, nella tranquilla atmosfera della “casetta di via Assunta”, dove videro la luce anche l’“Amico Fritz” e “Silvano”, tutte opere ben inserite nel clima della musica del Novecento.

    E’ intervenuto anche Franco Conte, che ha sottolineato come Cerignola seppe cogliere nel giovanissimo Maestro, giunto per caso nella nostra città al seguito della Compagnia di operette Maresca, il lampo della genialità e della originalità, trattenendolo con un “rapimento“ volontario. L’intervento del Sindaco Cosimi ha evidenziato la personalità del Maestro, esuberante, estroverso, ironico, elegante, testardo, esigente con se stesso e gli altri, vissuto in un periodo di grandi cambiamenti culturali, sociali e politici, scaturiti poi nell’avvento del fascismo. Conte ha poi consegnato al primo cittadino livornese una litografia con cornice, opera dell’artista barlettano Paolo Desario, e un campionario di prodotti locali: le famose olive “Bella di Cerignola” offerte dalla Cooperativa di Santo Stefano del Conte Pavoncelli e bottiglie di vino rosso di Cerignola, con speciale etichetta mascagnana offerte dalle Cantine “La Manna“ di Borgo Libertà. Accolta nel Palco reale del Teatro Goldoni, la delegazione di Cerignola in serata ha assistito alla rappresentazione di “Cavalleria Rusticana”. In apertura di serata, per il Centenario di Parisina, sono stati eseguiti brani scelti dall’opera che, lo ricordiamo, Mascagni musicò su libretto di Gabriele D’Annunzio. “L’accoglienza calorosa da parte della comunità livornese – dice Conte – rappresenta la premessa per un gemellaggio tra Cerignola e Livorno nel nome di Pietro Mascagni”.

    E nel prossimo fine settimana si avrà la possibilità di ascoltare e gustare “Cavalleria Rusticana“ in modo diverso dal solito. Il capolavoro di Pietro Mascagni diventa un musical. Lo spettacolo verrà portato in scena dalla “Compagnia del Musical” dello Studio 7 di Cerignola – l’iniziativa è in collaborazione con il Comune di Cerignola – sabato 14 e domenica 15 dicembre al Teatro Mercadante (ingresso ore 20.30, apertura del sipario alle 21). Prima dello spettacolo, nel foyer del teatro verrà scoperto un busto di Mascagni realizzato dallo scultore Paolo Desario e sarà presentata una litografia dello stesso autore. Momenti che rappresenteranno, insieme al musical, la conclusione delle manifestazioni organizzate in occasione del 150esimo anniversario della nascita di Pietro Mascagni. Tornando al musical, autore e regista del suggestivo e inedito lavoro musicale è il maestro Vito Berteramo, il cui obiettivo principale è far avvicinare più facilmente soprattutto i giovani alla conoscenza della bellezza delle opere di Mascagni, tanto che nel progetto in questione molta attenzione è dedicata alle scuole, dalle quinte elementari alle superiori. Berteramo, che cura anche le musiche originali, è coadiuvato da Vincenzo Guercia, che si si è occupato dell’adattamento dei testi e dei dialoghi, da Francesco Chiappinelli per le scenografie e il disegno luci, e da Ernesto Valenzano per quanto riguarda le coreografie. Per le informazioni e la prevendita dei biglietti, ci si può rivolgere alla scuola di musica “Studio 7” in via Gubbio 20, a Cerignola (tel. 339-2202753 o 338-9542810) oppure ci si può recare al botteghino del Teatro Mercadante. Il costo di un biglietto per la platea è di 13 euro, per la galleria di 10 euro.