More

    HomeEvidenzaDercole sugli scrutatori: "per essere tra i duecentodue 'fortunati' bisognava avere santi...

    Dercole sugli scrutatori: “per essere tra i duecentodue ‘fortunati’ bisognava avere santi a Palazzo di Città”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una nota dell’esponente di Fli, Carlo Dercole, sulla questione scrutatori. Ecco il documento completo.

    Ho davanti agli occhi, come la maggior parte dei ragazzi cerignolani, la lista dei duecentodue scrutatori. E pervade in me un sentimento di delusione, sconforto, rabbia. Ma non di rassegnazione. Quella mai. Poiché è questo, l’obiettivo della classe dirigente che ci ha amministrati negli ultimi quindici anni: deluderci fino a farci arrendere, per addormentare le nostre coscienze, le nostre menti, il nostro spirito, e continuare a gestire la cosa pubblica come se fosse di loro proprietà. Luca Reddavide, qualche giorno fa, ha affermato: “Daremo la priorità a tutti i giovani disoccupati”. Peccato che la realtà riconsegnataci dalla lista degli scrutatori s

    63 COMMENTS