More

    HomeSportBasketFacile la prima per la Castellano Udas | Video

    Facile la prima per la Castellano Udas | Video

    Pubblicato il

    Debutto vincente per la Castellano Udas sul parquet di casa, nella gara di apertura del campionato regionale di serie C. Ad opporsi alla corazzata biancazzurra un turno favorevole del calendario aveva mandato la Virtus Ruvo, compagine tradizionalmente di grande spessore, ma quest’anno però priva dei gioielli che nello scorso campionato ne fecero una delle protagoniste. Gli udassini si presentano al loro sempre calorosissimo pubblico con molte novità nel roster, mostrando però di essersi egregiamente adattata al nuovo regolamento regionale che ha ridotto solo a 5 unità il numero di atleti seniores schierabili. Problemi di diversa natura per coach Lovino, che invece ha strutturato prevalentemente sugli ‘under’ il suo roster, mostrando però un paio individualità da tenere sott’occhio. Coach Totaro, assistito dall’ormai mitico Lello Bufo, manda in campo il meglio che ha a disposizione con Falcone, Sierra, Liguori, Jonikas e Checco D’Arrissi, schierati a uomo. La Virtus Ruvo risponde con Quagliarella, Lobasso, Caldarola, De Astis e Vangelov, anch’essi a uomo. La differenza tecnica e di esperienza fra i due team è sin troppo evidente, e senza mostrare alcuno sforzo gli udassini vanno immediatamente in break fino al 10-0. Al 4° è già tempo di rotazione dalla panchina, quest’anno molto folta e tecnicamente assai valida. De Fazio va subito ad avvicendare Checco D’Arrissi, Vincenzo D’Arrissi dà il cambio a Liguori.

    Il Ruvo tenta di rientrare in gara, ma Sierra e Falcone tengono facilmente a bada i giovanissimi avversari. Primo quarto con i locali a più dieci, e gara che va avanti sulle medesime note fino alla sirena lunga, con gli udassini a cercare di collaudare i meccanismi di gioco, ed i virtussini a cercare di mantenere il contatto mentale con la gara. Ma è chiaro che i 14 punti di distacco sono destinati ad aumentare, nonostante gli sforzi di Vangelov sotto canestro, e di Quagliarella dalla distanza. Dopo la rinuncia a Serazzi, tenuto precauzionalmente in tribuna per un guaio alla caviglia, coach Totaro deve fare a meno anche di Jonikas a causa di una botta al quadricipite rimediata nel primo tempo. Ma la panchina biancazzurra è talmente assortita che nessun giocatore è del tutto insostituibile. Totaro dà spazio a tutto il roster e concede minuti riposo a tutti, mentre il Ruvo affonda sotto i colpi di un Sierra sempre più cecchino infallibile. Alla terza sirena il divario è ormai incolmabile, e chiudere la partita è solo un atto dovuto. Anche Lovino concede qualche minuto ai più giovani dei suoi ragazzi, e la fine della partita giunge con le squadre separate da 26 punti. Gara molto povera di spunti di rilievo, comunque difficile da valutare considerata la difficoltà per gli atleti di tenere alta la concentrazione quando in campo il divario è così marcato. Buona la prova di Vangelov per la Virtus, eccellente quella di Hugo Sierra e Gianfranco Falcone per l’Udas.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

    TABELLINI

    1° quarto 22-12; 2° quarto 14-10; 3° quarto 26-15; 4° quarto 17-16.

    Realizzatori

    Castellano Udas: Sierra 29; Falcone 13, F. D’Arrissi 12, Liguori 10, Jonikas 6, De Fazio 4, Amoruso 3, V. D’Arrissi 2.

    Virtus Ruvo: Quagliarella, Lobasso e Vangelov 10, Caldarola 8, De Astis 5, Campanale V. 4, Cantatore 3, Campanale P. 2, Lorusso 1.

    Nessun atleta fuori per falli.

    6 COMMENTS

    1. il test non era difficilissimo però gran squadra, ieri abbiamo cominciato a vedere un accenno di quello che sarà questo campionato dell’udas. ottimo e bravi a tutti

    2. Gli addetti ai lavori ritengono a giusta ragione la squadra di Cerignola come la più forte. Ma dopo aver costruito questa ottima squadra perche non prendere un allenatore? Incomprensibile per chi vuole salire.

        • Be perche non e normale spendere un patrimonio per allestire una squadra cosi e poi prendere a guidarla uno che non ha mai allenato.A Ruvo a malapena giocava. In nessuna piazza di tradizione cestistica poteva mai accadere e lui che e un vecchio volpone approfitta dell ambiente inesperto. Provate a chiedere a se razzi cosa pensa. Nella ambiente cestistico pugliese ci sono molti sorrisini i su questa vicenda . Comunque contenti voi .auguri

          • Caro amico dopo ruvo e venuto qui a cerignola e vinto il campionato.quando era da voi faceva da chioccia a un manipolo di ragazzi e poi col curriculum che si trova totaro, nn credo che molti di qelli che sono sulla piazza e nn avendo mai giocato a basket ne capiscono di più.Lo scorso campionato già allenava da noi e siamo arrivati quarti quindi l’esperienza se la sta facendo e questo e il secondo campionato.prima o poi doveva cominciare come fanno anche gli altri.

            • Forse sei invidioso che a lui e capitata questa occasione e vuol dire che a cerignola lo conoscono bene e si fidano di lui.datti pane,e poi parlate proprio voi che in tutti questi campionati ci sono giocatori che avanzano soldi compreso serazzi . fatevi un esame di coscienza prima di parlare grazie.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...