More

    HomeNotiziePoliticaFarina: "Ritorniamo fra la gente ad occuparci dei problemi quotidiani"

    Farina: “Ritorniamo fra la gente ad occuparci dei problemi quotidiani”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del gruppo Fratelli d’Italia, firmata da Domenico Farina, nella quale si traccia un bilancio dei problemi della città già analizzati nell’ultimo comizio pubblico della neonata compagine di centro destra. Ecco il documento completo.

    Molta carne a cuocere nel corso dell’ultimo comizio tenuto dal movimento politico Fratelli d’Italia a Cerignola. Dalle questioni nazionali a quelle regionali, finendo alle problematiche connesse all’attività politico-amministrativa del Comune di Cerignola. In particolare sono state illustrate le ragioni per le quali Fratelli d’Italia non ha votato la fiducia al governo delle larghe intese, così collocandosi convintamente all’opposizione, ed é stato con forza evidenziato che nella compagine governativa é scomparsa la destra. “Questa é una situazione anomala -ha rimarcato Farina- ed é impensabile che gli ex An, ancora presenti nel Pdl, abbiano accettato supinamente un tale atteggiamento. C’é bisogno che in Italia si rifondi la destra, una destra moderna, europeista e di governo ed in questo siamo impegnati noi d Fratelli d’Italia”. A proposito della Regione Puglia si é fatto riferimento alle recenti vicende del ripristino e conseguenziale riabrogazione dei vitalizi, voluti con provvedimento bipartisan, di poi revocato in considerazione delle proteste dei cittadini pugliesi, fra i quali quelli di Cerignola; si é posto l’accento sulla precaria condizione della sanità in Puglia e sui recenti provvedimenti del governo Letta, che hanno penalizzato la Puglia, che, evidentemente, non é neppure presa in considerazione a livello centrale. Il clou della serata, com’era prevedibile, sulle questioni locali. “Voglio entrare nella recente polemica che ha visto protagonisti da un lato il vice sindaco Roberto Ruocco e dall’altro il giovane Carlo Dercole -ha proseguito Farina- per dire che il problema non é lo stipendio, ma l’incompatibilitá giuridica, politica e morale in cui si é cacciato Ruocco. Questi non può ricoprire contemporaneamente  l’incarico di vice sindaco e consigliere regionale, ostandovi le norme  del decreto legislativo 267 del 2000 e ragioni di buon senso, politiche ed etiche. Mi auguro che Ruocco voglia immediatamente rimuovere l’incompatibilitá o che a tanto ci pensino i consiglieri comunali, contestando subito l’incompatibilitá”. Sul buco Gema, Farina ha evidenziato le gravi responsabilità della giunta comunale, rea non solo di aver gestito la vicenda con superficialità e pressapochismo, ma soprattutto di non aver dato ascolto alle indicazioni che provenivano dalla Corte dei Conti, la quale suggeriva l’adozione di misure precauzionali. “Quando si parla di finanze comunali -ha chiosato Farina- non c’é soltanto il buco Gema, ma anche la scarsa capacità del Comune di riscuotere le sanzioni al Codice della Strada e di recuperare l’evasione dei tributi locali; secondo la Corte dei Conti sono stati riscossi 101.000 euro su 540.000 per le contravvenzioni e 947.000 euro su 1.771.000 di evasione fiscale; questa é la ragione per la quale il Sindaco dovrebbe, a mio avviso, dimettersi”. Da ultimo l’attesa questione dei lavori al Duomo Tonti. “Che piaccia o meno -ha affermato Farina- questa vicenda contiene in sé due temi: uno squisitamente politico-amministrativo e l’altro etico. Sul primo ritengo che la Giunta comunale avrebbe dovuto coinvolgere i cittadini, o quanto meno il Consiglio Comunale, prima di autorizzare lavori, non da tutti condivisi, su di un immobile di proprietà del Comune. Sul secondo affido alla coscienza di ciascuno di voi la valutazione se in un momento storico come quello che stiamo vivendo sia opportuno realizzare costosissimi lavori, ancorché si tratti di denaro della Chiesa. Ieri a Foggia un mobiliere si é suicidato per debiti, le famiglie arrancano, i giovani sono senza lavoro, la povertà dilaga a macchia d’olio…mbé, in questo scenario personalmente ritengo sia più giusto che la Chiesa archivi la questione e si dedichi esclusivamente a questi bisogni ed a queste tragedie. Ma questo é il mio pensiero; non ho mai chiesto al partito o agli amici di supportare questa mia idea, ognuno deve decidere secondo coscienza. Ecco allora la necessità del referendum che ho proposto: dare a ciascuno di noi, a ciascuno di voi, la possibilità di esprimere il proprio pensiero in piena libertà, nel chiuso di una cabina elettorale. Altro che ‘idea pittoresca’; il referendum, questo referendum é una concreta conquista di democrazia. Che poi sia detto per inciso: un referendum comunale non costa, come é stato detto 3/400.000 mila euro, ma molto di meno ed io non ho abbandonato l’idea”. Dal palco, unitamente a Giuseppe Mainiero ed ai giovani del partito, un’ultima precisazione: Fratelli d’Italia c’é, rappresenta il vero centro destra da votare a testa alta e sarà sempre più presente anche a livello cittadino.

    6 COMMENTS

    1. Farina, la tua loquacità elettoralistica e opportunistica è quasi pari a quella del tuo ex/attuale amico Franco, con la differenza che Franco è stato fortunato, ha centrato il costo del referendum per un comune come Cerignola.
      Erano anni che non sentivamo la tua voce e le tue critiche conoscitive di malessere amministrativo per Cerignola, quindi si desume che sei stato incoerente fino all’ultimo giorno del tuo mandato amministrativo provinciale.
      Invece di sputare veleno su chi ti ha “resuscitato” politicamente, spenditi a proporre possibili strategie finalizzate alla costruttività senza ergerti ad unico rappresentante del “vero centrodestra” sapendo di possedere una miserevole capacità di voto.

    2. Ha ragione Best deve tutto a Tatarella, che lo ha resuscitato dopo che era stato con Stallone a sinistra…prima in un collegio blindato lo ha messo Tata, poi gli ha dato assessorato…era passato in Fli, ma ha preferito rimanere nel Pdl per fare assessore fino a ultimo giorno. che vergogna poi dice a Ruocco…
      il suo partito a Foggia ha fatto la peggiore % di Puglia, a Cerignola pure il FLI mo lo passava

    3. Quando uno dice la verità dà sempre fastidio. Gino e salomone sanno solo ingiuriare e non entrare nei problemi. vergognatevi.

    4. E TU SEI MAI STATO TRA LA GENTE?
      ELETTO…PER CASO…

      PERCHE’ NON TI CANDIDI SINDACO?
      COSI’ VEDIAMO COSA SEI CAPACE DI FARE…????

    5. FARINA? ma ragazzi ha ancora il coraggio di parlare?? gli unici ad aver saputo fare peggio di lui sn stati i grandi geni del FLI…dai Farina per cortesia almeno stai zitto cosi eviti figure…

    6. Ma figure di che, potrà anche non avere i voti, ma non ha mai fatto le,porcherie che fanno gli altri. Se a voi va bene così tenetevi stretti i vostri partiti.

    Comments are closed.

    Ultimora

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    La Fighters Dibisceglia-Colucci trionfa ai Campionati Europei WMAC di San Marino | Video

    Oltre 1600 atleti provenienti da ogni angolo d'Europa, diversi team e squadre nazionali, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...