More

    HomeEvidenzaIl botta e risposta tra Pd e Cicogna

    Il botta e risposta tra Pd e Cicogna

    Pubblicato il

    Continua il botta e risposta tra Pd e Franco Metta. Il segretario del circolo cittadino Tommaso Sgarro conferma la tesi del gruppo consiliare, secondo cui Giannatempo è ancora Sindaco grazie a Metta. Il leader cicognino respinge le accuse al mittente: «favole del Pd».

    LA NOTA STAMPA DEL PD

    Cerignola. Voto (delicatissimo) sul bilancio: 29 presenti in aula. Il provvedimento passa con 15 voti a favore, 14 i contrari. La sciagurata maggioranza di centrodestra si slava per un pelo. Decisiva l’assenza della Lepore del MP La Cicogna. Con il suo voto il bilancio non sarebbe mai passato. I dati politici rilevanti sono due: 1) La crisi a Palazzo di Città è ormai drammatica e irreversibile, prima del bilancio la maggioranza ha addirittura votato contro una proposta del suo sindaco; 2) Oggi Giannatempo è ancora Sindaco di Cerignola grazie alla stampella di Franco Metta & Co. Il vecchio leader missino è apparso stanco e nervoso: difficile giustificare questo scivolone per uno che attacca e urla sui palchi e poi, al momento opportuno, non dà la spallata decisiva. Un noto politico diceva che a pensar male si fa peccato…ma spesso ci si indovina. E pensare a quanti sermoni ci siamo dovuti sorbire dal caro leader in questi anni. Oggi Metta, per difendersi, timidamente balbetta che la questione è politica e non matematica, che l’assenza di Vitullo (anche a nostro parere pesantissima e indicativa) testimonia la fine della maggioranza. Avvocato si sa: quando la politica incontra la matematica escono scintille. Non ci voleva, però, un “vate della daunia” per certificare questa crisi, lo diciamo da mesi…la cosa era, ed è, sotto gli occhi di tutti i cittadini. Il punto sa qual è avvocato? Che questa maggioranza, adesso, è in piedi grazie a lei. Giannatempo almeno per un altro annetto tirerà a campare, e chi ne perderà sarà la città. Da oggi, quindi, la prego le spari più piano dal palco, perché tanto orami sappiamo che i suoi sono colpi a salve.

    LA REPLICA DI METTA

    Il nervosismo da terrore elettorale del PD sconfina nel ridicolo. Emuli di Ciccio e Franco, Cochi e Renato, Totò e Peppino, la coppia comica Longo-Dalessandro inventa il sostegno della Cicogna……udite udite…..e sganasciatevi dalle risate….Alla Amministrazione Giannatempo. Dunque: Cicciolina è vergine, gli asini volano e due+due fanno…cinque. Qual è la verità. L’amministrazione di Giannatempo, da tempo in crisi, registra il voto contrario al bilancio di tre suoi consiglieri: Laguardia, DeFeudis e Netti. Poiché la maggioranza conta su 19 voti, i 18 consiglieri più il Sindaco e la matematica non è una opinione: 19 meno 3, fa 16, e 16 è la maggioranza del Consiglio. La matematica non è una opinione dappertutto, escluso che in casa PD. Al momento del voto sul bilancio di questa sera è vero che la collega Lepore era assente, più che giustificata per precedenti, improrogabili impegni professionali. Come era assente il consigliere Vitullo, alle prese con un guaio meccanico alla sua autovettura (come tutti avevamo saputo). La maggioranza, che a differenza del PD sa fare i conti, costatato che avevano il numero necessario per approvare il bilancio ha votato. I comici del PD dicono che se ci fosse stata Loredana il bilancio non sarebbe passato. Ma è una favoletta. Se Loredana Lepore fosse stata presente la maggioranza avrebbe fatto mancare il numero legale, sospendendo la seduta, fino all’arrivo del consigliere capogruppo Vitullo. Invece di approvare il bilancio la mattina, l’avrebbero approvato nel pomeriggio. Tutto qui. Personalmente mi sento confortato da questa sterile polemica. I cittadini sanno con quanto vigore abbiamo fatto e facciamo opposizione a questa Giunta e sanno anche che il Movimento Politico La Cicogna, e chi scrive, sono i più osteggiati e temuti dalla maggioranza che affligge questa città. Ma proprio questa consapevolezza, e il conseguente irrefrenabile nervosismo, induce il PD ad attaccarsi anche ai rami secchi per inscenare una ridicola strumentalizzazione. Qualche volta anche Noi abbiamo bisogno di conferme. Vedere i piddini agitarsi, sbraitare, inventare, fare inutile confusione, ci conforta. Manca loro il terreno sotto i piedi e cresce il panico. A fare giustizia di ogni equivoco è stata come spesso avviene la saggezza popolare. A Giurato che biascicava inutili argomentazioni sulla variante delle Fornaci, che come sappiamo sta a cuore a decine di famiglie, un paio di cittadini presenti, con modi censurabili, ma con argomentazione inconfutabile, hanno ricordato che, invece di criticare i ritardi, che esistono, di questa amministrazione, Giurato e compagni avrebbero fatto bene a risolvere il problema nei quattro anni che ebbero a disposizione con la amministrazione Valentino. Il PD come Giannatempo, dunque. E la verità, nel buon senso popolare, si afferma.

    8 COMMENTS

    1. Di quello che è accaduto in Aula Consiliare, sinceramente
      non mi lascia basito. L’ episodio, è la conferma di ciò che ho sempre,
      sommessamente, sostenuto da tempo Quante
      volte ho scritto che Metta è amico di Giannatempo? Quante volte ho scritto che Metta politicamente e un grande IPOCRITA ed un
      bravo ISTRIONE? I fatti, mi stanno dando ragione. L’altro amico di Giannatempo, l’ho pure
      scritto altre volte, è il Partito
      Democratico che ora finge di essere rammaricato per la ghiotta occasione persa.
      Anche il PD è un grande IPOCRITA. E non è da meno alla La Cicogna.

      Probabilmente, se
      fosse presente in Aula la Lepore, sarebbe mancato un “piddino”, in modo da
      bilanciare la situazione. Nel qual caso,
      sarebbe stato Metta a recriminare. Ribadisco: se veramente La Cicogna ed il
      Partito Democratico avessero voluto la “testa” “di Giannatempo, il CASO GEMA sarebbe costituita una tagliente lama di ghigliottina. Essi, preferiscono “palleggiare” i lettori e cittadini tutti credendo di farla
      franca. Di questo loro comportamento
      dovrebbero vergognarsi. Se Cerignola è
      quella che è, la colpa è anche della predeterminata vacua “Opposizione
      Consiliare”, avvalorata dalle rispettive segreterie politiche.
      E, di farse ne vedremo ancora tante!
      19-12-2013

    2. Per questa volta si riconosca la figuraccia del Movimento, fatto di brava gente, di liberi pensatori (dalla politica, così continuano a ripetere), piena di professionalità. In una sola parola Avv.&Co. Passano tutte le osservazioni, ora se la vedrà la Regione a respingerle o accoglierle. Non fa una piega. Ma se c’era l’occasione tanto attesa politicamente in Consiglio Comunale per far cadere la Giunta era ieri sul bilancio. Come sono andate le cose lo abbiamo visto, e forse anche capito. Assente la Lepore, passa il bilancio, si continua a galleggiare. Sarà pur vero che mancava il consigliere Vitullo, ma la maggioranza doveva far cadere Giannatempo, o forse compito dell’opposizione oltre urlare dai banchi e dai palchi, fare la propria parte, restando compatti e presenti? Di tutti i giorni per assentarsi la buona consigliera, senza ironia, Lepore si assenta proprio in quell’occasione? Per la cronaca, richiamata al suo ruolo, nel pomeriggio torna fra i banchi, così come Vitullo incidentato, a detta di alcuni.

    3. Che assurdità,la maggioranza continua inesorabile il suo inutile percorso ,costellato da giochetti e miseri calcolucci ….
      Non ”ci credono più neanche loro”,l’unico scopo è conservare la poltrona ancora per qualche mesetto .Sembra di rivedere il terzo reich durante le ultime settimane di guerra,quando tutto era perso,ma vaneggiavano ancora su scenari e controffensive gloriose,rinchiusi nel loro bunker dissociati completamente dalla realtà .
      Detto alla Cerignolana :lor su cantn e lor su frisc’n.MA LA CANZONE NON PIACE PIù a nessuno.
      IL PD poi,cataplasmi per anni ,ora in prossimità di elezioni sono iperattivi ,come i vecchietti di Cocoon ,dopo il bagno nella magica piscina…….
      La Cicogna :leggo………

      • Biancà non perdi mai l’occasione di puntualizzare le tue c…..te, per giunta sempre senza un suggerimento di soluzione alternativa. Sarebbe meglio che tu azzittissi, visto che costantemente riepiloghi o riassumi quanto detto da tutti o scritto nell’articolo.

        • Oh Gigi,la soluzione???Devi da levà er culetto dalla poltrona.
          Pensa a commentare l’articolo non quello che scrivo io,del tuo giudizio mi ci p………è natale soprassediamo .
          Auguri a tutti ,anche all’amoroso

    4. Sgarro vedi che ti sbagli e di grosso, sai perche???
      Se cade Giannatempo, ficcatevelo bene in testa a cerignola STRAVINCERA’ L’AVV.METTA + M5S, ficcatevelo bene in testa.
      E tu pensi che Metta non vuole questo?
      E’ pura fantasia…!!
      L’avanti popolo fa parte del vecchio, il PDL del vecchissimo fatevi un idea.
      I Cerignolani non vi sopportano più, non vi illudete..comunque il tempo sarà galantuomo.

    Comments are closed.

    Ultimora

    “La porta della Felicità”, prima tappa del progetto al 4° circolo “Battisti” di Cerignola

    Ha preso il via nella mattinata di martedì 23 aprile, con prima tappa al...

    A Cerignola parte il servizio di raccolta dei micro rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

    Il Comune di Cerignola è lieto di presentare l’innovativo servizio di raccolta dei micro...

    Svuotate cassette di sicurezza nel caveau della banca Unicredit a Cerignola

    Decine di cassette di sicurezza sono state ritrovate aperte e svuotate ieri mattina nella...

    Scooter nei giardini del parco della Mezzaluna a Cerignola: emessi sette Daspo urbani | Video

    È di 7 daspo urbani il bilancio dell’operazione condotta, sabato mattina, dalla Polizia Locale...

    ‘Fumo Zero’, a Cerignola studenti coinvolti dai gamelab di Fondazione Veronesi

    Grande entusiasmo e partecipazione lo scorso venerdì nell’aula consiliare di Cerignola per l’evento "Fumo...

    Cerignola, parte al Cercat il progetto “Spazio Aperto”

    “La Comunità Educante di Cerignola verso il Patto Educativo Territoriale”. È il titolo dell’evento...

    Altro su lanotiziaweb.it

    “La porta della Felicità”, prima tappa del progetto al 4° circolo “Battisti” di Cerignola

    Ha preso il via nella mattinata di martedì 23 aprile, con prima tappa al...

    A Cerignola parte il servizio di raccolta dei micro rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

    Il Comune di Cerignola è lieto di presentare l’innovativo servizio di raccolta dei micro...

    Svuotate cassette di sicurezza nel caveau della banca Unicredit a Cerignola

    Decine di cassette di sicurezza sono state ritrovate aperte e svuotate ieri mattina nella...