More

    HomeSportBasketIn rimonta la Castellano Udas vince 85 a 80 sul Bk Fasano

    In rimonta la Castellano Udas vince 85 a 80 sul Bk Fasano

    Pubblicato il

    Match denso di attese ed aspettative quello di ieri sera al PalaDiLeo, come al solito gremito quando in campo c’è la Castellano Udas. A sfidare il team biancazzurro è di scena la Technoacque Fasano che nella gara di andata impartì una dura lezione agli udassini, apparsi in quell’occasione piuttosto svagati. Ed in verità, le cose non si erano messe bene neanche ieri sera, visto che per l’intero primo tempo la Castellano Udas è apparsa decisamente macchinosa nella circolazione ed imprecisa nel tiro. Alla fine, però, è il tasso tecnico e il grande talento degli atleti di casa a prevalere. Dopo il riscaldamento di routine, coach Colucci manda sul parquet Santoro, Masi, Risolo, Persichella e Rosato, naturalmente schierati a uomo con l’immediato raddoppio della marcatura sull’ala uruguaiana Hugo Sierra. Dall’altra parte il duo Bufo-Totaro riponde con Di Nanni e Sierra sulle ali, F. D’Arrissi al centro e V.D’Arrissi e Susbielles in avanti, schierati a zona, ma con l’ordine di giocare larghi per arginare le temute capacita realizzative dalla distanza di Santoro e Masi. Il Fasano scatta subito in avanti in apertura, giocando un basket lineare che mette in difficoltà la Castellano Udas. Le continue penetrazioni di Santoro consentono ai brindisini di sfruttare ‘piedi a terra’ il tiro dall’arco, con i biancazzurri di casa in evidente difficoltà. Time-out al 6° per i locali sul punteggio di 5-14, per le opportune contromisure tecniche. Ma l’effetto è solo momentaneo, perchè la Technoacque riprende i suoi schemi e va sulla prima sirena con un 9-22 molto eloquente sulla serata storta dei Cannibali. La seconda frazione del primo tempo si apre con gli udassini letteralmente alle corde. Lo svantaggio inizia ad assumere dimensioni preoccupanti, fino a raggiungere il meno 19 a quattro minuti dalla fine del tempo. Poi ci pensa lo staff tecnico a dare una scossa al team di casa. Schierato Rizzi sotto plancia, la difesa acquisisce centimetri e fiducia, ed il gap inizia a diminuire. La sirena lunga, però, vede gli ospiti ancora in vantaggio di dodici, sul 31-43, complice una direzione di gara apparsa piuttosto opaca.

    L’intervallo ha di certo un effetto positivo sul quintetto di casa, che parte immediatamente deciso a recuperare il terreno perduto. Favoriti da un Francesco D’Arrissi in forte ripresa, punto dopo punto la Castellano Udas inizia la sua ‘remontada’ e, finalmente, al 29, i locali vanno in vantaggio per la prima volta nel match. Ancora qualche decisione arbitrale contestata e la terza sirena sancisce il 61-61, che dà l’avvio alla partita vera. E’ un’altra squadra quella che all’ultimo quarto si gioca i due punti in palio. Il Fasano resta a digiuno per i primi 4 minuti, nel corso dei quali i Cannibali mettono a segno il break che risulterà decisivo sull’esito finale del match. Poi ci pensano Sierra e Francesco D’Arrissi a frustrare tutti i tentativi degli avversari di ribaltare ancora il risultato. Il cecchino biancazzurro macina punti dalla distanza molto pesanti, mentre il suo collega pivot appare letteralmente scatenato. Finale di gara in piena gestione da parte della Castellano Udas e punteggio finale sul 85-80. Gara bruttina dal punto di vista tecnico, ma emotivamente esaltante, che ha messo in mostra un buon Fasano, arresosi solo alla fine al maggior tasso tecnico degli avversari.

    TABELLINI

    Parziali: 1° quarto 9-22; 2° quarto 22-21; 3° quarto 30-18; 4° quarto 24-19.

    Realizzatori:

    per la CASTELLANO UDAS: Sierra 33, D’Arrissi F. 24, Di Nanni 9, V. D’Arrissi 7, Susbielles 8, Rizzi 4.
    Per la Technoacque Fasano: Sibilio 24, Santoro 18, Rosato 13, Masi 11, Persichella 8, Risolo 6.

    Falli: Rosato out al 33° – Susbielles out al 37° – Risolo out al 38°.

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...