More

    HomeEvidenzaManifesto del Comitato Pro Renzi-Cerignola Adesso

    Manifesto del Comitato Pro Renzi-Cerignola Adesso

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del Comitato Pro Renzi-Cerignola Adesso, a firma Francesco Disanto, nel quale si illustrano i punti della campagna elettorale del candidato alla segreteria Pd per le elezioni del prossimo 8 dicembre. Ecco il documento completo.

    Cambiare la politica è possibile soltanto cambiando le persone. Il prossimo 8 dicembre, tutti gli elettori potranno cambiare il PD per cambiare il Paese. Votare per Matteo Renzi rappresenterà la vera svolta per le future generazioni e una speranza di ripresa per l’Italia. Ora, anche chi era contro ha capito di aver sbagliato, volendo salire sul carro dei vincitori. Siamo gratificati dal fatto che avevamo avuto ragione. Noi, però, che abbiamo sempre creduto, in tempi non sospetti e prima di tutti, al riavvicinamento della politica ai cittadini e dei cittadini alla politica, proponiamo idee, progetti e volti nuovi per il domani. Per noi la centralità della sfida consiste nella rivoluzione culturale e radicale, che passa necessariamente attraverso principi come la dignità, il rispetto, la legalità, la meritocrazia e la libertà. Valori che consolidano la coesione sociale, puntando sulla condivisione delle scelte, delle competenze e delle risorse. Vogliamo investire sulla innovazione della politica come dovere civico per la crescita dell’individuo. Noi, con Matteo Renzi e i suoi veri referenti ad ogni livello, abbiamo contaminato la politica di buoni propositi per il bene comune e continueremo a farlo anche nelle istituzioni, senza scendere a compromessi con mistificatori e trasformisti. La sicurezza di poter contare sulle larghe vedute anziché sulle larghe intese. La sicurezza di poter contare sulla affidabilità di uomini e donne, motivati dal convincimento dei contenuti, delle proposte e dei programmi per i territori piuttosto che dagli interessi di bottega o di corrente. La partecipazione diretta dei cittadini, protagonisti, custodi e supervisori delle proprie richieste ed istanze, senza le strumentalizzazioni dei potentati di turno, rappresenta l’unica salvaguardia per i nostri figli.

    8 COMMENTS