More

    HomeEvidenzaPd provinciale: "superare la fase di discussione interna"

    Pd provinciale: “superare la fase di discussione interna”

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito una nota del Pd Provinciale, nella quale si fa il punto della situazione del governo del Paese. Ecco il documento completo.

    La discussione in atto ovunque nel Paese restituisce con l’evidenza dei fatti la drammatica crucialità della fase politica vissuta dal Partito Democratico e dal centrosinistra, emersa compiutamente anche nel lungo e articolato confronto svolto nella riunione congiunta della Direzione provinciale, del Coordinamento provinciale e dei Segretari di Circolo svoltasi nel pomeriggio di ieri. Il paradossale effetto dell’inutile vittoria elettorale della coalizione Italia Bene Comune è stato enfatizzato dagli errori commessi nella definizione e, ancor più, nell’attuazione della strategia per l’elezione del Presidente della Repubblica; enfatizzati dalla violazione del fondamentale patto di lealtà che connette tra loro dirigenti e militanti, come le forze politiche alleate. I grandi elettori del Partito Democratico che hanno votato contro Franco Marini, la cui candidatura è stata avanzata anche sulla base del voto dell’assemblea degli stessi, e contro Romano Prodi, acclamato dalla stessa assemblea, hanno assunto una gravissima responsabilità. Ed altrettanto grave è stato l’atteggiamento del leader di Sinistra Ecologia e Libertà, interprete della rottura del patto di coalizione alla prima occasione di applicazione del ‘principio maggioritario’ sancito dalla Carta d’Intenti di Italia Bene Comune. Con queste premesse, dobbiamo ringraziare il presidente Giorgio Napolitano per la sua disponibilità a proseguire nel faticoso compito di rappresentare l’Italia tutta e, a maggior ragione, per l’inequivocabile messaggio rivolto a tutte le forze politiche a grantire un governo al Paese, cui spetta il compito di fronteggiare la gravissima crisi sociale ed economica per scongiurarne i suoi drammatici effetti. Il messaggio è stato raccolto dalla Direzione nazionale che ha approvato, a larghissima maggioranza, il documento con cui offre pieno sostegno al tentativo del Presidente della Repubblica e mette a disposizione le proprie forze e le personalità del partito utili a formare il Governo. Superando la fase fin troppo emozionale della discussione interna al Partito Democratico, è nostro dovere provocare il confronto con iscritti e simpatizzanti, a partire dalle Assemblee che dovranno essere svolte in ogni Circolo ed in ogni altro ambito possibile ed occasione propizia. Assumiamo questo impegno a maggior ragione nella prospettiva dello svolgimento del congresso che ci consenta, finalmente, di superare le nostre contraddizioni e di ristabilire la connessione con il territorio e la comunità civica di cui siamo parte.

    4 COMMENTS

    1. E’ giunta ormai l’ora di chiarire fino in fondo e una volta per tutte la vera collocazione del P.D.
      Non voglio ritornare con la mente al Centralismo democratico, ma se son sci si riconosce in un vero Leader almeno la si smetta con la questione delle correnti.
      Ilò paese non accetta più e soprattutto gli elettori di sinistra che la collocazione del PD ancora oggi non abbia una chiara collocazione.
      La figuraccia dei franchi tiratori ha dimostrato proprio questo, mancanza di leader e di indirizzo politico sicuro certo e incontestabile.
      Forza P.D. recupera questo gap e vedrai che il popolo di centrosinistra sarà con te dinuovo….auguri

    2. Il politico è per natura un franco tiratore, senò che politico è.
      A voi del PD, approfittate per cambiare rotta verso il vero cambiamento, non di far parte del M5S, assolutamente, non ci servite, ma di lasciar stare e per sempre per il bene del popolo italiano.
      Appresso, anche a voi della PDL, ritiratevi e fatela finita.
      L’ITALIA E’ ARRABBIATISSIMA

    3. Certo che voi dei 5 stelle a chiacchiere siete forti,nel momento in cui siete stati chiamati ad agire (perchè ormai parte delle istituzioni)vi siete tirati indietro,certo non avreste potuto attuare tutto ciò che avete in programma,ma alcuni punti erano lì, pronti per essere varati.Grillo però ha preferito far calcolucci per le prossime elezioni piuttosto che compiere un atto d’amore verso il paese.Dovete ringraziare solo le incongruenze interne del PD se alle prossime votazioni avrete ancora seguito.Comunque assisto a parecchie defezioni di molti Grillini che non hanno perdonato l’inqualificabile strategia della chiusura a riccio.

      I Grillini mi vanno bene al parlamento,svolgerebbero una notevole azione di ”controllo”,ma averli al governo mi inquieterebbe molto.

      Sono del tutto impreparati sia a livello a nazionale che internazionale,vorrebbero passare dalle elementari direttamente all’università.

      Non basta essere una persona onesta per essere un buon amministratore,l’incompetente farebbe più danni di un mediocre politico.

      Fate esperienza nei comuni ,nelle provincie e,nelle regioni poi (eventualmente) sareste pronti per Roma.

      Ps Ricordatevi che le folle non potranno mai decidere per il parlamento,sarebbe l’anarchia totale.

      saluti

    4. L’esclusione dagli Organi di Coordinamento Provinciale del PD non fa molta notizia, in quanto l’entourage del PD locale è rappresentata da una sola persona “l’Assessora”. Colei che ha fatto la stessa figura del Segretario di Palazzo Romano che continuava ad esclamare in campagna elettorale: Certo che si può cambiare! Tanto vera questa affermazione che i suoi stessi sostenitori di partito l’hanno preso in parola con il risultato che l’hanno fatto cambiare, anzi costretto a dimettersi in quanto non rappresentava neanche se stesso. Ora alla resa dei conti si giungerà non appena sarà individuata nomenclatura del PD, che sonoramente spazzerà questa edera abbarbicata “al suo potere”. I giannizzeri che la rappresentano dovranno comportarsi come i topi, quando la nave affonda. La rappresentanza cittadina ha poca consistenza, non ha personalità e comunque quello che propone risulta essere sempre peggiore di coloro che oggi siedono in quei banche della pubblica amministrazione cittadina. Il tempo dell’alternanza come Coppi e Bartali è finito, al traguardo si arriva solo con la propria borraccia.

    Comments are closed.

    Ultimora

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Aria di addio fra l’Audace Cerignola e Giancarlo Malcore

    È giunta al capolinea l’avventura di Giancarlo Malcore con la maglia dell’Audace Cerignola? L’interrogativo...

    Sgarro (Noi): protocollata mozione per l’istituzione di un salario minimo comunale

    Pubblichiamo di seguito e integralmente un comunicato stampa del consigliere comunale di opposizione, Tommaso...

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Altro su lanotiziaweb.it

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...