More

    HomeEvidenzaPolizia e GdF, patrimoni illeciti: sequestrati beni per 600 mila euro

    Polizia e GdF, patrimoni illeciti: sequestrati beni per 600 mila euro

    Pubblicato il

    In esecuzione di un apposito provvedimento emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Foggia, Dott.ssa Alessandra Fini, in applicazione della normativa antimafia, che permette di “aggredire” i patrimoni di coloro i cui proventi sono chiaramente il frutto ovvero costituiscono il reimpiego di attività illecite, agenti della Questura di Foggia, del Commissariato di San Severo e finanzieri del Comando Provinciale di Bari hanno posto sotto sequestro beni riconducibili a Michele RUSSI (di anni 53) e Matteo CALO’ (di anni 28), noti esponenti della criminalità di San Severo (FG), recentemente tratti in arresto dalla Polizia in flagranza per le ipotesi di reato di estorsione a danno di un imprenditore in difficoltà economiche.

    I sequestri operati traggono origine dalle indagini patrimoniali esperite dal GICO della Guardia di Finanza di Bari sulla posizione personale, economica e patrimoniale del RUSSI, del CALO’ e dei rispettivi nuclei familiari che hanno dimostrato una rilevante sproporzione tra i beni disponibili ed i modestissimi redditi dichiarati, praticamente nulli, risultati del tutto insufficienti per poter provvedere all’acquisto di beni immobili e mobili registrati, oltre che per assicurare il soddisfacimento delle ordinarie spese di sostentamento e mantenimento. Il sequestro ha riguardato 2 immobili siti in San Severo (FG), autovetture e motocicli, per un valore complessivo di circa 600.000 euro.

    1 COMMENT

    1. Tutti i santi giorni, la Guardia di Finanza sequestra beni, milioni di euro al giorno, ma dove vanno a finire???
      Ah dimenticavo, servono ad assicurare la paga mensile ai nostri politici, così è sempre assicurata.
      Mai sentito sino ad oggi, che con i beni giustamente confiscati ai mafiosi, si è investito per i giovani disoccupati, se li frega lo stato, praticamente la politica.
      Praticamente, per intenderci,entrano dalla porta ed escono dalla finestra.
      Che vergogna.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...