More

    HomeNotiziePoliticaRischio soppressione tribunale, Giannatempo; “vitale il mantenimento a Cerignola della sede”

    Rischio soppressione tribunale, Giannatempo; “vitale il mantenimento a Cerignola della sede”

    Pubblicato il

    Prosegue l’azione dell’Amministrazione Comunale di Cerignola per mantenere in città gli uffici giudiziari della sezione distaccata del Tribunale e del Giudice di Pace. Oggi, con due distinte deliberazioni, la Giunta ha definitivamente manifestato la propria volontà. Ha infatti deciso di conservare gli uffici del Tribunale di Cerignola al servizio di quello di Foggia per altri cinque anni accollandosi tutte le relative spese, usufruendo cioè della possibilità prevista dall’articolo 8 del Decreto legislativo n.156/2012 per i soli immobili di proprietà comunale oggetto di finanziamenti ministeriali per l’edilizia giudiziaria. La Giunta, inoltre, ha stabilito l’istituzione a Cerignola di una sezione distaccata dell’Ufficio del Giudice di Pace di Foggia, conservando comunque quello attuale, sostenendo tutte le spese di gestione e finanziamento e mettendo a disposizione proprio personale da distaccare presso lo stesso Giudice di Pace, come previsto anche in questo caso dal decreto sopra citato. Come noto, il governo Monti ha disposto l’accorpamento di tutte le sedi distaccate di Tribunale e di tutti gli uffici del Giudice di Pace alle rispettive sedi circondariali (nel caso di Cerignola, a Foggia).

    “Una previsione – commenta il Sindaco Antonio Giannatempo – che priverebbe il nostro territorio di un fondamentale presidio di legalità, cui questa Amministrazione non è disposta a rinunciare”. Per questo motivo, già dalla fine del 2011, il Comune di Cerignola si era fatto promotore di una serie di incontri con i sindaci dei Comuni limitrofi e con i rappresentanti istituzionali delle categorie interessate al fine di verificare un possibile percorso congiunto per contrastare l’impostazione del Governo centrale. “Il provvedimento di redistribuzione delle geografia giudiziaria – dice l’avvocato Marco Merlicco, assessore al Contenzioso – avrebbe riflessi estremamente negativi non soltanto per gli avvocati, ma anche per quanti, parti in causa, testimoni, periti, consulenti e forze dell’ordine, sarebbero costretti a recarsi ogni giorno a Foggia, determinando così aggravi di spesa e difficoltà logistiche che allontanerebbero ulteriormente il sentire comune dal bisogno del ricorso ai presidi di legalità cittadini, così da ottenere giustizia in tempi brevi”.

    Merlicco sottolinea quanto sia considerato importante dall’Amministrazione Comunale il mantenimento della sede giudiziaria a Cerignola, sia sotto il profilo tecnico-giuridico che dal punto di vista della coesione sociale e della crescita di un comune senso civico: “In questo senso è stato profuso il massimo sforzo nel rispetto della legge. Sono certo che i nostri rappresentanti in Parlamento si faranno portavoce di questa fondamentale esigenza del nostro territorio”. Adesso la palla passa al presidente del Tribunale di Foggia, che dovrà relazionare sulla possibilità di accorpamento della sede provinciale, e poi al ministro competente. La decisione è attesa per il prossimo settembre; intanto la Corte Costituzionale sarà chiamata a decidere sui numerosi ricorsi che denunciano l’illegittimità costituzionale del provvedimento adottato dal Governo.

    5 COMMENTS

    1. Trovo davvero strano su questo argomento il silenzio del
      movimento politico La Cicogna. Perchè non viene elogiato sui palchi e per radio TRC questo
      comportamento martellante dell’Amministrazione Comunale che, guarda caso, va incontro ad una categoria di professionisti
      cui fa parte il suo Presidente?

      Un bravo politico deve disdegnare l’ipocrisia.

      E’ solo un suggerimento!

      22-4-2013

    2. La soppressione degli uffici giudiziari periferici è uno dei tanti errori commessi dal governo dei c.d. Tecnici.
      Pensate: per ridurre le spese relative all’amministrazione della Giustizia…chiude le sedi periferiche (normalmente di proprietà dei Comuni e, quindi, praticamente gratuite…) ed accentra tutto presso i capoluoghi di provincia.
      Ovviamente, tutto questo, senza accorgersi che nei capoluoghi mancano le strutture e quindi sarà necessario prendere in locazione interi palazzi, con il risultato che quella che doveva essere una manovra volta a risparmiare denaro, in realtà, ne costerà dell’altro!
      Un genio!
      Il problema è che di tutto questo faranno le spese i cittadini. Sia in termini di maggiori “esigenze tributarie”, sia in termini di costi relativi alla tutela giudiziale.
      Infatti, gli stessi Avvocati, per ogni minima fesseria dovranno recarsi a Foggia. Chi credete che dovrà pagare tutte le spese per il lavoro ulteriore e per le trasferte inutili? Monti? seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

      E dall dà!

      Speriamo che il Comune di Cerignola riesca a spuntarla ed a mantenere qui la sede del palazzo di giustizia.

      Rispondo brevemente al sig. Bruno.
      Non so quale sia il motivo ufficiale del silenzio dei Cicognini, ma credo di poter ipotizzare che esso sia dovuto al fatto che il Comune di Cerignola è intervenuto un pò in ritardo sull’argomento (almeno rispetto a sedi di Tribunale più importanti, come Lucera).
      Piuttosto, ciò di cui mi meraviglio è che lo stesso Avv. non si sia fatto carico della Crociata per mantenere qui gli uffici giudiziari…

    3. Egregi Sigg.ri Michele Biancardi e AndUisytice For All, se La Cicogna è riluttante a dare una spiegazione è perchè sta
      imitando alla lettera il comportamento del Movimento cinque stelle ..Non si
      muove foglia che il CAPO non voglia!
      Atteggiamento che rispetto, ma che ovviamente non condivido per eccesso di subalternità, se non proprio di devozione.

      Non credo centri il ritardo rispetto a Lucera. Il sospetto è che gatta ci cova!

      24-4-2013

    Comments are closed.

    Ultimora

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Aria di addio fra l’Audace Cerignola e Giancarlo Malcore

    È giunta al capolinea l’avventura di Giancarlo Malcore con la maglia dell’Audace Cerignola? L’interrogativo...

    Sgarro (Noi): protocollata mozione per l’istituzione di un salario minimo comunale

    Pubblichiamo di seguito e integralmente un comunicato stampa del consigliere comunale di opposizione, Tommaso...

    “Preferisco le stelle”, Tommy Dibari si racconta a Cerignola

    Continua il fitto cartellone di appuntamenti dello scrittore e psicologo barlettano Tommy Dibari che...

    Altro su lanotiziaweb.it

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...