More

    HomeEvidenzaRomano, il Vescovo rinunci alla «tomba della vergogna»

    Romano, il Vescovo rinunci alla «tomba della vergogna»

    Pubblicato il

    Critico Michele Romano, assessore ai servizi sociali del comune di Cerignola, nei confronti del Vescovo. «E’ questo il cammino della chiesa? – si chiede retoricamente l’assessore – Sicuramente no! Il Duomo di Cerignola è un “gioiello” delicato e fragile. Il progetto della tomba è quindi inutile e pericoloso. Perché costruire (con spreco di denaro) una tomba per vescovi? In 200 anni ne sono deceduti e sepolti solo due nella diocesi di Ascoli Satriano-Cerignola. Perché seppellire persone “normali” in luoghi di culto? Perché non spiegare il progetto pubblicamente non solo ai 7 mila firmatari della mozione, ma anche agli altri 100 mila abitanti del territorio? Molti di questi hanno devoluto l’8 x mille alla Chiesa».

    Domande alle quali Michele Romano oppone la proposta: «il Vescovo faccia il necessario adeguamento liturgico, rinunciando alla tomba. Oppure, devolva lo stesso importo del costo della tomba ad un fondo di solidarietà per i poveri della città. Oppure, doni l’importo dell’opera per il risanamento della Grotta di Betlemme». «Il Vescovo – infine – ha il potere di trasformare la tomba della vergogna in tomba della solidarietà».

    46 COMMENTS

    1. Come può l’assessore Romano permettersi di giudicare
      l’operato di un vescovo che in questi anni ha dimostrato di aver a cuore la
      nostra amata cattedrale?
      Come mai questo improvviso interesse per la nostra
      Cattedrale?
      L’assessore Romano avrebbe da occuparsi di ben altro che non
      della nostra cattedrale?
      Si è mai qlcn preoccupato della manutenzione ordinaria della
      Cattedrale?? Non dicevate che è di proprietà dei cittadini, fino ad ora mi pare
      che qst problema se lo siano caricati solo il vescovo e il parroco.

      Proposte:
      1. L’assessore Romano torni ad occuparsi del bene della
      città, tanto a quello della Cattedrale ci pensa molto bene il vescovo, che in
      questi anni si è preoccupato di abbellirla e arricchirla (vetrate, crocifisso,
      restauro di opere d’arte etc…)
      2. L’assessore Romano devolva alla cittadinanza e rinunci al
      suo stipendio dato che già percepisce indebitamente quello di medico di base
      pur essendo odontoiatra… e non dica che lo studio è di suo figlio, è una
      scusa fin troppo ovvia.
      3. l’assessore devolva quanto ottenuto dai business a spese
      delle città per un’opera gratificante per la cittadinanza.
      L’assessore trasformi l’assessorato della vergogna in
      qualcosa di concreto se ne è capace… altrimenti abbia almeno il buon senso di
      dimettersi.

      Caro dr, avv. Farina, anche lei in questi mesi si sta
      occupando della Cattedrale, sicuramente non ha di mira i business dei Romano’s
      che si lamentano perchè probabilmente sulla cattedrale non riescono a far cassa
      (personale), ma a Lei serve per ottenere visibilità, su quella scena cittadina
      che non è mai riuscito a conquistare.
      Mi dia retta, ci sono tanti altri argomenti “seri”
      su cui si può discutere, perchè tanto “il potente” come lo chiama
      lei, di voti ne muove ben pochi (non so se ricorda che ormai la DC non esiste
      più! Tantomeno MSI…)
      Vogliamo parlare seriamente? facciamolo su Interporto, per
      il rilancio della nostra economia e perchè quella struttura non sia la tomba di
      tanti nostri soldi; Parliamo di zona industriale, non so se si sia accorto qualcuno
      del degrado in cui versa (erbacce e buchi per strada, cani randagi, prostitute
      etc…; Parliamo di rilancio della nostra economia che non sia spartizione di
      suoli e volumetrie, è sempre la stessa solfa e la stessa gente, aiutiamo gli
      imprenditori, quelli veri, quelli che si rimboccano le maniche nei loro
      magazzini, non quelli in giacca e cravatta, diamo sostegno a loro, cerchiamo di
      ridurre le tasse per quel poco che può il comune e aiutiamoli con i servizi, ne
      va della nostra economia…
      Caro dr Farina, parliamo di cose serie e lasciamo che il
      Vescovo si occupi della sua Cattedrale come ha già fatto in questi anni e noi
      invece almeno aiutiamolo stando in religioso silenzio mentre lui si carica il
      peso e l’onere di abbellire e manutenere qualcosa che resta a vantaggio di
      tutta la nostra amata Città!!

      • può gentilmente ricordarci una (dico una) opera di bene per la nostra città? io invece potrei elencare opere di bene a favore di un imprenditore!

        • La casa della Carità chi la finanzia??? Romano?? E la casa di riposo?? E il poliambulatorio per immigrati a San Leonardo?? E l’albergo diffuso?? Etc… Può bastare??? Chi le paga ste cose?? Trattasi di politiche sociali… Dovrebbe occuparsene Romano! E invece lui si occupa della cattedrale…. Finisce poi che il vescovo si occupa di questo e di quello… Non guardate la pagliuzza….

      • Franco Di mare….non dica sciocchezze,vetrate,crocifisso, restauro di opere d’arte ecc. sono state state donate.

        • Signora ma lei parla per dare aria alla bocca? Lo sanno tutti che sono espressa volontà del ns vescovo…

    2. Romano ha dimostrato di avere fegato. Non ci avrei giurato una cicca masticata, eppure… Bravo e coraggioso!

      • Ma vaaaa… Dimostrasse fegato nelle cose che gli competono! Occuparsi di altro si chiama abuso di potere!

    3. Be mi pare che il vescovo si sia fatto abbondantemente i fatti suoi e di don Ca e di qualche ambiguo imprenditore. Alla cattedrale mi pare si sia interessato solo il parroco e le auore vincenziane. Stop. Nn diciamo fregnacce. Romano per una volta ha ragione

      • Bene… Allora facciamo gli interessi dei Romano’s e degli imprenditori che gli vanno dietro… Vogliamo ricordare otto ditte per otto appalti??? Questo sarebbe giusto?? Quelli che spende il comune sono soldi nostri non delle tasche degli amministratori!!

    4. Non mi pare che l’operato dell’Assessore sia impeccabile!!!! Prima di muovere critiche verso altri fronti, meglio sarebbe farsi un esame di coscienza, o no?????

    5. FINALMENTE E LO DICO CON SINCERITA’, UNA PERSONA CON GLI ATTRIBUTI COME MICHELE ROMANO, BRAVO MICHELE VAI AVANTI SEMPRE COSI’

      • Siiii vai avanti!!! Affossaci sempre più!!! Cerignola muore e noi pure ostacoliamo chi fa qualcosa x renderla migliore!!! Romano’s tornate a casa!!!

    6. Questi parlano di vergogna.
      Nessuno di questi dovrebbe aprire bocca..e invece parlano di vergogna.
      Davvero che non vi sopportiamo proprio piùùùùùùùùùùùùù!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Cerignola non vi sopporta più..Cerignola è stanca di ascoltarvi e di vedervi.

    7. Chi là và dèc..Crgnòùl mizz ai mòn d chèss.
      Che dsgràzi…!!
      Spàrèt tòtt quànt..!!
      Ciàvèt cùtt.., iach..!!

    8. Romano ha ragione, chi è il vescovo che vuole farsi seppellire nel nostro duomo? Di opere eclatanti fatte dal vescovo io non ne vedo, anche perché il clero prima di fare gli interessi degli altri, pensa prima a riempire le proprie tasche, infine, se i soldi del comune sono i nostri, scusate, quelli della chiesa di chi sono? Invece di pensare a costruire la chiesa, il vescovo pensasse ad aiutare le famiglie dove ci sono bambini portatori di handicap che ne hanno bisogno, cosa che forse non tutti sanno romano fa con il cuore. Bravo dottore.

      • Hai scritto una marea di fesserie… Il vescovo aiuta non solo le famiglie con handicap ma anche molto di più… Certo i caso sono tantissimi ma il Vescovo non deve supplire a quanto non fa’ lo stato! Non vedi opere eclatanti? Be se entri in duomo basta solo la luce a darti un’idea di cose belle, non devi nemmeno sforzarti a cercarle! Non essere ipocrita! Apri gli occhi!

    9. a parte romano e il vescovo.MA I LAVORI LI FANNO SEMPRE I SOLITI NOTI???
      il paese delle meraviglie,
      lavoro io,
      e dono mazzette alle famiglie.

    10. …bisognerebbe dire a Papa Bergoglio che in Italia i concetti andrebbero espressi in modo più didascalico. Perché qui la funzione originaria e ontologica del pensiero, compresa la sua funzione di verità, è andata a farsi benedire…!

    11. Rispetto le opinioni
      e le considerazioni dell’Assessore Michele Romano, pur se in linea di principio
      non le condivido. Dissento perché, ogni persona, della propria disponibilità
      economica, può fare ciò che ritiene più opportuno per se e/o per altri. E
      questo, è un concetto fondamentale ed imprescindibile che va sempre tenuto
      presente e rispettato!

      Nella fattispecie, entrare nel merito, ritengo sia stato un atto di invadenza
      ingiustificato. Mi spiace,inoltre, che nelle sue esternazioni, il Sig. Romano non abbia
      ribadito quanto da egli asserito in occasione della presentazione ufficiale di
      Cittadinanzattiva in Aula Consiliare poche settimane addietro e cioè, che i
      lavori non erano più a carico della Curia, bensì del Comune. Consapevole,
      evidentemente, di aver detto una grossa fesseria, tanto per seminare zizzanie e
      fare alterare i giudizi di ognuno sui vari soggetti protagonisti coinvolti
      nella vicenda. E questo non è eticamente corretto

      Tra l’altro,
      così facendo egli perde di credibilità. Ed è strano, che il Sig. Romano abbia
      avuto questo atteggiamento che ha, a mio avviso, minato quella sua ponderatezza
      che lo fa apprezzare. Dalla sua proposta al Vescovo messa al punto 2, si evince
      in modo chiaro che il Comune non centra proprio nulla a proposito di soldi.

      Concordo col Sig. Romano sulla necessità di informare i cittadini sui lavori al
      Duomo per ragioni di correttezza istituzionale. L’omertà di Amministratori e
      Politici, danno adito a interpretazioni che possono sfociare in sospetti. Ed è
      questa una ragione in più per indire un Consiglio Comunale monografico.

      Spero , se mi legge, l’Assessore Michele Romano, a cui auguro buon anno, dia
      una risposta chiarificatrice per eliminare eventuali equivoci.

      1-1-2014

      • Ma perché il consiglio monotematico non lo facciamo su zona industriale e interporto dove davvero i soldi sono stati buttati! Vogliamo i soldi della Chiesa e i nostri li sperperiamo??? Dovevamo avere posti di lavoro e benessere, da li doveva arrivare lo sviluppo! E noi che facciamo parliamo di un povero vescovo e della Cattedrale… Affrontiamo questioni serie!

        • Egregio Sig. Francesco, di Consigli Comunali, a mio avviso, se ne
          potrebbero indire più di uno se lo scopo fosse quello di discutere di problemi
          che interessano la collettività locale o di chiarire e tenere informata la cittadinanza
          su cose di una certa importanza e rilevanza.
          Assistiamo, purtroppo, alla PERVICACIA
          da parte di questa deludente ed inefficace Amministrazione Comunale, con la quale essa continua a tener nascoste dal dibattito
          notizie eclatanti di contenuto fallimentare,
          quali: Caso GEMA, Caso AC Foggia, tanto per fare
          degli esempi.

          Certo, che sono più che d’accordo con Lei nel dover discutere seriamente del Caso INTERPORTO. Struttura propedeutica per lo sviluppo economico
          del nostro territorio. Concetto, più
          volte sottolineato a nome del m.p.
          CERIGNOLA LIBERA e mio personale attraverso questa ed altre testate
          giornalistiche al fine di stimolare , in modo particolare le Forze di
          Opposizione Consiliare, un serio dibattito in Aula Consiliare. Purtroppo assistiamo, anche in questo caso, a proclami ipocriti e demagogici da parte di talune forze
          di minoranza consiliare attinente al tema, al solo fine di fare propaganda elettorale in odore di elezioni
          amministrative, piuttosto che raccogliere le firme per l’auto-convocazione di consiglio comunale.

          Auguro a Lei e Famiglia Buon Anno, sperando in un futuro di
          benessere per tutti attraverso occupazione
          lavorativa.

          1-1-2014

      • Innanzi tutto un semplice cittadino con la sua disp. economica potrebbe e dovrebbe fare che vuole no un uomo di Chiesa. Secondo, deve farlo a casa sua, nella sua campagna, ecc….no in un luogo pubblico.

        • Un uomo di Chiesa o un altro uomo qualsiasi, il principio è identico, non cambia di una
          virgola, secondo la mia cultura. . E’ l’uomo stesso
          in quanto essere vivente, dotato della ragione , che decide delle proprie azioni in base ad una
          serie di fattori che rivengo sia dall’interno del proprio spirito che dall’
          ambiente esterno in cui vive ed opera. Nessun uomo può sostituire un altro uomo sotto quest’aspetto.
          Il principio della propria autonomia è
          sacro, basilare ed incontrovertibile, indipendentemente dall’attività o dalla mansione che egli svolge. Nel caso specifico, dalla missione cui il Vescovo (Uomo di Chiesa) è chiamato ad assolvere.

          Poi, “deve farlo a casa sua”. Onestamente, questa obiezione
          me l’aspettavo da qualche lettore poco attento. Egregio Signore, nel momento in cui il
          Vescovo ha avuto tutte le autorizzazioni
          ad effettuare i lavori, mica li va fare a casa di altri? Egli li va a far realizzare in luogo che è la Cattedrale , che in quel preciso istante è considerata
          “ casa sua”.

          Spero di essermi spiegato bene. Vi fossero incomprensioni, sono pronto a
          replicare senza alcun timore o disturbo.

          La saluto e Le auguro Buon Anno.

          1-1-2014

          • Il duomo mi sembra che sia del comune o no? Comunque apprezzo davvero e non lo dico per scherzo il suo modo di confrontarsi civilmente con chi la pensa diversamente da Lei. Le faccio anche io i miei migliori auguri. P.S. Ci fossero persone gentili e educate come Lei ad interloquire. Non sorgerebbero attriti fra chi ha due modi opposti di pensarla. I miei complimenti davvero.

            • Un uomo di Chiesa o un uomo qualsiasi non cambia una virgola secondo il tuo punto di vista…..E che vogliamo ragionare !!!

    12. Sono pienamente convinta che se si facesse un referendum sull’operato dell’ASSESSORE Romano, il 99,9% dei cittadini lo manderebbe a casa a calci politicamente per non aver compiuto nessuna azione concreta nei confronti della nostra città e di non aver prodotto alcun posto di lavoro. Dal punto di vista morale non ne parliamo, tutta la cittá conosce le sue malefatte. Aspettiamo che si concludano i lavori e poi potremo giudicare!

      • Diciamo ass, ma di che cosa vergognatevi di attaccare la chiesa cristiana pensa x quello che volevi realizzare in via candela politicante del nulla .

        • Un altra pulce che fa la fosse…… ma per piacere Romano, lascia stare che fai più Bella figura!!!!!

      • E io sono convinto che se si facesse un referendum il 99.9 % dei cittadini direbbe no all iniziativa della tomba

    13. Io non ho votato per il Dottor Romano sia chiaro. Non metto il mio vero nome per farmi vedere da lui (come al contrario fanno altri che evidentemente mettono il loro nome per esteso per farsi dare una “benedizione” dal vescovo). Non mi piace ASSOLUTAMENTE la politica del dott. Romano. Ma in questo precisissimo caso, ha fatto una cosa degna di chi sta fra la gente, fra tanta gente e ascolta i malumori della gente. Un monumento si dedica ad una persona quando il popolo stabilisce che gli si debba essere dedicato e il problema non sorge nemmeno. I soldi donati a persone che ne hanno davvero bisogno non bastano mai, dal momento che di persone che ne hanno davvero bisogno ce ne sono davvero assai. Lo volete mica negare signori a favore di queste iniziative? Il dott. Romano in questo caso ha avuto coraggio di esporsi e di esprimere una cosa che molti non fanno. Senza offendere ma consigliando di cambiare strategia e basta! Molti che commentano sottovalutano che ci sono persone che hanno davvero bisogno. Ditemi voi, se ritenete di essere talmente CRISTIANI se vi sembra giusto in questo momento delicato che stiamo attraversando di sperperare quei soldi in quel modo con la STRAGRANDE (e ficcatevelo bene in testa STRAGRANDE) maggioranza delle persone che la pensano esattamente come me e come il Dottore. Se po vivete in una campana di vetro, allora non cercate di far passare per blasfemo e bigotto Romano, ma cercate di guardarvi allo specchio, con una bibbia in mano e di capire quali fra queste due cose: ci siete….(e posso capirvi)? o ci fate (per il fatto che avete evidentemente da avere)? Nel secondo caso, non posso capirvi io e nemmeno la gente che di quei soldi, avrebbe davvero bisogno.

      • Egregio Signore, non ho alcuna intenzione di rispondere all’intero
        suo commento. Mi limito a sottolineare
        la parte iniziale del commento medesimo, quando dice testualmente: “ Non metto il mio vero nome per farmi vedere
        da lui ( come al contrario fanno altri che evidentemente mettono il loro nome
        per esteso per farsi dare una “benedizione” dal
        vescovo “.

        Ebbene, io ritengo che Lei non firma il suo scritto perché si
        vergogna del proprio nome e cognome. Si
        vergogna di essere riconosciuto per quello che scrive. Lei non ha personalità e stima di se
        stesso. Una persona che fa delle illazioni
        deve avere il coraggio di firmare il proprio scritto e non rifugiarsi dietro
        una scusa come fanno i bambini quando rubano la marmellata.

        Chi Le risponde, sottoscrive con propria firma TUTTO CIO’ CHE, CON LIBERTA’ DI PENSIERO E
        DI ESPRESSIONE, porta a conoscenza dei Signori Lettori, assumendosi in proprio tutte le responsabilità civili e
        penali che ne derivassero dallo scritto. Lo fa da sempre e non per la circostanza. Ed , inoltre, non
        ha alcun bisogno di benedizioni di sorta
        da parte di chicchessia. Se ha deciso di non rispettoso di se stesso, almeno lo sia verso tutti gli altri!

        1-1-2014

        • Ma mica all’anagrafe sei iscritto come Pinuccio???
          Ma sei l’unico Giuseppe Bruno d’Italia???
          Ma ricordi come identificavi le persone quando facevi il vigile????
          Ma perche’ il tuo movimento politico Cerignola Libera ha tanti affiliati che rimangono anonimi dietro le tue spalle e tu non dici nulla???
          Ma perche’ non ti convinci una volta per tutte che non puoi continuare a rompere le scatole a tutti con questa storia dell’anonimato??
          Da settembre stiamo aspettando un tuo comizio, ma evidentemente il coraggio di salire su un palco davanti alla cittadinanza non ce l’hai , oppure hai semplicemente vergogna di essere riconosciuto per quello che dirai.
          Non hai la personalita’ e stima di te stesso, e come hai fatto in precedenti occasioni ti rifugerai dietro ad una scusa e non risponderai alle domande sul tuo movimento che tante persone in rete ti hanno fatto.
          Il bambino che ruba la mamellata e viene scoperto, in genere sta zitto e non risponde…… Vediamo se in questo nuovo anno il tuo coraggio e’ aumentato

          • Cerignola libera, si !!! Libera da chi la pensa diversamente da loro in modo che…” meno ne sono e meglio sembrano”. Sarebbe bello, gli piacerebbe.

          • Faceva il Vigile???? Ahhhh ecco!!!! Posso pensare che il posto da Vigile lo abbia avuto per il fatto che se lo meritava o si offende se glie lo dico?

    14. Senta mena io non la conosco e pertanto non le permetto di dire che ho detto un sacco di fesserie, è ovvio che lei è una di quelle persone che non sapendo cosa fare perde tempo in chiesa, se dico che il vostro vescovo non si occupa di cose concrete come quella di essere vicino alle famiglie dei disabili, è perché io ho un figlio disabile e non lei è, le garantisco che dalla chiesa e i suoi servi non ho mai ricevuto nulla, dalla gente comune come il dott. Romano ho ricevuto anche visite domiciliari che si sono concluse con una amorevole carezza al mio ragazzo. Ora mi dica chi è migliore dei due? Non certo chi vuole farsi un monumento per soddisfare il suo EGO. Non offenda chi non conosce. Grazie

      • A parte il fatto che stiamo parlando di un vescovo e non di Dio… Comunque non ci sarà nessun monumento per il nostro vescovo… Nessuna esaltazione di ego! Mons. Di lieto è seppellito in un angolo della Cattedrale e nessuno se me accorge… Probabilmente nella cripta almeno qualcuno farà una preghiera x lui…

    15. Sei incoerente, prima dici che il vescovo si prodiga tanto per i disabili e non solo e poi rispondi che non stiamo parlando di dio, come volevasi dimostrare, mena, sei tu che dici un sacco di fesserie, perché di brava gente di chiesa ne abbiamo piene le tasche NOI che la sofferenza la viviamo quotidianamente senza riempirci di belle parole come fate voi, i monumenti fateli a chi li merita e non a chi si nasconde dietro un abito. Fine della discussione.

    16. Romano ma tu chi sei seduto su quella poltrona a fiori…..fermati un istante e rifletti…da che pulpito viene la predica! quanti quaquaraqua qui ti hanno dato retta senza nulla sapere.Il nostro caro e umile Vescovo, proveniente da famiglia umilissima, che alla Sua entrata in Cerignola piangeva come un bambino ha il forte desiderio di abbellire il Duomo della tua città e non della Sua, Sei stato zitto tu e tutti i quaquaraquà che qui ti commentano…..quando il duomo era in balia di facinorosi pseudo muratori che fecero durare i lavori di restauro per ben 15 anni…con sperpero di danaro pubblico vergogna …vergogna…vergogna.. tu dove eri…..Il Nostro caro Vescovo ha peccato solo di ingenuità fidarsi di qualche prete faccendiere (come dice Mons Nunzio Galantino) che nulla a che fare con la chiesa.

    17. Peter pan tu continua a vivere sull’isola che non c’è , poiché il primo quaquaraqua senza dubbio sei tu…

    Comments are closed.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...