More

    HomeSportBasketUltima giornata dell'anno ok per Udas ed Olimpica

    Ultima giornata dell’anno ok per Udas ed Olimpica

    Pubblicato il

    Il 2013 si chiude in positivo per il basket ofantino, con le nostre formazioni protagoniste in sfide che hanno regalato emozioni e brividi alle rispettive tifoserie. Partiamo dalla capolista del torneo, la Castellano Udas vincente sulla Cestistica Barletta per 85-79. Il quintetto biancazzurro scende sul parquet del “Dileo” con: Jonikas, Sierra, Serazzi, De Fazio, Liguori; gli ospiti con Auricchio, Vorzillo, Marinacci, Degni, Onetto. L’avvio dei padroni di casa è travolgente, con la coppia Jonikas-Sierra che dà spettacolo, e si gestisce il risultato con grande autorevolezza; fra le fila ospiti, l’assenza del leader Corvino passato all’Ambrosia Bisceglie si fa sentire come un macigno. A 5′ dal termine del primo quarto (27-14), l’Udas dilaga: Sierra serve Jonikas, che in penetrazione va in retina -il lituano è micidiale, sfodera anche diverse triple spettacolari-. Dopo un incidente a Vitobello del Barletta, il primo quarto si chiude con la Castellano avanti 32-18. La musica non cambia nemmeno nel secondo quarto, con la capolista che primeggia e gli ospiti che non sanno a che santo votarsi per rimanere in partita: a 7′ dall’intervallo lungo, un brivido corre sulla schiena dei tifosi di casa. Un brutto fallo su De Fazio crea problemi al ginocchio destro (nelle prossime ore si conoscerà l’esito degli esami in ospedale per valutare i tempi di recupero, ndr): con una perdita così rilevante, i biancorossi capiscono che a questo punto è meglio sfruttare il fattore psicologico, ricorrendo anche a qualche rudezza di troppo. Superato l’iniziale smarrimento, la Castellano Udas torna a giocare come sa e chiude a metà gara avanti 57-34. Il terzo quarto vede una maggiore azione difensiva degli udassini, i quali però non sono molto più concreti in fase di realizzazione: la coppia barlettana Degni-Onetto si rivitalizza, fra conclusioni dalla distanza e tiri dalla lunetta pian piano la Cestistica si riavvicina ed il terzo quarto la vede in svantaggio di soli 13 punti (66-53). Ultimi 10′ da vivere intensamente: il risultato torna in bilico negli ultimi 6′ di gara, con Onetto che infila delle triple incredibili e Degni a siglare il -2 (74-72); il team biancazzurro dimostra, come era già successo in altre sfide, di saper mantenere la lucidità necessaria nel finale nonostante le difficoltà, prevalendo fra l’entusiasmo generale. Ora vacanze meritate, in attesa di riprendere il 5 Gennaio con la trasferta di Fasano, sconfitto 82-73 dall’Adria Bari.

    Anche l’Olimpica Basket chiude l’anno con un pesante successo, in trasferta sul difficile campo di Castellaneta per 48-71: la gara contro il Valentino risulta spigolosa, come era nei pronostici della vigilia. I padroni di casa subiscono  la contestazione dei propri tifosi per la condotta di gara inguardabile, eppure il risultato si mantiene in equilibrio costante fino al terzo quarto. L’ultima frazione scatena i gialloblu con Rubbera (mattatore) e la coppia Laguzzi-Triglione perfetti assistmen: la pratica si chiude senza troppo strafare. Con il sesto posto in classifica ed in piena zona playoff, la pausa per la formazione di Marra arriva al momento giusto, per ricaricare appieno le batterie e presentarsi il 4 gennaio alla sfida casalinga contro l’Ostuni, vittorioso in casa (91-55) sull’Adria Bari.

    CLASSIFICA ALLA QUATTORDICESIMA GIORNATA

    Castellano Udas Cerignola 28; Cestistica Ostuni 26; Adria Bari, Cestistica Barletta, Diamond Foggia 20; Olimpica Bk Cerignola 18; Nuova Alius San Severo, Bk Fasano 16; Webbin Angel Manfredonia, Invicta Brindisi 14; Virtus Ruvo di Puglia 10; Murgia Santeramo, Valentino Castellaneta 8; Angiulli Bari 4; New Basket 99 Lecce 2; Assi Brindisi 0.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...