Sportweb
pub_728_90

Nomina Reddavide, Longo e Metta contro Giannatempo

i più letti

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...
Vito Balzano
Caporedattore, giornalista. Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale, Istituzionale e Politica. Dottore di Ricerca in Dinamiche Formative ed Educazione alla Politica.

Michele_Longo_pdFranco Reddavide è il nuovo vicesindaco di Cerignola in sostituzione di Roberto Ruocco. Questa la notizia ufficializzata ieri, e che noi già molte settimane fa avevamo propinato quale indiscrezione molto attendibile. Ma la nuova carica, oggi legittimata anche in occasione del corteo del Primo Maggio quando proprio Reddavide ha portato, «in rappresentanza dell’amministrazione comunale e in qualità di nuovo vicesindaco», il saluto del Sindaco Giannatempo. Proprio in merito all’intervento del nuovo delegato della giunta di centro destra, stamane abbiamo raccolto le parole di Michele Longo, capogruppo Pd in Consiglio comunale, il quale descrive senza mezzi termini la nuova mossa del Primo cittadino: «Giannatempo ha dimostrato, ancora una volta, di essere un abile prestigiatore – esordisce il rappresentante dei democratici -; ha mandato via Reddavide in un momento di subbuglio interno alla maggioranza, chiedendogli di pazientare un attimo e facendolo rientrare, dopo aver placato gli animi di alcuni Consiglieri di centro destra, dalla porta principale. Credo – ha proseguito Longo – che si tratta di una precisa mossa politica in vista delle prossime comunali e ho la sensazione che Giannatempo voglia, evidentemente, ricandidarsi. In merito alle capacità di Reddavide è inutile ribadire quanto già è sotto gli occhi dei cittadini; ricordiamo benissimo il duo Mandrone – Reddavide e la scellerata gestione del problema sicurezza a Cerignola».

Sul ritorno in Giunta dell’ex delegato alla sicurezza si è espresso anche Franco Metta, leader del MP La Cicogna, ilFranco_Metta_laCicogna quale dalle pagine del sito web del movimento definisce la notizia come «L’assalto delle termiti giannatempiane alle povere casse comunali e alle risorse morali e civili di questa Città». In merito alle capacità e all’opportunità della nomina di Reddavide, il cicognino, nella stessa nota tuona: «Per anni abbiamo avuto un Vice Sindaco, nulla facente, ma molto incassante: Roberto Ruocco a tremila euro al mese. Da pochi mesi ci eravamo almeno risparmiati la indennità mensile. Da quando è tornato Consigliere Regionale Ruocco non incassava più la indennità. Franco Reddavide – prosegue Metta -, espulso a furor di gruppo consiliare dalla Giunta, pochi mesi or sono, ci torna. Promosso. Con buona pace dei burattini che salutarono la Sua espulsione dalla Giunta come la vittoria del… rinnovamento (i vari Vitullo, Casarella e altri insignificanze). Torna Reddavide, l’ uomo che sconfisse la disoccupazione. Purtroppo, solamente nella sua famiglia», chiosa il Presidente del gruppo civico. 

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Infertilità femminile: al “Tatarella” di Cerignola nuove tecniche diagnostiche

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG). Unico centro...

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse,...

Memoria e impegno per la legalità, appuntamento a Cerignola con Pinuccio Fazio

Si terrà a Palermo, il prossimo 21 marzo, la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,...

In Capitanata «il pericolo vero è la borghesia mafiosa»

La quarta mafia nelle sue articolazioni (Società, mafia garganica e mafia cerignolana) e poi quella zona grigia che si innerva intorno a malaffare professioni,...

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la ricollocazione di alcuni membri di...