More

    HomeEvidenzaBisceglie, arrestata insegnante sessantenne

    Bisceglie, arrestata insegnante sessantenne

    Pubblicato il

    Maltrattava alunni di una scuola d’infanzia, innocenti bambini di pochi anni. Con questa accusa, i carabinieri hanno arrestato e per ora ai domiciliari una maestra di sessant’anni che insegnava nella scuola dell’infanzia terzo circolo “San Giovanni Bosco” di Bisceglie. È stata colta in flagranza di reato grazie ai video registrati da alcune telecamere di sorveglianza installate nelle aule dove la donna insegnava. Le indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Marcello Catalano e dal procuratore aggiunto Francesco Giannella, nei confronti dell’insegnante di origini calabresi ma residente a Bisceglie, sarebbero partite grazie ad alcune denunce dei genitori dei bambini maltrattati. La donna, da tempo controllata dalle forze dell’ordine, è stata prelevata da scuola ieri in tarda mattinata.

    Le immagini raccolte dalle telecamere sono raccapriccianti: secondo quanto emerso dalle dichiarazioni degli inquirenti, la donna strattonava i piccoli alunni urlandogli contro e terrorizzandoli, oppure alle volte questi piccoli alunni venivano scaraventati sulla sedia o trascinati per l’aula. «Il nostro compito, in questo momento, è di tutelare la comunità scolastica e restituirle serenità e normalità», con queste parole il dirigente dell’asilo nido ha rassicurato i genitori degli alunni che questa mattina sono accorsi nella struttura per chiedere spiegazioni, generando un allarmismo generale e giustificato in base alla grave situazione. Purtroppo queste vicissitudini non sono affatto estranee alle scuole pugliesi e più in generale a quelle italiane: impossibile dimenticare il caso della maestra della scuola materna “Musti-Dimiccoli” di Barletta, che risale a meno di un anno fa; oppure quello di Viterbo risalente al mese scorso. Gli adulti che dovrebbero garantire sicurezza e serenità in un ambiente dove comincia a prendere corpo il futuro di questi piccoli uomini, sempre più spesso sono fonte di terrore che si ripercuoterà sulla loro crescita.

    2 COMMENTS

    1. domiciliari? che giustizia. Cari miei i bambini non si toccano. Parola di Lupo nero. Carcere a vita.

    2. Un po di botte anche per lei…non farebbero male…così almeno prova cosa significa.
      Ma la facessero restare a casa per il resto della sua vita a stà zzzzòòòs selvàgg.

    Comments are closed.