Sportweb
pub_728_90

E’ Delvino il nuovo Comandante dei Vigili. Per l’opposizione scelta «inopportuna»

i più letti

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...

Franco Metta - MP La Cicogna
Franco Metta – MP La Cicogna

«E’ in servizio da oggi il nuovo comandante della Polizia Municipale Dottor Francesco Delvino. Con pregresse esperienze nel medesimo ruolo nei Comuni di Caserta, Benevento, Massa Carrara, Frosinone ed altri che non ricordo. Al dr. DELVINO gli auguri di buon lavoro. Domani lo presenterò al corpo». Con questa breve nota il Sindaco Franco Metta ha annunciato il nuovo dirigente che si occuperà del comparto sicurezza.

tommaso_sgarroLa notizia corre e non manca di suscitare reazioni, sul web come tra gli addetti ai lavori. Ad intervenire sulla questione a mezzo stampa è Tommaso Sgarro, segretario del Partito Democratico, che bolla la scelta come «inopportuna».

«Delvino – racconta Sgarro – figura tra gli arrestati all’interno dell’operazione “Occhio Vigile” per tangenti su alcuni appalti per la videosorveglianza al comune di Frosinone. Sulla legalità, l’ennesimo scivolone di Metta. Adesso sia forte la reazione della politica e delle associazioni. […] In particolare per la casella del corpo di Polizia Municipale occorreva un nome che fosse capace di ridare nuovo vigore e nuova immagine al corpo di Cerignola. Lo spot non sarà ancora una volta dei migliori fuori dai confini cittadini per la nostra comunità».

«A un mese di distanza dalla vittoria di Metta, e poco meno dall’insediamento della nuova giunta – continua il segretario -, nessun atto significativo è stato prodotto. Le spazzatrici sono nuovamente sparite dalle strade soprattutto periferiche, le rotonde sono state trasformate in lettiere per gatti, qualche aiuola è stata adottata da aziende o persone i cui nomi ritroveremo a “futura memoria”, e la video sorveglianza viene invocata contro i motorini ma non contro le rapine».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Infertilità femminile: al “Tatarella” di Cerignola nuove tecniche diagnostiche

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG). Unico centro...

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse,...

Memoria e impegno per la legalità, appuntamento a Cerignola con Pinuccio Fazio

Si terrà a Palermo, il prossimo 21 marzo, la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,...

In Capitanata «il pericolo vero è la borghesia mafiosa»

La quarta mafia nelle sue articolazioni (Società, mafia garganica e mafia cerignolana) e poi quella zona grigia che si innerva intorno a malaffare professioni,...

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la ricollocazione di alcuni membri di...