pub_728_90
Sportweb

Donata una tv al Centro Trasfusionale ad opera di Avis Cerignola, Associazione Nazionale Carabinieri e Fidas Zapponeta

i più letti

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...
Mimmo Sienahttp://www.facebook.com
Classe 1972, responsabile della gestione e realizzazione dei giornali radio, responsabile della redazione sportiva, amo lo sport, collaboratore de lanotiziaweb.it per gli altri sport ed i principali eventi cittadini.

E’ stato consegnato venerdì 4 dicembre, presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale “Tatarella”, un televisore. Il tutto è avvenuto in relazione ad una raccolta fondi in occasione di una “Partita del Cuore”, svoltasi lo scorso 7 novembre, organizzata dall’Avis Cerignola insieme all’Associazione Nazionale Carabinieri ed alla Fidas Zapponeta. Presenti alla donazione i responsabili delle tre associazioni: Cicolella (Avis), Fortarezza (Ass.Naz.Carabinieri) e la Fidas Zapponeta, con un proprio rappresentante. Hanno partecipato anche il personale del centro diretto dal dottor Di Stefano ed il Direttore Sanitario dell’ospedale Rocco Dalessandro, il quale si è soffermato con i vari responsabili, che hanno strappato una promessa di poter donare sangue, non solo per Cerignola ma anche da Zapponeta per poter salvare più di una vita. A margine della consegna della tv, abbiamo posto una domanda sulla Stanza Rosa, che usufruirà di un’altra sistemazione all’interno del nosocomio e della ristrutturazione del servizio di Pronto Soccorso: «La Stanza Rosa è stata temporaneamente spostata, non chiusa: non capisco come mai filtrino a volte notizie prive di fondamento -afferma Dalessandro-. Il direttore generale dell’Asl ha disposto un’ampliamento dei locali del pronto soccorso recentemente ristrutturato, e parlerei di una annessione dei nuovi locali a quelli già esistenti, che riguardano anche il 118».

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Infertilità femminile: al “Tatarella” di Cerignola nuove tecniche diagnostiche

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG). Unico centro...

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse,...

Memoria e impegno per la legalità, appuntamento a Cerignola con Pinuccio Fazio

Si terrà a Palermo, il prossimo 21 marzo, la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,...

In Capitanata «il pericolo vero è la borghesia mafiosa»

La quarta mafia nelle sue articolazioni (Società, mafia garganica e mafia cerignolana) e poi quella zona grigia che si innerva intorno a malaffare professioni,...

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la ricollocazione di alcuni membri di...