More

    HomeEvidenzaPezzano a Metta: "La città non si amministra offendendo le persone"

    Pezzano a Metta: “La città non si amministra offendendo le persone”

    Pubblicato il

    «Il Sindaco non utilizza un linguaggio consono alla sua funzione. Siccome io sono un convinto sostenitore del fatto che la campagna elettorale è finita, e gli ultras possono tornare a casa, ora dico che abbiamo il dovere di amministrare la città». Con queste parole Rino Pezzano, raggiunto da lanotiziaweb, commenta la decisione irrevocabile di dimettersi da capogruppo di maggioranza del Gruppo Unico del Cambiamento. Nei giorni scorsi prima l’annuncio, a sorpresa, e poi il breve inciso «sono una persona seria», che aveva lasciato aperte diverse interpretazioni su quali reali motivazioni, al di la della frase in se, vi fossero sulla vicenda.

    Oggi chiarisce la posizione precisando come si tratti di un problema di linguaggio e non di stampo amministrativo: «La città non si amministra offendendo le persone dalla mattina alla sera, bensì rispettando innanzitutto il ruolo che si ricopre, i cittadini che ci hanno eletto, e le istituzioni che rappresentiamo. Rispetto al fatto amministrativo credo che tre mesi siano pochi per giudicare l’operato complessivo e, comunque, abbiamo fatto diverse cose importanti come il canile, la unificazione della riscossione dei tributi comunali affidati a un’unica azienda/gestore, senza considerare che abbiamo ereditato una città in ginocchio; qualcosa poteva essere fatta meglio e io sono stato il primo a criticare alcuni errori che abbiamo commesso ma tutto sommato credo si stia lavorando bene».

    Ciò che non ha digerito l’esponente di Cerignola Democratica è proprio l’uso di un certo linguaggio che Franco Metta sciorinava già in campagna elettorale ma che oggi, evidentemente, non è più condivisibile da Pezzano. «L’elemento scatenante non è di carattere amministrativo, ci tengo a precisarlo, ma sul linguaggio istituzionale, occorre educazione istituzionale. Noi siamo istituzione ora e dobbiamo rispettare questa funzione. Cerignola Democratica, che in molti tirano in ballo, allo stato delle cose non c’entra niente perché io ho posto una riflessione sulla mia funzione di Capogruppo, di interfaccia del Sindaco nel Consiglio. Io sono in difficoltà rispetto a questa funzione e l’ho fatto notare con un gesto forte che spero faccia riflettere un po’ tutti. Io ho vinto le elezioni per amministrare con Metta non per fargli opposizione perciò resto in maggioranza».

    10 COMMENTS

    1. Comunque Rino così come Leandro sono tutte persone politicamente corrette e soprattutto educate.
      Avere a che fare con una istituzione che parla offendendo, schernendo e alzando la voce boh…è la via più veloce per sfasciare con tutti e chiudere prima il mandato.
      Non ci vuole un mago per capirlo. Se sei al potere devi saperti muovere e la capacità comunicativa é l’ABC della stabilità politica.
      Su questo Pezzano dimostra con le dimissioni soprattutto di avere esperienza politica e una dignità ideologica.