More

    HomeEvidenzaSgarro: «Pericolose e immotivate le parole di Metta sulla stagione vitivinicola»

    Sgarro: «Pericolose e immotivate le parole di Metta sulla stagione vitivinicola»

    Pubblicato il

    Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa giunto in redazione, a firma del segretario del Pd di Cerignola Tommaso Sgarro, il quale si sofferma su un incontro avuto con alcuni produttori vinicoli in relazione al prezzo di vendita dell’uva nella stagione di raccolta. A differenza di quanto affermato dal sindaco Metta, Sgarro sostiene che il prezzo sia in linea con quello dello scorso anno, evitando così il pericolo di deprezzamento invocato dal primo cittadino. Di seguito il testo integrale.

    Ho incontrato ieri sera diversi produttori vinicoli preoccupati da quanto affermato da Metta al convegno sulla vitivinicoltura tenutosi presso l’Istituto Agrario ‘Giuseppe Pavoncelli. Come faccia Metta ad affermare oggi, e in base a quali indicatori, che il prezzo dell’uva al produttore sarà particolarmente basso non è dato saperlo. Il listino prezzi della Camera di Commercio di Foggia dà per l’agro di Cerignola, ultimo aggiornamento, un prezzo in linea con quello dello scorso anno, quando l’uva di massa è stata poi venduta a 20-22 euro al quintale, un prezzo discreto. La situazione delle Cantine al momento e la una grande richiesta di prodotto made in Puglia soprattutto per l’export grazie alla vetrina di EXPO non lasciano immaginare prezzi bassi per i produttori. Gli indicatori quindi dicono il contrario di quanto affermato da Metta, per questo le sue parole sembrano essere state avventate, se non pericolose, quanto immotivate. Sembrano piuttosto voler costruire l’alibi a qualcuno che ha l’intenzione di fare il prezzo e di mantenerlo basso. Questo evidentemente non lo possiamo permettere! Non possiamo permettere che i tanti produttori di Cerignola vengano presi alla gola.

    Tommaso Sgarro Segretario PD Cerignola

    10 COMMENTS

    1. Non capisco come il nostro sindaco abbia fatto a risolvere tutti i problemi di Cerignola visto che ora è intento a risolvere il futuro quanto sconosciuto (ai più) problema del basso prezzo dell’uva (sgratt sgratt).
      Scongiuri a parte, visto che le piogge e la grandine sono lontane e che il mese di luglio sembra favorire la maturazione ideale del nostro prodotto, i casi sono 2 o il sindaco/avvocato è parente stretto di Nostradamus oppure è un vero contadino della serie chiagnono e fottono.

      • hai quasi indovinato.
        E’ stato per anni l’ avvocato di un ” noto” produttore vinicolo ( papocch) sulla strada per candela. quindi cosa dire di piu’