More

    HomeEvidenzaVitullo e Colucci sognano ballottaggio con Sgarro. L'ingegnere gioca d'anticipo

    Vitullo e Colucci sognano ballottaggio con Sgarro. L’ingegnere gioca d’anticipo

    Pubblicato il

    Il centrodestra, spaccato e diviso, inizia la sua campagna elettorale, in netto ritardo rispetto agli altri competitor e con due obiettivi precisi: risultare migliore del “compagno di schieramento” (il centrodestra si presenta con due candidati Sindaco, Paolo Vitullo e Giuliana Colucci, ndr) e scalzare Franco Metta dal ballottaggio (scherzetto riuscito già cinque anni fa, ndr). Proprio in queste ore infatti il “doppio” centrodestra è in fermento, animato dalla volontà di accedere ad un molto probabile ballottaggio con il candidato del centrosinistra Tommaso Sgarro (che presenterà domattina, domenica 12 aprile, in pubblico comizio, la propria coalizione e parte del programma alla città, ndr).

    Il primo ad uscire nel centrodestra è stato Paolo Vitullo, attualmente senza simboli, anche se una Forza Italia, svuotata di molti elementi cardine, ne annuncia il sostegno. Primo slogan “La competenza che conosci”, con un Metta pronto ad ironizzare sui social “se lo conosci lo eviti”. Il 46enne ingegnere, già capogruppo in questi anni, «non ha mai cambiato casacca e milita da sempre nel partito di Silvio Berlusconi», si legge dall’identikit proposto in nota stampa. E rispetto alle diverse argomentazioni su cui Vitullo promette di impegnarsi, si pone l’accento sull’impegno a riservare uno spazio importante alle donne, «rappresentate in lista ben oltre le prescrizioni di legge». Di contro il gruppo della Colucci fa sapere: «il nostro candidato Sindaco è una donna. Questo è un vero segnale».

    «Auspico – è l’appello odierno di Vitullo – che prevalga il buon senso e che tutte le anime della coalizione possano convergere intorno al nostro progetto, quello di un partito autorevole, profondamente rinnovato. Un centrodestra compatto non avrà difficoltà a sconfiggere il finto civismo populista e un centrosinistra incerottato». Inamovibili i big dell’entourage Colucci: «un gruppo – quello del centrodestra – che vuole rinnovarsi punta sulla competenza e sulla freschezza di chi ha già fatto bene nel proprio ambito professionale. Per questo motivo il nostro candidato è Giuliana Colucci».