pub_728_90
Sportweb

Cerignola, Metta in stile Zalone: transennata una via per inaugurare la sede del MP La Cicogna

i più letti

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...
Vito Balzano
Caporedattore, giornalista. Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale, Istituzionale e Politica. Dottore di Ricerca in Dinamiche Formative ed Educazione alla Politica.

Una transenna a sbarrare una strada cittadina, nel centro, col fine di rendere più gradevole e tranquilla la cerimonia di inaugurazione della sede di un movimento politico locale. Non si tratta del film di Checco Zalone, ma di Cerignola e di quanto accaduto nella giornata di ieri sera per l’apertura della nuova sede del Movimento Politico la Cicogna. Franco Metta, Sindaco da pochi mesi, con il prezioso supporto del Comandante della Municipale Francesco Delvino, ha deciso di chiudere, con tanto di transenna, il traffico di via Pietro Toselli, strada adiacente il centro cittadino alle spalle del plesso scolastico “Marconi”, la sera di lunedì 4 gennaio 2016 per agevolare l’afflusso di vecchi e nuovi amici cicognini nel locale che ospiterà la nuova sede del Movimento. 

La questione, oltre che di carattere strettamente governativo, con l’uso per fini privati di cose pubbliche giovandosi della propria posizione di amministratori, si connota per un aspetto più propriamente politico. Infatti, nel 2010 fu proprio l’allora Consigliere d’opposizione Metta ad inveire contro l’Assessore alla Sicurezza Franco Reddavide, reo di aver chiuso al traffico una strada per permettere ad un bambino disabile di poter festeggiare il proprio compleanno. E oggi Reddavide, commentando la foto della strada sbarrata ieri sera, afferma duramente: «Da Assessore della Giunta Giannatempo autorizzai la chiusura di Via Bruno Buozzi per consentire ad un bambino disabile di festeggiare con i suoi amichetti il compleanno. “LUI” gridò allo scandalo, ne fece un caso mediatico. Furono chieste le mie dimissioni dall’incarico. Ora si chiude la strada per un’inaugurazione di una sede del suo movimento. Ora è tutto lecito? Cerignola sta riflettendo e sta meditando…. ha scoperto in pochissimo tempo la tua vera identità! Mistificatore e bugiardo!!! Comincia ad alzare i tacchi…».

Nessuna replica da parte del Primo cittadino che, pur molto attivo sul social, sembra non aver colto le proteste dei tanti cittadini che continuano incessantemente a pubblicare la foto incriminata, in pubblici gruppi o sulle proprie bacheche. Commenta, attraverso una nota facebook stamane, limitandosi ad esaltare il successo della serata: «Nella mia personale classifica delle giornate più belle della mia vita devo trovare un posto per il 4 gennaio 2016, giorno della inaugurazione della nuova sede della Cicogna. Leggevo che era morto il Movimento. Come al solito non hanno capito niente di Noi. Programmati: Volantinaggio a Torricelli; Volantinaggio in via Luogosanto; Comizio mensile; Convegno delle liste civiche della Provincia di Foggia». Parafrasando il comico barese, sembra quanto mai opportuno affermare: “Che Bella Giornata”.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Infertilità femminile: al “Tatarella” di Cerignola nuove tecniche diagnostiche

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG). Unico centro...

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse,...

Memoria e impegno per la legalità, appuntamento a Cerignola con Pinuccio Fazio

Si terrà a Palermo, il prossimo 21 marzo, la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,...

In Capitanata «il pericolo vero è la borghesia mafiosa»

La quarta mafia nelle sue articolazioni (Società, mafia garganica e mafia cerignolana) e poi quella zona grigia che si innerva intorno a malaffare professioni,...

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la ricollocazione di alcuni membri di...