Pubblicità
pub_728_90
Sportweb

In manette sodalizio dedito agli assalti a portavalori, effettuati con tecniche paramilitari

Una decina di persone appartenenti ad una banda dedita ad assalti a caveau e portavalori è stata arrestata dei carabinieri in varie città pugliesi, campane e lucane. Potevano contare su una organizzazione paramilitare, che pianificava nel dettaglio gli assalti a portavalori e caveau di banche, con una fitta rete logistica e dotazioni di armi da guerra. I dieci arrestati, la maggior parte dei quali professionisti degli assalti, vivevano ad Andria e Canosa di Puglia, con appoggi nel beneventano, nel vicentino e nel basso Lazio. Solo alcuni di loro sono fiancheggiatori incensurati utilizzati dalla banda per appoggio fuori area. Puglia, Basilicata, Campania, ma anche Lombardia, le regioni toccate dall’operazione.

Il gruppo aveva pianificato cinque colpi, due dei quali sono stati sventati dai carabinieri e altri tre programmati in Puglia, Basilicata e Campania. I duecento militari impiegati, con l’ausilio di unità cinofile, elicotteri e geo-radar utili per la ricerca di armi, hanno sequestrato alcuni mitragliatori Kalashnikov nella disponibilità degli arrestati. Gli arresti sono stati eseguiti sulla base di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Trani, su richiesta della locale Procura. L’accusa è per tutti di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine aggravate in danno di furgoni portavalori e caveau, nonché ricettazione, riciclaggio, detenzione e porto abusivo di armi da guerra. Le indagini dei carabinieri della compagnia di Barletta sono state avviate in seguito a numerosi assalti a bancomat avvenuti recentemente tra Puglia e Basilicata. L’organizzazione, secondo gli investigatori, pianificava nei dettagli gli assalti attraverso lo studio dell’obiettivo. Aveva anche creato una rete logistica di supporto a ridosso dell’obiettivo, e utilizzava armi da guerra, soprattutto kalashnikov e esplosivi ad alto potenziale. Disponeva inoltre, di potenti autovetture, escavatrici per provocare la forzatura di caveau e mezzi blindati.

Nel corso dell’inchiesta, due sono state le rapine sventate dagli investigatori – una a San Nicola di Melfi (Potenza) e Torrenova (Benevento) – attraverso il tempestivo cambio di itinerario del blindato e il recupero dei mezzi pesanti che ne avrebbero sbarrato la strada, mentre altri tre erano i colpi che la banda avrebbe messo a segno in città del nord Italia: caveau Banca Popolare di Milano, in piazza Duca D’Aosta, un deposito orafo di Tezze sul Brenta (Vicenza) e un blindato in Marghera (Venezia). Tutti sventati con le odierne catture. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati in casa di uno degli arrestati due fucili a canne mozze con matricola abrasa.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Oggi tre casi di Covid-19 in Puglia, nessuna variazione nella Capitanata

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito...

Omicidio Dipaola, nel processo condannato a 22 anni di reclusione il cugino reo confesso

La corte d’assise di Milano ha condannato a 22 anni di reclusione (ed a tre anni di libertà vigilata una volta espiata la pena) Sebastian Ganci, 41 anni,...

In Puglia fissata al 24 settembre la data di riapertura delle scuole

"Suonerà nella seconda metà di settembre la campanella per migliaia di studenti e studentesse della Puglia. L'emergenza sanitaria da Covid 19 ha pesantemente inciso...

Sante Cartagena coordinatore cittadino di Forza Italia giovani

Si aggiungono nuovi tasselli che rilanceranno il movimento giovanile e di conseguenza l'intero movimento di Silvio Berlusconi. Infatti Marzia Spagnuolo ha provveduto a nominare nuovi...

Da sei giorni in Puglia non si registrano casi di Coronavirus

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Non si ferma all’alt dei carabinieri con patente revocata: arrestato a Cerignola un sorvegliato speciale

Alcuni giorni fa, i militari della Stazione Carabinieri di Cerignola, nel corso di un servizio di controllo del territorio...

Omicidio Dipaola, nel processo condannato a 22 anni di reclusione il cugino reo confesso

La corte d’assise di Milano ha condannato a 22 anni di reclusione (ed a tre anni di libertà vigilata una volta espiata...

La presidenza del Rotary Club Cerignola per l’anno 2020/21 è passata al dott. Francesco di Biase

Sabato 27 giugno, il Rotary Club Cerignola ha festeggiato il Passaggio del Martelletto, cerimonia che segna il passaggio di...