lunedì, 24 Febbraio - 01:54
Sportweb
pub_728_90

A Bari aumenta la Tari. Identico rischio per Cerignola

i più letti

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti...
Gennaro Balzano
Giornalista, corrispondente da Cerignola per La Gazzetta del Mezzogiorno, insegna nella scuola primaria. Collabora con l'Università di Bari ed è consulente in comunicazione in diversi progetti.

A Bari la Giunta comunale ha dato il via libera alle nuove tariffe Tari per il 2016. Ai cittadini del capoluogo pugliese toccherà pagare circa il 10,5 per cento in più sulle utenze domestiche, mezzo punto in più per attività commerciali e uffici. A generare un simile aumento è innanzitutto il maggior costo di smaltimento dei rifiuti in discarica. Infatti è cresciuto il costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti (oggi 68 milioni di euro, ndr) proprio a causa della chiusura di alcune discariche pubbliche nel barese sostituite da un impianto privato di Taranto. Per esemplificare a Bari per una casa da 100 metri quadrati in cui vive una famiglia di 4 persone la tassa sui rifiuti passerà da 336 euro a 374 euro, ovvero più 38 euro.

Questo è quanto accade oggi a Bari, ma è anche il rischio che corrono alcuni altri comuni pugliesi. Tra questi vi è Cerignola, laddove la discarica consortile di Contrada Forcone-Cafiero risulta pressoché satura e se non si procede alla costruzione del nuovo lotto, come per il barese, si potrebbe a breve andare a scaricare in altro luogo. Soluzione che non risulterebbe indolore, poiché l’aumento sostanziale per i contribuenti cerignolani comunque ci sarebbe. Inoltre il “problema” differenziata non permette di dormire sonni tranquilli. Ai proclami di possibili innalzamenti della percentuale di raccolta differenziata, si contrappone la cruda verità dei numeri, di un azienda di raccolta (la SIA, ndr) che oggettivamente non ha le risorse per dar seguito ad un progetto serio di Raccolta Differenziata, un progetto che non diventi la già vista sperimentazione alle Fornaci.

Tra ordinanze e proroghe il sistema di raccolta è riuscito a non implodere. L’immondizia non è rimasta per le strade di mezza Capitanata, il nuovo lotto non si è costruito ancora. Certo è che tale situazione non potrà durare per molto. Le esigenze di programmazione in tema di rifiuti a livello regionale sono altre. Presso Forcone-Cafiero il nuovo lotto alla fine si farà (e gli uomini del NOE attendono di conoscerne la tempistica di realizzazione). La differenziata, oggi a livelli ridicoli, avrà bisogno di tanto tempo e risorse per decollare. Gli impianti sequestrati dovranno esser messi a norma. In tutto questo, se i rifiuti dovranno andare fuori città (Foggia o peggio Taranto, ndr) aumenterà anche per Cerignola la TARI e, a considerare le premesse il rischio non è poi tanto remoto.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Quattro reti al Sorrento, il Cerignola continua nella rimonta: sognare si può

Con un primo tempo fantastico, il Cerignola supera il Sorrento (4-2), anche se nella ripresa l'Audace concede qualcosina di...

Baresi e leccesi: scontro tra tifoserie sulla A16 all’altezza di Cerignola

In tarda mattinata, lungo l’autostrada A16 Canosa-Napoli, si è registrato uno scontro tra tifoserie. Al km 154 alcuni tifosi del Bari avrebbero aspettato il passaggio...

Coronavirus, task force in Puglia. Oltre 130 casi in Italia, Casa Sollievo chiude alle visite

Sul fronte Coronavirus anche la Puglia corre ai ripari e annuncia una nuova riunione della task force regionale ad inizio settimana. SI intensificano i controlli...

Raffica di controlli e contravvenzioni a Cerignola per automobilisti indisciplinati

Oltre 70 conducenti e 40 veicoli controllati in tre ore ieri mattina a Cerignola e ben 36 contravvenzioni elevate per altrettante infrazioni al Codice...

Fermato con 50 grammi di cocaina sulla ss 89: scatta l’arresto per un 25enne di Cerignola

Il robusto servizio dell’altro ieri, svolto tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia, finalizzato a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti e a controllare in maniera...