pub_728_90
Sportweb

Questione depuratore, Metta: “Ordinanza Sindacale”. Soluzione ancora in alto mare

i più letti

Il Cerignola si sblocca in trasferta, col Gladiator vittoria netta e importante

A Santa Maria Capua Vetere arriva la tanto sospirata vittoria esterna per l'Audace Cerignola: 0-3 sul Gladiator inequivocabile degli ofantini,...

Ancora un 3-0, la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola liquida anche la Pegaso Molfetta

È una Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che continua a stupire quella che ieri sera, in un PalaFamila avvolto in...

Anche a Modica, è corsara l’Ares Flv (0-3). Conservato il primato a punteggio pieno

Non si arresta il cammino a pieno regime dell'Ares Flv Cerignola, che passa a Modica sull'Egea Pvt per 0-3...

La questione depuratore, e il conseguente cattivo odore diffuso in città che sembra non dare tregua nelle ultime settimane, tiene banco nell’agenda politica del Sindaco Metta che, però, stando ai dati empirici in possesso non vede ancora la luce della risoluzione. Un’apparente impotenza da parte di chi oggi amministra che suscita non poche preoccupazioni nei cittadini cerignolani, costretti quotidianamente a ‘respirare’ olezzi insopportabili.

In una nota stampa di ieri, il Primo cittadino, precisava l’ennesima azione di segnalazione agli organi competenti annunciando un’ordinanza sindacale per provare ad avviare azioni di pressing sugli Enti preposti al buon funzionamento dell’impianto. «La città di Cerignola è quotidianamente interessata dall’intollerabile fenomeno del propagarsi di questi miasmi, con conseguenti disagi che, per particolari categorie di cittadini a più alto rischio, rappresentano già oggi un concreto e reale pericolo per la salute pubblica – scrive Metta -. Di concerto con il Comando della Polizia Municipale e con la Avvocatura Comunale sto predisponendo, per quanto di mia stretta competenza, una ordinanza sindacale, che disponga interventi immediati, facendone carico agli Enti e Società preposti a garantire il corretto funzionamento dell’impianto di depurazione».

In realtà, però, così come precisato a più riprese, la problematica è molto più ampia e interessa anche sversamenti illeciti, così come precisato tempo fa dall’ARPA Puglia; la questione, perciò, persiste e la soluzione non sembra esserci, nonostante i proclami di una campagna elettorale fondata, tra le altre cose, proprio sulla salute, sull’ambiente cittadino, e sulla salubrità dell’aria.

 

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Il Cerignola si sblocca in trasferta, col Gladiator vittoria netta e importante

A Santa Maria Capua Vetere arriva la tanto sospirata vittoria esterna per l'Audace Cerignola: 0-3 sul Gladiator inequivocabile degli ofantini,...

Ancora un 3-0, la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola liquida anche la Pegaso Molfetta

È una Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che continua a stupire quella che ieri sera, in un PalaFamila avvolto in un silenzio surreale, ha avuto...

Anche a Modica, è corsara l’Ares Flv (0-3). Conservato il primato a punteggio pieno

Non si arresta il cammino a pieno regime dell'Ares Flv Cerignola, che passa a Modica sull'Egea Pvt per 0-3 (19-25; 24-26; 12-25 i parziali)...

Cerignola, commando assalta all’alba un supermarket: bottino da migliaia di euro

Non è ancora quantificato il bottino della rapina avvenuta all’alba nel supermercato Penny Market in via Manfredonia a Cerignola dove un commando di cinque...

E’ tempo di compiere un blitz esterno: il Cerignola ospite del Gladiator

Un rendimento del tutto insufficiente in trasferta, da invertire a suon di vittorie e con un morale da alimentare partita dopo partita: è la...