pub_728_90
Sportweb

Leo Club in piazza per il progetto Kairos

i più letti

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...

Domenica 22 maggio a partire dalle ore 10.00, in Piazza Vittorio Emanuele (Foggia), si è svolto l’evento ‘Let’s Play Different-Tutti in Piazza!”. L’evento, organizzato dai Leo Clubs dalla Prima Circoscrizione (della quale fanno parte: Leo Club Foggia Host, Leo Club Foggia ‘Umberto Giordano’, Leo Club San Severo, Leo Club Cerignola e Leo Club Barletta) rientra nel più ampio Progetto Kairòs, portato avanti da tutti i Leo italiani.

Obiettivo di tale progetto è quello di far percepire la diversità come una ricchezza e non come un limite invalicabile, attraverso un programma di integrazione in cui ci si mette in gioco tentando di scoprire le meraviglie della ‘diversità’. Questo è lo scopo di LETS’ PLAY DIFFERENT, il gioco dell’oca ideato da alcuni soci del Multidistretto Leo 108 ITALY, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone normodotate alla disabilità; ogni casella prevede per il giocatore o per la squadra una prova non di abilità, bensì di “disabilità” di tipo motorio, visivo o inerente le problematiche del linguaggio.

Adriana StringaroAdriana Stringaro, Past Presidente Leo Club Cerignola nonché Coordinatore della Prima Circoscrizione, ha dichiarato: “Let’s Play Different è il gioco più magico che c’è poiché ci permette, attraverso il gioco e il divertimento, di trasmettere un messaggio ben più profondo all’animo di bambini ed adulti. Troppo spesso – prosegue il Coordinatore- si parla di integrazione dei disabili tra i normodotati, ma non si pensa mai all’esperienza contraria, cioè provare per un attimo ciò che un diversamente abile prova quotidianamente. Piccoli gesti quotidiani come allacciarsi le scarpe con una sola mano o riconoscere un oggetto solo con il tatto o un alimento solo dal gusto, diventa una sfida che ci apre un mondo fantastico fatto di empatia, solidarietà e comprensione dell’altro. Questo è il senso più intimo del progetto Kairòs portato avanti da tutti i Leo italiani. Sia bambini che adulti, domenica mattina, si sono messi in gioco; abbiamo coinvolto gli adulti facendo pescare loro le carte prova, mentre i bimbi si sono cimentati nelle prove pratiche, dimostrando grande determinazione nel portarle a termine. Il nostro obiettivo – conclude Stringaro – è ora quello di portare il nostro progetto nelle scuole elementari. Speriamo di riuscirci.”

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Infertilità femminile: al “Tatarella” di Cerignola nuove tecniche diagnostiche

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG). Unico centro...

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse,...

Memoria e impegno per la legalità, appuntamento a Cerignola con Pinuccio Fazio

Si terrà a Palermo, il prossimo 21 marzo, la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,...

In Capitanata «il pericolo vero è la borghesia mafiosa»

La quarta mafia nelle sue articolazioni (Società, mafia garganica e mafia cerignolana) e poi quella zona grigia che si innerva intorno a malaffare professioni,...

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la ricollocazione di alcuni membri di...