Sportweb
pub_728_90
Pubblicità

Prima il Leicester, oggi il Portogallo: la vittoria del calcio “sudato”

Si chiude l’Europeo di Calcio Francia 2016, probabilmente nella maniera più sorprendente, con la vittoria del Portogallo che in pochissimi avrebbero dato per favorito all’inizio della competizione. Portogallo qualificatosi nel girone eliminatorio come una delle migliori terze e giunto in finale a battere i padroni di casa della Francia, proprio nel loro stadio e davanti al loro pubblico. Ha vinto il Portogallo di Cristiano Ronaldo, senza Cristiano Ronaldo, costretto ad uscire per un infortunio dopo pochi minuti dal calcio di inizio. Tutto bene però hanno fatto i suoi compagni di squadra che – senza di lui – hanno resistito nei 90 minuti, per poi segnare ai supplementari con Eder.

Una vittoria sorprendente che chiude una stagione calcistica altrettanto sorprendente, che ha visto il Leicester vincere il campionato inglese con una squadra accreditata per ottenere una tranquilla salvezza, per poi trionfare in Premier.

I rossoverdi allenati da Fernando Santos hanno compiuto un cammino certo non appariscente, ma che ha portato i suoi frutti: solo una vittoria nei tempi regolamentari (col Galles in semifinale), tre partite su quattro della fase ad eliminazione diretta concluse ai supplementari o ai rigori (con la Polonia dei quarti). Una squadra che ha prevalso in una sola circostanza nei 90 minuti, ma che d’altra parte ha chiuso il torneo da imbattuta -particolare non marginale- e che, proprio per il fatto di aver trascinato gli avversari ai prolungamenti, ha saputo concretizzare al massimo le sue doti di “sfinimento”.

È forse la dimostrazione che nel calcio di oggi non contano più soltanto i grandi talenti, ma conta lo spirito di squadra, il senso di appartenenza e di attaccamento alla maglia. Ed in verità è stata la tendenza di questo Europeo, con gli exploit anche di Galles ed Islanda: poca tecnica ed inventiva, molto agonismo e pragmatismo. Non contano più le figurine degli idoli che ti mollano nei momenti più importanti, ma conta quella voglia di “sudare” in campo e non sui social, che cerca il bello nelle azioni in campo e nelle coreografie dei tifosi e non nelle trovate pubblicitarie o nelle sfilate di moda. Mentre le “grandi” chiacchierano sui giornali e affollano le tv, le “piccole” costruiscono il loro sogno e passo dopo passo cercano di avvicinarsi ad esso e, nel caso di Leicester e Portogallo, realizzarlo.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
Cala la pasta

Ultim'ora

Oggi tre casi di Covid-19 in Puglia, nessuna variazione nella Capitanata

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito...

Omicidio Dipaola, nel processo condannato a 22 anni di reclusione il cugino reo confesso

La corte d’assise di Milano ha condannato a 22 anni di reclusione (ed a tre anni di libertà vigilata una volta espiata la pena) Sebastian Ganci, 41 anni,...

In Puglia fissata al 24 settembre la data di riapertura delle scuole

"Suonerà nella seconda metà di settembre la campanella per migliaia di studenti e studentesse della Puglia. L'emergenza sanitaria da Covid 19 ha pesantemente inciso...

Sante Cartagena coordinatore cittadino di Forza Italia giovani

Si aggiungono nuovi tasselli che rilanceranno il movimento giovanile e di conseguenza l'intero movimento di Silvio Berlusconi. Infatti Marzia Spagnuolo ha provveduto a nominare nuovi...

Da sei giorni in Puglia non si registrano casi di Coronavirus

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì...

SOSTIENI LANOTIZIAWEB.IT

LANOTIZIAWEB.IT è il tuo quotidiano, quello che leggi gratis da dieci anni. I giornalisti della Redazione in questo particolare periodo (#emergenzaCoronavirus) stanno lavorando giorno e notte per offrire un’informazione precisa, puntuale ed affidabile. Per supportarci oggi ti chiediamo (se puoi e vuoi) un piccolo contributo. Non è un abbonamento o una sponsorizzazione: sarà una semplice donazione. Grazie!

Dona Adesso

i più letti

Omicidio Dipaola, nel processo condannato a 22 anni di reclusione il cugino reo confesso

La corte d’assise di Milano ha condannato a 22 anni di reclusione (ed a tre anni di libertà vigilata una volta espiata...

Sante Cartagena coordinatore cittadino di Forza Italia giovani

Si aggiungono nuovi tasselli che rilanceranno il movimento giovanile e di conseguenza l'intero movimento di Silvio Berlusconi. Infatti Marzia...

In Puglia fissata al 24 settembre la data di riapertura delle scuole

"Suonerà nella seconda metà di settembre la campanella per migliaia di studenti e studentesse della Puglia. L'emergenza sanitaria da...