pub_728_90
Sportweb

Cede controsoffitto in un bagno. Chiusa la Carducci fino al 3 novembre

i più letti

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...
Vito Balzano
Caporedattore, giornalista. Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale, Istituzionale e Politica. Dottore di Ricerca in Dinamiche Formative ed Educazione alla Politica.

Il plesso Carducci dell’Istituto Comprensivo “Carducci-Paolillo” rimarrà chiuso fino al 3.11.2016, a seguito di un’ordinanza straordinaria emessa da Palazzo di Città. Alla base del provvedimento, che ha portato anche all’uscita anticipata degli alunni alle 13.20, la caduta parziale di una contro soffittatura in un bagno a piano terra e di qualche calcinaccio. Il tutto a bagni chiusi.

«Nessun pericolo per la struttura» racconta il dirigente scolastico Giacomo Vitale. «A seguito di tale avvenimento si procederà ad un ripristino nel più breve tempo possibile. Chiaro che, con i bagni chiusi, è impossibile garantire il normale svolgimento delle lezioni».

«Non vi è alcun problema di staticità o pericolo per soffitti o pavimenti – precisa l’ing. Donato Calice, presente nel plesso per lavori di infiltrazioni in alcune aule -, anche perché sono state fatte prove di recente ed esistono relazioni. Sapevamo di un problema al controsoffitto, e non al soffitto – precisa -, e infatti avremmo avuto nei prossimi giorni un incontro con il comparto edilizia scolastica dell’ex-provveditorato, proprio per calendarizzare un intervento».

Nessun pericolo quindi per la scuola o per l’incolumità degli alunni. Un evento simile avvenne nello stesso istituto anche nel 1993 in un bagno attiguo. Nei giorni di chiusura tuttavia si procederà al ripristino del bagno e a ulteriori e più approfondite verifiche.

IL COMMENTO DEL VICESINDACO RINO PEZZANO

“La chiusura temporanea dell’istituto scolastico ‘G. Carducci’ è un atto meramente precauzionale di questa amministrazione, finalizzato anzitutto a consentire sopralluoghi e verifiche accurate su una struttura già monitorata e destinataria di finanziamenti ministeriali di ristrutturazione”. Così il vicesindaco di Cerignola, Rino Pezzano, spiega l’ordinanza n. 92, firmata stamattina, con cui si dispone la sospensione dell’attività didattica della scuola primaria “G.Carducci” fino al prossimo 3 novembre.

Questa mattina il sopralluogo del vicesindaco, accompagnato dal dirigente dei Lavori Pubblici, dott. Clorindo Izzillo, e dalla ditta incaricata dei lavori, Cadinvest srl, per verificare lo stato dei luoghi dopo la notizia del cedimento parziale della controsoffittatura all’interno del bagno degli alunni.

“La visione diretta dello status quo mi consente di rasserenare le famiglie – prosegue Pezzano-: non vi è alcun pericolo per l’incolumità degli studenti. Piuttosto la chiusura è atto meramente prudenziale e consentirà alla ditta incaricata di eseguire gli interventi urgenti di ripristino dello stato dei luoghi e la verifica dello stato di conservazione di tutte le parti strutturali dell’edificio, nell’ambito di una più generale opera di manutenzione già decisa per l’istituto da questa amministrazione”. L’istituto è risultato, infatti, beneficiario del contributo erogato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito del Fondo ‘La Buona Scuola’ per il miglioramento e la valorizzazione dell’istruzione scolastica. Un intervento cofinanziato dal Comune di Cerignola.

“Mi preme sottolineare come l’ordinanza di chiusura coincida parzialmente con il ponte delle festività di Ognissanti e la ricorrenza del 2 novembre” evidenzia il vicesindaco. “Il che ci consentirà di ridurre al minimo i disagi per la popolazione studentesca, che non subirà stravolgimenti sostanziali del percorso didattico”.

ordinanza

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Infertilità femminile: al “Tatarella” di Cerignola nuove tecniche diagnostiche

Le coppie con problemi di sterilità oggi hanno una opportunità in più di diagnosi. È la Sonoisterosalpingografia (SHSG). Unico centro...

Cerignola e i due volti della Giornata della Memoria

Cerignola rivive anche nella Giornata della Memoria, ieri 27 gennaio, le sue contraddizioni. Una città dai due volti, che ha raccontato due storie diverse,...

Memoria e impegno per la legalità, appuntamento a Cerignola con Pinuccio Fazio

Si terrà a Palermo, il prossimo 21 marzo, la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,...

In Capitanata «il pericolo vero è la borghesia mafiosa»

La quarta mafia nelle sue articolazioni (Società, mafia garganica e mafia cerignolana) e poi quella zona grigia che si innerva intorno a malaffare professioni,...

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la ricollocazione di alcuni membri di...