Sportweb
pub_728_90

Condannato a 2 anni il consigliere Monterisi: possibile sospensione dalla carica

Possibile una sospensione per il consigliere fino ad un massimo di 18 mesi

i più letti

Scende dalla macchina e viene gambizzato. Vittima un 44enne demolitore di Cerignola

E’ rimasto ferito nella mattinata di ieri un 44enne del posto, raggiunto da un colpo di pistola al polpaccio....

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti...

Nascondeva cocaina fra le cassette della frutta, ai domiciliari 33enne di Cerignola

Nella giornata di ieri 24 gennaio u.s., Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P. S. di Cerignola...
Vito Balzano
Caporedattore, giornalista. Laureato in Scienze della Comunicazione Sociale, Istituzionale e Politica. Dottore di Ricerca in Dinamiche Formative ed Educazione alla Politica.

I tempi della giustizia risultano essere spesso troppo lunghi e le sentenze arrivano quando il fatto è già consegnato alla storia. Lo storico processo dei “grattini” a Cerignola, quello che vide coinvolto l’allora Sindaco Antonio Giannatempo, poi assolto, continua infatti a riservare sorprese e colpi di scena.

E’ stata emessa qualche giorno fa, il 20 dicembre, la sentenza di secondo grado, rispetto ad alcuni reati che hanno visto coinvolti alcuni volti noti della cerignola politica. Si tratta di Michele Monterisi, oggi consigliere comunale del Movimento Politico La Cicogna, all’epoca coinvolto nella questione. Per lui la Corte d’Appello ha confermato la prima sentenza del Tribunale di Foggia, con la quale lo stesso era stato condannato a due anni di reclusione, con pena sospesa, per il reato di peculato.

All’opportunità politica che un pubblico amministratore resti in carica nonostante una condanna in secondo grado, per un delitto come il peculato, si aggiungerebbero le prescrizioni della Legge Severino. Infatti all’articolo 11 della stessa si legge. «Sono sospesi di diritto dalle cariche indicate al comma 1 dell’articolo 10». Quindi anche i consiglieri comunali. «Coloro che hanno riportato una condanna non definitiva per uno dei delitti indicati all’articolo 10, comma 1, lettera a, b e c». Quindi anche il peculato, art. 314-316 c.p.. «Coloro che, con sentenza di primo grado, confermata in appello per la stessa imputazione, hanno riportato, dopo l’elezione o la nomina, una condanna ad una pena non inferiore a due anni di reclusione per un delitto non colposo».

Quindi la conferma della sentenza potrebbe significare per il consigliere cicognino, come prescrive la Severino, una sospensione fino ad un massimo di 18 mesi, sia per la tipologia di reato che per il tipo di pena. In tale periodo una possibile riconferma in Cassazione della stessa sentenza significherebbe la decadenza dalla carica. Oppure se non vi fosse giudizio entro i 18 mesi vi sarebbe il reintegro automatico. E ancora se dovesse esserci assoluzione ci sarebbe il reintegro lo stesso.

Il quadro del candore, contrapposto alla solita vecchia politica e dipinto in questi anni dai “mettiani”, comincia a sbiadirsi. Seppur nessuno è in assoluto colpevole fino all’ultimo grado di giudizio, il cambiamento – che doveva essere in meglio – col passare dei giorni si palesa sempre più nella solita minestra riscaldata.

il_segno
Oropoint_300_250
Ultimi Spazi
OSS_300_250
Cala la pasta

Ultim'ora

Dopo lo scioglimento per mafia, Rino Pezzano vuole candidarsi alla regione

Dopo lo scioglimento e il successivo commissariamento per infiltrazioni mafiose è partita - già da diversi mesi - la...

Gli studenti del Pavoncelli dei corsi Meccanica e Moda rientrati dalla formazione in Emilia Romagna

E’ terminata la formazione in alternanza scuola lavoro nell’ambito del progetto Pon “A tutta Meccanica” e “Creando s’impara” per gli studenti del Pavoncelli, dopo...

Il big match in due puntate va a Melendugno, Pallavolo Cerignola sconfitta 3-1

Termina con la vittoria per 3-1 della New Optics Melendugno l’attesa sfida valevole per la 13° e ultima giornata del girone di andata del...

“Storie da tè”, serata nel segno del crime con Romano De Marco

Si è rivolto agli appassionati del genere crime il primo appuntamento del 2020 delle “Storie da tè”, il ciclo di incontri letterari ospitato da...

Cerignola, tre arresti dei Carabinieri: eseguiti provvedimenti restrittivi per condanne da scontare

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno eseguito sei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti di altrettante persone, per reati...