More

    HomeNotizieAttualità25 aprile, l'appello dell'ANPI nel «silenzio dell’amministrazione comunale»

    25 aprile, l’appello dell’ANPI nel «silenzio dell’amministrazione comunale»

    Pubblicato il

    Tra pochi giorni sarà 25 aprile, le Festa della Liberazione, che coincide questa’anno con il «silenzio dell’amministrazione comunale sul tema della memoria». A dirlo è il locale circolo dell’ANPI “Pasquale Specchio”.

    «Il 25 aprile – si legge nella nota del Presidente del locale circolo Vincenzo Colucci – cade quest’anno in un complesso di vicende europee che riporta l’orologio della storia in un tempo dove la civiltà e le pratiche democratiche erano pesantemente oscurate. Una profonda crisi economica da cui si riesce con difficoltà a vedere una via d’uscita, il proliferare di movimenti di chiara marca neonazista e neofascista che arrivano fin dentro i governi, e il panorama drammatico di decine di migliaia di immigrati in fuga da guerre e disperazione che ricevono come risposta dalla politica e dalle istituzioni quasi esclusivamente muri e abbandono, devono far riflettere tutti sull’inquietante e gravissima china che sta prendendo il vivere civile. Non è questa la società che sognavano i combattenti per la libertà. Non è questo il futuro cui aspiravano, deprivato di coscienza, senso di responsabilità, solidarietà. Auspichiamo un 25 aprile di piena e robusta memoria.

    Una Festa che rimetta al centro dei ragionamenti e dei comportamenti politici e sociali preziosi e decisivi “comandamenti”: antifascismo, Resistenza e Costituzione.  Una giornata come una stagione di impegno e profonda, viva Liberazione. Una giornata che dal giorno successivo inneschi un cammino collettivo, sguardi e azioni solidali e responsabili anche nella nostra città, dove criminalità, sfruttamento e malaffare sembrano imperare. 

    Con rammarico ci tocca sottolineare, senza voler innescare inutili polemiche, il silenzio dell’amministrazione comunale sul tema della memoria, che esclude e non invita l’ANPI alle manifestazioni ufficiali per il 25 aprile, ammesso che ci abbiano pensato, visto che ad oggi nessun comunicato o manifesto cittadino ricorda la cosa, a scapito della memoria collettiva. L’ANPI è in campo e lavorerà per questo, con lo spirito e la determinazione dei suoi ispiratori: le partigiane e i partigiani».

    Programma manifestazione cittadina nella ricorrenza del 71° Anniversario della Liberazione

    Venerdi 22 aprile, ore 19,00 – ResUrb (ViaTrinitapoli)

    Presentazione del libro “Il tenore partigiano”, presente l’autore Lello Saracino

    Lunedi 25 aprile – Festa della Liberazione dal Nazifascismo

    Corteo Antifascista

    ore 18.00      Raduno davanti alla Villa Comunale

    ore 19,00      Deposizione corona commemorativa all’antifascista Teodato Albanese

                           Lettura a più voci di testi partigiani

                            Interventi conclusivi

    2 COMMENTS