More

    HomeSportCalcioChiusura del girone d'andata: l'Audace Cerignola riceve la pericolante Avetrana

    Chiusura del girone d’andata: l’Audace Cerignola riceve la pericolante Avetrana

    Per i gialloblu ora un doppio turno casalingo prima della sosta natalizia

    Pubblicato il

    Subito in campo il campionato di Eccellenza, che domani vedrà disputarsi la quindicesima ed ultima giornata di andata. Tre giorni dopo il big match in casa del Bitonto, l’Audace Cerignola riceve l’Avetrana al “Monterisi”, in un match da affrontare con la massima concentrazione. Nella super sfida in campo avverso contro la capolista, la formazione di Farina ha mostrato ancora una volta le sua qualità: un carattere mai domo, propositività nel gioco e nella ricerca costante del risultato e la capacità di non disunirsi mai, neanche quando la situazione si fa molto complicata. L’aver spento a pochi secondi dal triplice fischio la prima fuga del torneo ai neroverdi, che già pregustavano il successo, ha suscitato l’entusiasmo di un gruppo che ribadisce con sempre maggior forza l’ambizione di vincere e raggiungere l’obiettivo. Con poco più di 48 ore per preparare l’incontro, il tecnico casertano deve eliminare le scorie nervose di una partita così importante e tirata, dosando le energie e studiando le mosse per ottenere un nuovo successo casalingo. Non ci saranno gli squalificati Ciano e Cappellari, entrambi espulsi giovedì: uno fra Sakho, Martinez e Matera prenderà il posto del centrale, mentre il ballottaggio Oliva-Trovè deciderà il posto di esterno alto a destra. Russo, ancora una volta decisivo in trasferta così come ad Altamura, potrebbe tornare titolare a sinistra: inamovibile il trio Morra-Loiodice-Di Rito, con quest’ultimo che si è presentato benissimo alla platea ofantina, firmando due reti nelle prime due presenze in gialloblu. Opposto ad un avversario pericolante, il Cerignola sa bene che gare del genere possono nascondere insidie: è necessario ottenere il massimo in un doppio turno fra le mura amiche per arrivare alla sosta natalizia nel migliore dei modi.

    Alla sua prima apparizione in Eccellenza, l’Avetrana annaspa al momento nei bassifondi della graduatoria: sono 10 i punti racimolati, per un penultimo posto in coabitazione con l’Hellas Taranto. Il computo complessivo parla di due vittorie, quattro pareggi ed otto sconfitte; dodici reti realizzate e ventidue subite, peggior difesa del torneo escludendo la Vigor Trani che ha incassato goleade mandando in campo juniores per numerose volte. La squadra allenata da Pellegrino cerca di mantenere il posto nel massimo campionato regionale puntando in prima linea sugli attaccanti Coquin (il francese miglior marcatore con quattro centri) e Richella: di buon livello anche il portiere Maggi ed il difensore Macaluso. Un solo punto nelle ultime quattro uscite per i biancoarancio, che lontano da casa hanno vinto solo a Trani e pareggiato a Molfetta: tra le sconfitte però da segnalare una di misura ad Altamura, sintomo che l’Avetrana sia comunque una compagine potenzialmente fastidiosa.

    Sarà la prima assoluta fra le due formazioni: calcio d’inizio alle ore 14.30, con la direzione di gara affidata al sig.Daddato della sezione di Barletta.