More

    HomeEvidenzaConsiglio comunale turbolento, dai debiti fuori bilancio alla sicurezza

    Consiglio comunale turbolento, dai debiti fuori bilancio alla sicurezza

    Pubblicato il

    Un consiglio comunale, quello tenutosi il 22 dicembre, che vede fin da subito momenti di tensione tra maggioranza e opposizione. Al centro del dibattito criminalità, fumi tossici, debiti e i “presunti” danni all’immagine del Sindaco a causa dell’episodio della famosa “scatola di biscotti contenente 20.000 euro” dello scorso 6 Dicembre.

    Interessante lo scambio di battute tra Teresa Cicolella del Pd e Antonio Lionetti, assessore all’ambiente. «Da diversi giorni i nostri cittadini chiamano i vigili urbani per segnalare loro alcuni roghi tossici nella zona periferica della nostra città. Cosa sono e quali risposte da questa amministrazione ai cittadini?» chiede la consigliera. «Si informi meglio – replica Lionetti -, perché non è vero che il Comando dei vigili urbani non offre risposte ai nostri concittadini, anzi. A Cerignola si sta cercando di risolvere questo annoso problema con delle foto-trappole che inchioderanno i responsabili di questi atti».

    E il capogruppo di maggioranza Loredana Lepore a introdurre la questione del tentativo di corruzione con i ventimila euro. «E’ un’azione indecorosa che ha arrecato danni all’immagine non solo al sindaco Franco Metta ma anche al nostro paese – sostiene la Lepore – e per tali motivazioni la delibera di costituzione parte civile del Comune di Cerignola dovrebbe essere approvata all’unanimità». E’ Mario Rendine dai banchi dell’opposizione a sottolineare come le informazioni in possesso si riducano alle sole dichiarazioni del Sindaco ed inoltre sarebbe positiva la scelta di un avvocato interno e non esterno». Ne nasce un battibecco tra il Sindaco Franco Metta e il consigliere Rendine. Il consiglio viene temporaneamente sospeso, mentre si riscrive il provvedimento integrandolo con le istanze dell’opposizione.

    Dopo una prima parte più accesa il consiglio procede serenamente, con l’approvazione di debiti e variazioni urgenti. Tommaso Sgarro mette in luce alcune incongruenze sulle spese della Polizia Municipale, sulle assegnazioni dirette immotivate e sui 300.000 euro di debiti fuori bilancio. Altra discussione sulla strada che unirà viale Usa a Torricelli, con la relazione dell’assessore Bufano. Ai dubbi di Sgarro la replica di Franco Metta: «stai tranquillo Sgarro, il finanziamento ci sarà».

    Nel pomeriggio alla discussione sulla sicurezza il Sindaco Metta risulta assente. Su Facebook screenshot polemici dell’associazione DestrAttiva: «Il Sindaco di Cerignola diserta la seduta pomeridiana del Consiglio comunale – quella in cui si è parlato di Sicurezza e Legalità – ma non può mancare al palazzetto dello sport.  Cerignola merita molto più di questo, merita rispetto» scrivono gli azzurri.

    4 COMMENTS