More

    HomeEvidenzaDa 0-2 a 3-2: una mai doma Cav Libera Virtus riesce a...

    Da 0-2 a 3-2: una mai doma Cav Libera Virtus riesce a battere l’Assitec Sant’Elia

    Il sestetto gialloblu volta pagina dopo la sconfitta di Castellana, ora è secondo ma con una partita in meno

    Pubblicato il

    Bagno di folla al Pala “Dileo” per l’ultima partita dell’anno in serie B2 della Cav Libera Virtus: avversario di turno l’Assitec 2000 Sant’Elia, con le virtussine che riescono a portare a casa la vittoria di campionato col punteggio di 3 set a 2. Con Costantini e Giordano a mezzo servizio, una ispirata Martilotti ha tenuto strette le redini della squadra, riuscita a rimontare da uno svantaggio di due set. Mister Albanese manda in campo la sua squadra con: Altomonte, Costantini, Piemontese, Giordano, Martilotti, Di Candia e Tribuzio (libero). Per le avversarie: Borghini, Di Nardi, Genovesi, Kabunda, Dakaj, Botarelli e Vittozzi (libero).

    Grande avvio per l’Assitec: ace firmato Borghini, un attacco della Di Nardi ed un micidiale primo tempo della Kabunda (5-6), prima che una precisissima Martilotti riesca a penetrare nel muro avversario con una bordata da brividi (9-10). Nonostante il muro della Piemontese ed un tocco di seconda di Altomonte (11-22), il trio ospite Di Nardi-Dakaj-Botarelli riesce a giocare diverse palle perfette, così il primo set si conclude 13-25 per Sant’Elia. Nel secondo periodo, l’orgoglio gialloblu si fa sentire: ace di Altomonte, la Botarelli replica piegando le mani riesce al muro Di Candia-Martilotti ed un errore di Giordano consente alle laziali di rifarsi sotto (9-8). La rimonta dell’Assitec prosegue con Di Nardi e la fast della Borghini su invito di Dakaj scava un piccolo divario (15-19): le ospiti continuano a spingere, Botarelli ha la meglio su Di Candia e vanno sul doppio vantaggio (22-25).

    Sale in cattedra Piemontese nella terza frazione, con una fast che sorprende la Genovesi ed un attacco centrale che infila Kabunda ( 4-1); la pipe di Martilotti su alzata di Tribuzio ed una realizzazione di Di Candia danno il segnale che la Libera Virtus è rientrata in partita (8-5). Una schiacciata della Genovesi viene bloccata con prepotenza dalla Giordano (12-7), poi le distanze si allungano nuovamente grazie agli attacchi di Piemontese (16-10). Capitan Martilotti segna il punto che riapre la sfida, dopo il perfetto recupero di Tribuzio: il tabellone si ferma sul 25-16 per le padrone di casa. Martillotti continua a giganteggiare nel quarto parziale, anche se si registra un elevato equilibrio (13-13). E’ una lotta punto a punto: le ofantine grazie anche alle offensive di Giordano, trovano il modo per colpire la difesa avversaria; Martillotti segna il ventesimo punto, Costantini di potenza sulla parallela (24-20) ed alla prima palla utile Cerignola conquista il tie break.

    Con la serenità ritrovata e la voglia di concludere l’anno con una vittoria, il sestetto gialloblu adesso è straripante, mandando subito in delirio il proprio pubblico con le firme di Costantini e della solita Martilotti. Un’ottima intesa tra il capitano ofantino ed Altomonte riesce a portare la Cav in discreto vantaggio al cambio di campo (8-5). L’allungo prosegue col servizio vincente di Piemontese (10-6) e la potenza di Costantini (13-8): il fallo al palleggio di Dakaj chiude la contesa, col 15-11 che corona una grande rimonta.

    La Libera Virtus scende provvisoriamente al secondo posto, ad una lunghezza da Castellana Grotte, ma con una partita in meno rispetto alle baresi: si tornerà in campo il 7 gennaio, nella trasferta di Sabaudia.

    CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

    Grotte di Castellana 25; Cav Libera Virtus Cerignola 24; Brindisi-San Vito Volley, M2G Solution Asem Bari 22; Volley Manfredonia 20; Volley Virtus Orsogna 19; Assitec 2000 Sant’Elia 13; Pvg Bari 11; Coged Teatina Chieti 9; Pallavolo Minturno 8; Realcaffèmoka Sirs Sabaudia 4; Polisportiva Cisterna 88 3; Dannunziana Pescara 0.