More

    HomeSportBasketIl 2016 si chiude con il big match Udas-Nardò, l'Olimpica cerca punti...

    Il 2016 si chiude con il big match Udas-Nardò, l’Olimpica cerca punti preziosi a Monopoli

    I biancazzurri per riscattare il ko dell'andata, i gialloblu vogliono dare continuità ai risultati

    Pubblicato il

    Una terza giornata di ritorno della Serie C Silver (ultima del 2016), con l’atteso big match al Pala “Dileo” fra la capolista Castellano Udas ed il Pasca Nardò. I salentini, al secondo posto in classifica, sono stati gli unici a battere i biancazzurri nel girone di andata, ed in ogni caso cercheranno anche questa volta di rendere la vita difficile alla capolista. Dal canto loro, gli udassini hanno preparato nel miglior modo questa sfida ed attendono una rivincita, che se andasse in porto, spianerebbe la strada verso un traguardo che tutti scaramanticamente evitano di pronunciare. Nonostante i pochi giorni di allenamento, si ostenta un clima di serenità nell’ambiente Castellano Udas: abbiamo raccolto in esclusiva le sensazioni della vigilia del coach Luigi Marinelli, il quale ripercorre anche il match vittorioso di Ruvo. «E’ una partita che aspettiamo da molto tempo, siamo pronti per prenderci la nostra rivincita. Nardò rispetto alla gara di andata è cresciuta moltissimo così come abbiamo fatto noi, mi aspetto durezza da parte loro ma non saranno da meno i miei ragazzi: un match da vivere in campo e sugli spalti con il giusto pathos. A Ruvo la prima parte della gara è stata intensa, poi abbiamo controllato agevolmente sino alla fine. Noi pensiamo sempre partita per partita, così sarà per domani». Per la statistica va ricordato che il Pasca Nardò ha in classifica 28 punti, con quattordici vittorie e tre sconfitte: arbitri del confronto (ore 20) saranno Menelao di Mola e Crudele di San Severo.

    Per l’Olimpica Ecodaunia Basket confronto lontano dalle mura amiche contro Monopoli: i baresi sono al quinto posto in classifica con 20 punti (frutto di dieci vittorie e sette sconfitte) e puntano sulla fluidità di Gibbs e Liaci con Hamilton in cabina di regia, per fermare i gialloblu di coach Gesmundo. Dopo la brillante vittoria casalinga contro Ceglie, con in campo tutti gli effettivi (compreso il neoacquisto Malpede, ndr), gli ofantini sanno benissimo che d’ora in poi si dovrà vincere ad ogni costo per allontanarsi dalla zona pericolo, ritrovando una tranquillità che negli ultimi tempi -con tutte le traversie accadute- si è faticato a trovare. Il recupero graduale degli infortunati ha consentito un gioco più fluido e veloce per l’Olimpica, che metterà in campo tutta la grinta che serve per cercare di vincere anche in trasferta: dirigerà la sfida (ore 20.30) la coppia brindisina Galluzzo-Marseglia.