More

    HomeSportCalcioIl Cerignola dei nuovi acquisti si presenta contro la Molfetta Sportiva

    Il Cerignola dei nuovi acquisti si presenta contro la Molfetta Sportiva

    Mentre il mercato entra nel vivo, il campionato di Eccellenza continua la sua corsa

    Pubblicato il

    Nella tredicesima giornata di Eccellenza, il calendario mette di fronte Audace Cerignola e Molfetta Sportiva, un impegno che, stando ai pronostici, dovrebbe favorire gli ofantini. Siamo però entrati nella sessione dicembrina del mercato con la società gialloblu che è stata già attivissima in queste primissime ore: tuttavia è bene riportare la concentrazione sul match di domani, rischio che sicuramente mister Farina non farà correre ai suoi giocatori. Hanno salutato in sette, al momento sono arrivati in cinque: la dirigenza col ds Fernandez è intervenuta soprattutto in attacco, colmando una sorta di leggerezza che si avvertiva nel reparto. Gli ingaggi di Monopoli, Loiodice ed in maggior modo Di Rito garantiscono qualità e redditività in zona gol, tutti elementi utili per centrare l’obiettivo da tutti auspicato, la promozione in serie D. Operazioni hanno riguardato anche la porta con Diouf ed il centrocampo con Naglieri: tuttavia non sembra essere conclusa la campagna di rafforzamento; sono vicinissimi i difensori under Trovè dal San Severo e Lecce dal Manfredonia, mentre in prima linea dovrebbe arrivare Mauricio Villa, ex Potenza ed altro argentino. Il Cerignola proviene dal pareggio cercato, voluto ed ottenuto con grande carattere ad Altamura, soffrendo prima l’inferiorità numerica e poi lo svantaggio avversario: dopo due “x” consecutive, sarà necessario sfruttare il fattore campo. Ancora più difficile del solito ipotizzare la formazione che scenderà in campo: ci saranno certamente degli esordi fra i nuovi innesti, le certezze invece riguardano Ciano ed Altares in difesa e Pollidori con Carmine Marinaro in mediana.

    La Molfetta Sportiva naviga in zona playout, al quint’ultimo posto con 10 punti: il bilancio complessivo recita due vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte. Nello scorso turno, riacciuffato al 92′ il Vieste, col gol dell’attaccante senegalese Senè, miglior marcatore della squadra con quattro centri. Anche il Molfetta si sta muovendo in questa finestra di mercato, per ora quasi solo in uscita: sono quattro gli esuberi svincolati, il nuovo volto è il terzino classe ’96 Triozzi. Tutto gira intorno al vulcanico presidente Mauro Lanza, il quale in sostanza ricopre tutti gli incarichi societari e perfino (si vocifera) anche quelli tecnici: sarà assente lo squalificato Cantatore, e i biancorossi potranno contare su buoni elementi quali il portiere Savut, il centrocampista Lamatrice e l’ex di turno Stefanini. Una salvezza da raggiungere con molti juniores nell’organico, spesso fra i tre ed i quattro titolari. In trasferta solo due pareggi racimolati dagli adriatici, che proveranno a difendersi compatti per portar via un risultato positivo.

    Le due squadre non si affrontano dal gennaio 2013, sempre in Eccellenza: finì 2-0 per i gialloblu sull’allora Libertas. Calcio d’inizio al “Monterisi” alle ore 14.30, con la direzione arbitrale affidata al sig. Spina, della sezione di Barletta.