More

    HomeEvidenzaMetta su Amato e Delvino dà numeri in libertà. Ecco le retribuzioni...

    Metta su Amato e Delvino dà numeri in libertà. Ecco le retribuzioni riportate in delibera

    Pubblicato il

    Numeri in libertà, quelli sciorinati dal Primo cittadino Franco Metta nel comunicato stampa giunto ieri pomeriggio alle redazioni locali, dopo la denuncia mattutina de lanotiziaweb.it che evidenziava i compensi dei rinnovi del Capo di Gabinetto, Salvatore Amato, e del Comandante della Municipale Francesco Delvino.

    «Menti gracili e demagoghi – asserisce il Sindaco –: […] dr.ssa Maria Dettori Dirigente – stipendio lordo mensile 5.250,27 – netto 3.030,00; […] dr. Francesco Delvino Dirigente stipendio lordo mensile 5.250,27 – netto 3.420,00Le persone di buon senso capiscono che senza struttura dirigenziale e senza professionalità adeguate nessuna struttura pubblica o provata potrebbe mai funzionare. Dunque, a questa struttura ho aggiunto la professionalità indiscutibile del dr. Amato – prosegue il cicognino -, che avendo tra i suoi compiti anche quello di coordinare la struttura dirigenziale, non poteva che essere inquadrato con la qualifica di dirigente e con un emolumento mensile netto pari a 3.030,00». 

    Evidentemente la matematica non deve essere stata troppo digerita dal Primo cittadino che, delibere alla mano, riporta cifre differenti rispetto ai documenti ufficiali. Infatti, nella delibera numero 195 del 30-07-2015, quella che quantificava il compenso per il posto da Dirigente poi vinto dalla dott.ssa Maria Dettori, si cita testualmente: «[…] il compenso annuo lordo per l’incarico di cui trattasi è pari ad € 94.809,94 compreso oneri riflessi e irap […]». Calcolatrice alla mano, viste le difficoltà di conteggio che in queste ore interessano l’amministrazione Metta, la suddetta cifra suddivisa in tredici mensilità ammonta a € 7.293,07 mensili lordi e non i 5.250,27 sbandierati dal Primo cittadino.

    Discorso eguale per Delvino, che così come riportato nella delibera 374 del 30-12-2015, percepirà una cifra lorda di «€ 106.435,79 compreso oneri riflessi e irap»; sempre con la stessa calcolatrice, dividendo la cifra in tredici mensilità, il compenso mensile lordo risulterà pari a € 8.187,36, e non a € 5.250,27 come afferma Metta. In ultimo, solo per far fede all’ordine dettato dal comunicato stampa, la retribuzione di Amato. Secondo la delibera 373 sempre del 30-12-2015, infatti, questi percepirà una «retribuzione parametrata a quella dirigenziale»; quindi, facendo riferimento alle figure dirigenziali già nominate proprio dalla nuova amministrazione Metta, ovvero la Dettori e Delvino, lo stipendio lordo per Amato sarà verosimilmente una cifra almeno pari a € 7.293,07. A tutto questo, si aggiungano i premi che a fine anno, in tutte le pubbliche amministrazioni, vengono erogati ai dirigenti e che si sommano a quanto previsto dalla retribuzione lorda annua.

    11 COMMENTS